Smimmo: “Episodi strani contro di noi”

SERGIO PIROZZI (Gaeta – Rondinelle 2-2) – Devo dire la verità, noi oggi abbiamo incontrato una grande squadra davanti ad un grande pubblico ma abbiamo anche giocato la partita giusta. E’ stata una prova generosa dei ragazzi nonostante le assenze. Viviamo un periodo fortunato ma anche conviviamo con le troppe defezioni. I ragazzi oggi hanno 

Leggi tutto

sergio-pirozzi1SERGIO PIROZZI (Gaeta – Rondinelle 2-2) – Devo dire la verità, noi oggi abbiamo incontrato una grande squadra davanti ad un grande pubblico ma abbiamo anche giocato la partita giusta. E’ stata una prova generosa dei ragazzi nonostante le assenze. Viviamo un periodo fortunato ma anche conviviamo con le troppe defezioni. I ragazzi oggi hanno dimostrato di avere carattere perchè hanno lottato fino alla fine andandosi a procurare un rigore proprio alla fine. Certo l’episodio del rigore può essere discutibile come anche il gol annullato sempre al Gaeta. A parte questo abbiamo penso giocato una partita attenta per tutti i 90’ con la giusta abnegazione che ci sta contraddistinguendo ultimamente.

MIMMO SMIMMO (Gaeta – Rondinelle 2-2) – Credo che oggi ci siano mancati diversi episodi a nostro favore e un gol annullato a Tarantino che mi lascia molto ma molto perplesso. Noi giochiamo a calcio è vero ma nelle ultime partite ne abbiamo viste di tutti i colori. Io non credo nella malafede degli arbitri ma allora recentemente abbiamo incontrati arbitri molto scarsi. Bisogna un pò rivedere il tutto perchè così non si può andare avanti. Il regolamento deve essere rispettato come per noi anche per le altre squadre io invece non vedo uniformità di giudizio da parte dei direttori di gara. Nonostante tutto e nonostante la direzione odierna bisogna fare un applauso a questi ragazzi che nelle ultime partite si stanno esprimendo a grandi livelli con prestazioni davvero ottime. Purtroppo andiamo incontro a degli episodi che in trent’anni di calcio non ho mai visto. Evidentemente non vogliono che il Gaeta arrivi secondo. Noi comunque andiamo avanti per la nostra strada, ovviamente c’è rammarico per questo risultato e per come è arrivato ma cercheremo di riprenderci al meglio.

liquidato-34-binieroSTEFANO LIQUIDATO (Fondi – Tavolara 3-0) – Il Tavolara ha interpretato bene ha gara, anche perché non aveva molto da perdere. Noi eravamo un po’ contratti anche se in avvio di gara c’era un rigore per noi grosso come una casa. Dopo il vantaggio siamo riusciti a mettere la gara in discesa. Non è una grande stagione di Stefano Liquidato, è una grande stagione del Fondi, di questo gruppo e della società. La regola degli under spesso mi costringe a tener fuori uomini importanti ma quelli che giocano ripagano sempre la mia fiducia. Ad esempio Tufano, anche se ha giocato meno, credo sia il nostro capocannoniere. Dobbiamo andare avanti così per continuare a credere in un qualcosa di importante e non preventivato.

PINO D’ANDREA (Roccasecca – Atletico Sabotino 0-0) – Contro un avversario motivatissimo e che ci ha preso le giuste contromisure abbiamo ribattuto colpo su colpo non rischiando praticamente mai niente. Purtroppo siamo leggermente mancati nella costruzione della manovra offensiva. Come ci capita spesso in quest’ultimo periodo abbiamo tenuto benissimo il campo concedendo ai nostri avversari soltanto i cross dalla mediana, sempre neutralizzati senza problemi da Tarricone. Penso che possiamo essere molto soddisfatti del pareggio raccolto perchè alla luce degli altri risultati siamo rimasti al secondo posto, ora però da martedì cominceremo a pensare al Colfelice.

GIUSEPPE ORBISAGLIA (Grappa – Atletico Cisterna 0-0) – E’ nato tutto per colpa di un giocatore del Grappa che ha colpito al volto un nostro dirigente. Non ci hanno certo riservato una buona accoglienza e a fine partita sono saltati i nervi, ma sono cose che non devono accadere.

PIETRO SELLAN (Grappa – Atletico Cisterna 0-0) – Un loro dirigente si è messo in mezzo nella lite tra due giocatori, istigando un nostro tesserato. La Polizia è stata chiamata perchè i loro tifosi ci hanno assediato negli spogliatoi. Attimi di tensione che non sono concepibili.

Lascia un commento