San Michele e Virtus Lenola scatenate

Bar sempre pieno, pochi tavoli vuoti alla Zona Pontina. L’argomento del giorno non può non esere il San Michele di mister Ziroli. La vittoria con il Sermoneta continua la scalata felice di Pinti e compagni mentre il Borgo Flora manda un chiaro messaggio a tutti. Insomma, le solite voci, i soliti complimenti. In Seconda c’è 

Leggi tutto

Bar sempre pieno, pochi tavoli vuoti alla Zona Pontina. L’argomento del giorno non può non esere il San Michele di mister Ziroli. La vittoria con il Sermoneta continua la scalata felice di Pinti e compagni mentre il Borgo Flora manda un chiaro messaggio a tutti. Insomma, le solite voci, i soliti complimenti. In Seconda c’è spazio per il Santa Rita di Parisi per la fuga del Lenola ed anche per lo stop del Carso, seguito da quello del Cori.

CHI SALE…

San Michele, obiettivo Promozione

Tre su tre per la squadra di Ziroli. Cominciava un tour de force (ancora in corso) davvero duro per il San Michele ma dopo tre settimane la squadra di Ziroli si ritrova con il bottino pieno e tanto entusiasmo. Dopo Iannotti e Ciaramella stavolta è Campagna ad andare al tappeto. Un exploit improvviso che stavolta candida, senza troppi silenzi, il San Michele ad un posto per la Promozione. Domenica c’è il Podgora mentre tra 15 giorni si può fare l’en plein con il Borgo Flora…tutto un grande sogno

Santa Rita forza sette

Il riposo ha fatto bene alla truppa di mister Parisi che ha ripreso il suo felice cammino in campionato. La zona quarto posto sembra sempre più al sicuro per un obiettivo che è sempre stato dichiarato. Sette gol al Nuovo Latina sono serviti però consolidare questa posizione, ora bisognerà difenderla

Virtus Lenola, la corsa continua

Questo è il momento per spingere. La capolista Virtus Lenola si sta giocando la sua promozione in queste partite. Con il Sonnino a volte in affanno la squadra di Pecchia non può permettersi rallentamenti e così, domenica dopo domenica, la Virtus inanella vittorie che alla fine si riveleranno fondamentali

CHI SCENDE…

Carso e Cori che scivoloni

Vanno a braccetto la squadra di Banin con quella di Contini. La delusione più grande è per la seconda che era partita con ben altri obiettivi ed invece si ritrova ad inseguire per un posto in Coppa Lazio. La prima invece si era fatta notare ai vertici dopo un gran cammino ma ora sembra spaesata, soprattutto in gare apparentemente abbordabili

Lascia un commento