Sabotino, decide una magia di Mangili

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’Atletico Sabotino ha centrato il settimo risultato utile consecutivo imponendosi di misura sul Colfelice grazie ad una prodezza su calcio di punizione di Mangili al 22′ della prima frazione di gioco. LO SCHIERAMENTO – Per la sfida con il Colfelice, mister D’Andrea ha schierato i suoi con il 

Leggi tutto

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’Atletico Sabotino ha centrato il settimo risultato utile consecutivo imponendosi di misura sul Colfelice grazie ad una prodezza su calcio di punizione di Mangili al 22′ della prima frazione di gioco.

LO SCHIERAMENTO – Per la sfida con il Colfelice, mister D’Andrea ha schierato i suoi con il consueto 4-3-3: la linea difensiva davanti a Tarricone, era composta (da destra a sinistra) da Rubino, Fasulo, Cappelletti (sostituito dopo soli undici minuti da Pupulin per un problema muscolare) e Nardin, mentre in mediana agivano Del Brusco, Micheletti e Risoldi, i quali avevano il compito di innescare il trio d’attacco formato come al solito da Spogliatoio, Funari e Mangili. Mister Sperduti, invece, orfano del capocannoniere della squadra Spalvieri e di Cinelli, ha optato per un 4-2-3-1, pronto a trasformarsi, in fase di non possesso, in un vero e proprio 4-5-1 in cui il giovane Fiore era l’uomo più avanzato.

L’INVENZIONE DI MANGILI – Dopo dieci minuti di sostanziale studio, i padroni di casa hanno progressivamente alzato il baricentro della propria manovra insediandosi stabilmente nella metà campo avversaria. Ma nonostante la supremazia territoriale, i borghigiani non sono riusciti a creare grandi grattacapi a Lepore. Insomma, per sbloccare il risultato serviva, come si dice in questi casi, l’invenzione del singolo. E così è stato. Al 22′ Spogliatoio è stato atterrato all’altezza del vertice destro dell’area di rigore procurandosi un calcio di punizione dalla mattonella giusta per Mangili: il numero undici, infatti, si è presentato alla battuta e ha lasciato partire una traiettoria perfetta che ha scavalcato la barriera insaccandosi all’angolo alla sinistra di Lepore, il quale non ha potuto far altro che guardare il pallone finire in fondo al sacco. Tre minuti più tardi Funari ha sfiorato il raddoppio con un beffardo calcio piazzato dai venti metri che è rimbalzato proprio davanti allo stesso Lepore, abile comunque a deviare la sfera in corner con un prontissimo riflesso. Al 35′ i biancoverdi hanno reclamato un calcio di rigore per un contatto tra lo stesso Funari e Lepore in prossimità della linea di fondo.

LA RIPRESA – Il primo sussulto della ripresa è arrivato dopo soli sessanta secondi, quando un cross di Rubino dall’out di destra è stato maldestramente deviato di testa verso la sua porta da Fratarcangeli, che ha costretto agli straordinari l’attento Lepore. Al 49′, Micheletti ha centrato la traversa con un perfetto calcio di punizione dalla sinistra su cui nulla avrebbe potuto l’estremo difensore avversario. Dopo sette minuti, Funari ha lanciato in campo aperto Mangili: l’attaccante borghigiano ha fatto oltre trenta metri palla al piede, ma una volta giunto davanti al numero uno ciociaro ha angolato troppo il sinistro, sfiorando soltanto il palo più lontano.

ULTIME SCHERMAGLIE – Al 70′ Del Brusco ha pescato Funari al centro dell’area di rigore, ma l’acrobazia dell’attaccante è stata prontamente respinta dal solito Lepore. Otto minuti più tardi Funari, partito in posizione regolare, si è involato tutto solo verso l’area avversaria, ma una volta arrivato ai sedici metri ha calciato addosso al portiere biancorosso. In partite del genere quando non si riesce a chiudere i conti, solitamente, c’è il rischio che nelle battute finali, alla prima occasione peraltro, gli avversari piazzino il gol-beffa. E l’occasione, puntuale, il Colfelice l’ha costruita all’85’: Fratarcangeli ha saltato Pupulin, è entrato in area di rigore e ha calciato a botta sicura, ma Tarricone ha salvato il risultato deviando la conclusione in calcio d’angolo. Al triplice fischio, l’Atletico Sabotino ha potuto esultare per aver messo in cascina tre punti fondamentali per blindare la seconda posizione.

IL TABELLINO

ATLETICO SABOTINO – COLFELICE 1-0
Atletico Sabotino
: Tarricone, Rubino, Nardin, Risoldi, Fasulo, Cappelletti (11’pt Pupulin), Del Brusco, Micheletti, Funari, Spogliatoio G. (15’st Soncin), Mangili. A disp.: Stoppa, Maldone, Di Matteo, Spogliatoio C., Rigon. All.: D’Andrea.
Colfelice: Lepore, Fratarcangeli, Tullio, Buttarazzi, Cinelli, Loffreda, Marsella, Della Vecchia, Fusco (1’st Ricci), Patrizi, Fiore. A disp.: Fraioli, Folcarelli. All.:Sperduti.
Arbitro: Velluti di Ciampino.
Marcatori: 22’pt Mangili.
Note: espulso mister Sperduti al 33’st per proteste; ammoniti: Micheletti, Spogliatoio G., Soncin, Loffreda; recupero: pt 2’, st 3’.

Lascia un commento