Latina, addio virtuale alla Legadue

AB LATINA -SNAIDERO UDINE  63-86 Ab Latina: Bosak 8, Cantagalli, Smith 10, Cutolo 13, D’Anolfo 4, Salvatori, Livera, Coronini 1, Eldrdige 10, Ferrero 12, Marcante 5. All. Ciaboco Snaidero Udine: Dordei 17, Ferrari 2, Mocnik 4, Pascol0 3, Maganza, Brkic 18, Harrison 13, Zacchetti 3, Rabaglietti 6, Bennett 20. All. Cavina E’ il match dei 

Leggi tutto

ferreroAB LATINA -SNAIDERO UDINE  63-86

Ab Latina: Bosak 8, Cantagalli, Smith 10, Cutolo 13, D’Anolfo 4, Salvatori, Livera, Coronini 1, Eldrdige 10, Ferrero 12, Marcante 5. All. Ciaboco

Snaidero Udine: Dordei 17, Ferrari 2, Mocnik 4, Pascol0 3, Maganza, Brkic 18, Harrison 13, Zacchetti 3, Rabaglietti 6, Bennett 20. All. Cavina

E’ il match dei saluti virtuali alla Legadue, della bandiera bianca quando ancora i numeri non ti condannano. L’Ab Latina cede netto a Udine al PalaBianchini e dice addio ai propositi di salvezza. Seppur i punti di svantaggio sulle terzultime restano invariati (-4 su Pavia e Venezia ma entrambe forti dello scontro diretto favorevole), le possibilità di un miracolo si sono notevolmente abbassate. In casa non si poteva e non si doveva perdere perchè adesso le trasferte di Imola e Sassari non promettono nulla di buono.

Avvio convinto di Latina grazie alla faccia pulita di Donato Cutolo che con due triple permette ai nerazzurri di volare sull’8-4. Ferrero si accomoda subito in panca con due infrazioni personali, entra Livera ma a quel punto è la forza devastante di Brkic sotto i tabelloni a fare la differenza (9 punti e 3 rimbalzi per il centro, solo 2 i rimbalzi di l’intera squadra di Ciaboco). Udine chiude il primo parziale avanti 28-17, la difesa per Latina è un optional. Più 14 per la Snaidero in apertura di secondo parziale (31-17) poi il quintetto di Cavina cala d’intensità e Latina ne approfitta seppur parzialmente rientrando sino al 36-28. E proprio sul più 8 Snaidero si chiude il primo tempo (32-40): la qualità è tutta a favore dei friulani ma brava Latina a tenere ancora in vita un match che poteva essere già chiuso a suo sfavore. Putroppo per i nerazzurri, la disfatta è solo questione di tempo: sciagurata ai liberi (14/26) e dai 6,25 (3/17) Latina non trova alcun’arma da oppore a una Snaidero non trascendentale che si limita a timbrare il cartellino per un piccolo passo verso i play off.

Jonathan Gavin

Lascia un commento