Sale l’attesa: l’Atletico farà lo sgambetto alla capolista?

Nonostante la sconfitta rimediata in casa dell’Atletico Nettuno prima della sosta, il Latina Scalo ha mantenuto la vetta del girone anche se adesso il vantaggio è sceso a +4, ma domenica arriva il Cisterna per la super sfida di giornata. “Cosa dire? Ci aspetta una gara difficile – attacca Marco Iannarilli – Il Cisterna rimane 

Leggi tutto

Nonostante la sconfitta rimediata in casa dell’Atletico Nettuno prima della sosta, il Latina Scalo ha mantenuto la vetta del girone anche se adesso il vantaggio è sceso a +4, ma domenica arriva il Cisterna per la super sfida di giornata. “Cosa dire? Ci aspetta una gara difficile – attacca Marco Iannarilli – Il Cisterna rimane una delle squadre più belle da vedere dell’intero raggruppamento, questo credo di averlo detto in tempi non sospetti. Dai ragazzi mi aspetto un’immediata reazione, questa partita è importantissima, ci giochiamo una grande fetta di stagione e non la possiamo sbagliare. Adesso occorre mantenere la giusta umiltà, abbiamo superato la curva che porta al rettilineo finale e non possiamo rovinare tutto quello che abbiamo fatto di buono fino a questo momento.”
Contro l’Atletico Cisterna ci saranno tre assenze pesanti come quelle di Caccavale, Ciavardini e Micheli.

QUI CISTERNA – All’andata sono stati per lungo tempo l’avversario numero uno della capolista Latina Scalo, chiudendo al giro di boa con il fiato sul collo della formazione di mister Iannarilli anche in virtù della vittoria nello scontro diretto ottenuta con merito davanti al pubblico amico. Decisivi i gol di Ugo Giacobone su calcio di rigore e l’incornata su calcio d’angolo di Mezzoprete, ad annullare il precedente pareggio firmato da Micheli. Ancora una volta, dunque, i destini di queste due formazioni si incroceranno con uno scontro al vertice al cardiopalma. Con tre punti, infatti, i ragazzi di Orbisaglia accorcerebbero a -7 il gap dalla vetta e (sperando in una passo falso del Nettuno) a -3 dal secondo posto che vorrebbe dire Prima categoria. Uno scenario che sembra utopico: ma nel calcio non è mai stato vietato sognare ad occhi aperti. Per l’occasione i biancoazzurri non avranno squalificati e potranno contare sull’intera rosa di giocatori, fatta eccezione per il laterale Capogna.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento