Aprilia e Fondi a reti bianche, Latina e Gaeta ko

Il Latina torna da Pomezia a mani vuote. I nerazzurri sono stati battuti 2-1 dai rossoblu. Pronti via e il Pomezia ha la grossa occasione per passare in vantaggio: Tarantino stende in area nerazzurra Soudant e per l’arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Macciocca che spara alle stelle. Il rigore fallito non 

Leggi tutto

Il Latina torna da Pomezia a mani vuote. I nerazzurri sono stati battuti 2-1 dai rossoblu. Pronti via e il Pomezia ha la grossa occasione per passare in vantaggio: Tarantino stende in area nerazzurra Soudant e per l’arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Macciocca che spara alle stelle. Il rigore fallito non demoralizza i rossoblu di Lanza che tengono in mano il pallino del gioco. Al 18’ è Mastromattei, dopo aver saltato Balleello, a provarci con un rasoterra che Sperduti blocca a terra. Proprio dal rilancio del portiere nerazzurro prende il via la ripartenza che regala il vantaggio al Latina: Tirelli serve sulla sinistra Cinelli, il numero 10 pontino ha spazio davanti a se, avanza palla al piede, entra in area e fulmina Depperu con un destro a giro che si insacca nell’angolo lontano. I rossoblu si rivedono dalle parti di Sperduti al 29’, con Mastromattei che non inquadra la porta con un sinistro rasoterra. Intorno alla mezzora la squadra di Lanza torna a premere con insistenza e al 39’ trova il pareggio con colpo sottomisura di Macciocca, servito da un traversone basso di Colantoni dalla sinistra. La gara si infiamma, il Latina si riaffaccia nella metà campo rossoblu: è sempre Cinelli a mettere paura ai padroni di casa, ma in due occasioni l’attaccante ospite perde l’attimo giusto per battere a rete. Il primo tempo si chiude sull’1-1.

NOVITA’ NAPOLIONI – Il Latina si ripresenta in campo con la novità Napolioni (fuori Basilico). I secondi 45’ sono più equilibrati, il nuovo assetto permette al Latina di occupare meglio il campo. Al 13’ Sibilia cambia ancora: fuori Beltramini, dentro Troisi che si sistema esterno alto di destra. Al 25’ veloce ripartenza del Latina con Caputi che vede lo scatto di Cinelli e lo serve in verticale: l’attaccante nerazzurro anticipa Depperu in uscita, ma il suo pallonetto termina di un soffio a lato. Al 31’ il Pomezia si porta avanti. Macciocca riceve palla dalla destra, l’addomestica e con un preziosismo mette Novembrino davanti a Sperduti: il sinistro del neo entrato non lascia scampo al portiere nerazzurro (2-1). Il Latina perde la testa e a farne le spese è Caputi (34’): entrataccia a metà campo su Proietti che gli costa il rosso diretto. Il Pomezia controlla senza problemi: al Comunale di via Varrone dopo 4’ di recupero finisce 2-1.

LA CAPOLISTA RALLENTA AD APRILIA – Aprilia e Fondi non si fanno male nell’atteso derby del «Quinto Ricci» mettendo in scena un incontro ricco di spunti in cui, soprattutto nel primo tempo, non sono mancate occasioni e bel gioco. Ai punti meglio le Rondinelle, che possono anche recriminare per un calcio di rigore sbagliato di Corsetti poco dopo la mezzora, proprio nel momento di massima pressione dei suoi. Il Fondi vede così rosicchiare due punti dal Pomezia, che resta comunque a distanza di sicurezza, mentre l’Aprilia rimane in scia playoff (-4) grazie all’undicesimo risultato utile consecutivo. All’11’ Turchetta stoppa di ginocchio al limite dell’area per poi girarsi con una botta al volo che esce di un soffio. Al 22’ si replica: break di Prosia a centrocampo e lancio immediato nello spazio per Turchetta che entra in area per poi essere fermato al momento del tiro dalla prodigiosa scivolata di Iossa. La risposta del Fondi è immediata: splendida azione di prima tra Balzano e Improta che si libera davanti a Giudice, bravo nell’uscire tempestivamente sui piedi dell’attaccante. Al 26’ protagonista Pannozzo: punizione di destro che passa sotto la barriera ed esce di pochissimo. Il match si accende in questa fase. Il Fondi prova ad accelerare e al 34’ su una discesa di Di Rocco sfiora il gol con Balzano, che manca clamorosamente il tap-in. Sulla ripartenza l’Aprilia è esemplare. Palla lunga per Triola che nel frattempo aveva accorciato al centro, passaggio filtrante no-look per Corsetti che si inserisce da sinistra, anticipa Esposito che non può far altro che stenderlo: calcio di rigore ineccepibile che lo stesso Corsetti si incarica di battere. Celli è spiazzato, ma viene salvato dal palo. Dagli spogliatoi esce un Fondi diverso. Gli accorgimenti tattici di Liquidato interessano sopratutto l’attacco, con Balzano e Di Rocco che lasciano il campo per Di Maio e Iovinella. I risultati si vedono immediatamente. Il Fondi tiene meglio il campo annullando le trame delle Rondinelle. Nel mezzo si vede comunque qualche occasione, come quella che vede protagonista Celli al 17’. Il portiere rossoblu è bravo ad uscire tempestivamente sulla testa di Prosia, perfettamente imbeccato da Triola. Poco dopo ancora Prosia fa sponda per Corsetti che dal limite destro dell’area di rigore si esibisce in un destro al volo che impegna Celli tra gli applausi del Quinto Ricci. Poco dopo la mezzora si rivede il Fondi, con una perfetta punizione di Pannozzo su cui Giudice si supera rifugiandosi in angolo. Nel finale ancora Fondi: azione insistita di Ambruoso, Galluzzo riesce a sbrogliare la situazione con la palla che esce dall’area per giungere a Violante: fendente rasoterra e ancora ottima risposta di Giudice. E’ questo l’ultimo sussulto di un match che il Fondi anestetizza nelle battute conclusive.

GAETA, SARDEGNA AMARA – Il Gaeta di mister Emanuele Cannone capitola sul campo del Budoni con il risultato di 1-0. In terra sarda l’undici tirrenico incassa la seconda sconfitta consecutiva lontano dal Riciniello dopo lo stop di Pomezia per un totale di un solo punto guadagnato nelle ultime tre di campionato. Una condizione generale non proprio positiva ha forse influito sul rendimento generale del gruppo che al 17′ ha incassato il gol che ha poi deciso la partita su di una ingenuità colossale del giovane estremo difensore De Filippis. Nella ripresa la pressione degli ospiti è un po’ più costante ma proprio nel momento migliore degli ospiti, Flavio Marzullo lascia il campo per infortunio e di fatto si spegne la luce nel reparto avanzato. L’unica occasione da rete per il Gaeta arriva al 25′ quando la legnata su calcio di punizione di Gennaro Vitale si stampa sul palo interno, attraversa tutta la linea di porta ma si spegne sul fondo.

Terenzi e Iannotta

I TABELLINI

POMEZIA-LATINA 2-1
Pomezia:
Depperu, Martorelli, Colantoni, Cesari (27’ st Campione), Conson, Chianelli, Proietti, Mastromattei, Macciocca (41’ st Meacci), Soudant, Marano (21’ st Novembrino). A disp.: Fiumanò, Campione, Spinosa, Fatati, Costantini F. All.: Lanza
Latina: Sperduti, Moretto, Santu, Balleello, Festa, Tarantino, Beltramini (13’ st Troisi), Caputi, Basilico (1’ st Napolioni), Cinelli, Tirelli. A disp.: Maiorani, Facci, Giacinti, Aloisi, Iannini. All.: Sibilia
Arbitro: Ceccarelli di Rimini. Assistenti: Greco di Parma e Raspanti di Imola
Note – Ammoniti: Tarantino, Caputi, Mastromattei, Moretto, Troisi. Espulso al 39’ st Caputi
Marcatori: 19’ Cinelli, 39’ Macciocca, 31’ st Novembrino

RONDINELLE LATINA – FONDI 0-0
Rondinelle:
Giudice, Oliva, Chiarucci, Bianchi, Galluzzo, Iacoponi, Triola (28’st Pedalino), Pietrucci, Prosia (34’st Pelle), Turchetta (15’st Piperissa), Corsetti. A disp.: Marini, Bizzarri, ratangeli, Eramo. All.: Pirozzi
Fondi: Celli, Esposito (37’st Vicedomini), Galasso, Violante, Pannozzo, Iossa, Festa, Ambruoso, Improta, Di Rocco (5’st Di Maio), Balzano (5’st Iovinella). A disp.: Belviso, Branicki, Dionisio, Formidabile. All.: Liquidato
Arbitro: Caso di Verona
Note – Ammoniti: Prosia, Violante, Esposito, Iossa, Chiarucci, Ambruoso, Galluzzo. Al 35’ Corsetti (R) sbaglia un calcio di rigore

BUDONI – GAETA 1-0
Budoni:
Cappello, Congiu, Colo, Calabrese, Scugugia, Melino, Meloni, Mesina (24′ st Gareddu), Ndao, Olmetto. A disp.: Niceforo, Farris, Elia, Secchi, Motzo, De Palma. All.: Adriano Bagatti.
Gaeta: De Filippis, Costanzo (15′ st Recchia), Esposito, Vitale, Nnamani (33′ st Ezeadi), Speranza, Amendola, Di Pietro, Gambino, Marzullo (22′ st Iozzi), Colantuono. A disp.: Campironi, Bertolo, Brutti, Coppa. All.: Mimmo Smimmo (Emanuele Cannone squal.)
Arbitro: Coppiara di Piacenza. Assistenti: Ledda di Olbia e Carboni di Sassari.
Marcatore: 17′ rig. Mesina.
Note – ammoniti Scugugia, Melino (B), De Filippis, Costanzo, Amendola, Marzullo (G).

Lascia un commento