Flora e Scalo non fanno sconti

Stiamo arrivando agli sgoccioli di tutti i campionati. C’è chi domina e chi lotta, sicuramente tutti protagonisti del Bar dello Sport. Ovviamente tutti a parlare di questo Borgo Flora che ormai ha chiuso il suo campionato di Prima categoria. C’è spazio però anche per il Latina Scalo di Iannarilli e la Virtus Lenola di Pecchia, 

Leggi tutto

Stiamo arrivando agli sgoccioli di tutti i campionati. C’è chi domina e chi lotta, sicuramente tutti protagonisti del Bar dello Sport. Ovviamente tutti a parlare di questo Borgo Flora che ormai ha chiuso il suo campionato di Prima categoria. C’è spazio però anche per il Latina Scalo di Iannarilli e la Virtus Lenola di Pecchia, al tappeto incredibilmente sul campo dello Sperlonga. Di emozioni e sorprese ce ne sono state, tutte sempre targate Zonapontina.com

CHI SALE…

Il Flora rimonta e chiude il campionato

Nel primo tempo forse c’era ancora qualcuno che sognava l’incredibile rimonta. Flora sotto a San Michele e San Pietro e Paolo in vantaggio con il Podgora. E’ bastato poco per ribaltare la situazione, tutto merito della squadra di Gesmuno ovviamente che, trascinata da Campagna è riuscita a recuperare e vincere sul campo del San Michele, certamente non una cosa da tutti. Ora manca la matematica, anche se per ottenerla bisognerà superare il San  Pietro e Paolo ormai al Flora manca davvero poco per poter festeggiare l’immediato ritorno in Promozione.

Quando tutto sembra perduto ecco il cuore Cimil

Sembrava cosa fatta il pareggio strappato al Righetti da parte dell’Atletico Cisterna ma alla fine ha avuto ancora una volta la meglio la truppa di Iannarilli. Uno scontro che sulla carta doveva riaprire  il campionato sembra aver dato la mazzata finale sul piano psicologico al Nettuno. Questo Latina Scalo non molla mai ed anche contro una squadra di grande grinta come il Cisterna è riuscita ad avere la meglio grazie al gol di Marcelli nel recupero.

A Sperlonga non si passa

Si erano fatti bene in conti in casa Sperlonga. Già, i gialloblù erano convinti di poter conquistare la loro salvezza solo con le partite casalinghe e ci stanno riuscendo. Dopo le vittorie negli scontri diretti infatti la squadra di Guglietta è riuscita a battere anche la Virtus Lenola e continuare la striscia positiva tra le mura casalinghe.  Un risultato di prestigio in una stagione decisamente da dimenticare.

Sales, tre punti d’amarezza

La truppa di Ciaramella ottiene tre punti sulla carta importantissimi ma per la salvezza è stato solo un atto dovuto perchè hanno vinto praticamente tutte. Il Sales non ha guadagnato molto sulle proprie rivali ed anche se è una domenica positiva in classifica non cambia granchè. Ai biancoverdi serve un filotto importante per poter sognare ancora, quest’anno il ripescaggio non ci sarà.

CHI SCENDE…

Virtus Lenola, una novità

Tra le negative della domenica è certo una novità quella della Virtus Lenola. Anche la capolista per una giornata non è stata perfetta. Si può sbagliare sicuramente dopo una stagione costellata da successi. A Sperlonga si doveva uscire almeno con un punto in tasca perchè il Sonnino ora si è rifatto sotto. Sarà un finale sicuramente di fuoco ma ora domenica il Lenola è atteso all’importante risposta di campionato.

Lascia un commento