Condò non si arrende: “Credo ai play-off”

“Purtroppo stiamo pagando degli errori commessi per inesperienza – continua Condò – e questo ci sta facendo penare dal punto di vista dei punti in classifica. C’è pure da dire che la sfortuna ci ha messo lo zampino e per un periodo abbiamo giocato a mezzo servizio tra infortuni, malattie stagionali e squalifiche fino a 

Leggi tutto

condo“Purtroppo stiamo pagando degli errori commessi per inesperienza – continua Condò – e questo ci sta facendo penare dal punto di vista dei punti in classifica. C’è pure da dire che la sfortuna ci ha messo lo zampino e per un periodo abbiamo giocato a mezzo servizio tra infortuni, malattie stagionali e squalifiche fino a ridurci spesso e volentieri ad essere in dieci in campo. Purtroppo, la nostra è una comunità sportiva che fa pagare a caro prezzo la mancanza di risultati, penso ad esempio ad alcuni sponsor che fanno orecchie da mercante oppure agli stessi spettatori che si disinnamorano e non vengono più allo stadio, premiando invece quei tifosi che dopo una certa sfiducia di inizio stagione, ora ci stanno sostenendo, soprattutto in trasferta. Da qui, spero che domenica contro il Morolo ci sia una inversione di tendenza, che per una volta al meno il destino si metta per il verso giusto e ci regali qualche episodio a nostro favore che ci permetta di ottenere quei punti utili per puntare con una certa fiducia verso i play off. La nostra è una formazione che se presi singolarmente sono i più forti del campionato, ma poi qualcosa in gruppo non riesce a girare come dovrebbe; mettiamoci poi di mezzo che alcuni hanno anche caratteri un po’ difficili risentendone di questo quando sono a tu per tu con gli arbitri, ed ecco che il gioco è fatto”.

IL FUTURO PROSSIMO – Ma mentre il presidente con un occhio guarda al futuro imminente, con l’altro è già proiettato al prossimo. “Dopo una dovuta ed obbligata grattatina antisfortuna – ironizza Condò – qualora proprio il destino non ci conceda la possibilità di accedere ai play off, e magari qualche altra cosa in più coronando così nel miglior modo possibile questi tre anni di attività, siamo pronti il prossimo anno a ripartire da zero, forti degli errori commessi e quindi della maggiore esperienza acquisita. Da calabrese quale sono, non mi do per vinto e credo fortemente in un gruppo di lavoro, come il nostro, che è molto unito che può puntare anche su una solidità economica che, per quanto sia difficile da mantenere, esiste e resiste ancora. Poi, per il prossimo anno, vedremo se ci saranno altri imprenditori intenzionati ad entrare e a sostenere il nostro progetto. Certo è, che sarò sempre quel presidente che si vuol ancora esporre per ridare a Latina una squadra di calcio degna di questa realtà sportiva. Se non sarà quest’anno, allora lo sarà il prossimo”.

2AMICHEVOLE IN FAMIGLIA – Al Francioni il Latina ha battuto 5-0 i giovani della Juniores (con l’aggiunta di qualche elemento degli Allievi). I gol sono stati messi a segno tutti nel secondo tempo da Canali (doppietta), Troisi, Iannini e Santu. Tutti a disposizione di Sibilia, compreso Iozzino che ha recuperato a tempo di record dalla contrattura. Per domenica contro Morolo i soli assenti saranno gli squalificati Balleello e Facci. Gol nella ripresa di Canali (doppietta), Troisi, Iannini e Santu

Lascia un commento