Cisterna sogna

Prima la paura, poi una gioia immensa. C’è questo e tanto altro nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia eccellenza che ha visto la Vigor Cisterna pareggiare per 2-2 in casa del Porto Torres. I pontini volano ai quarti in virtù del 2-1 ottenuto in casa all’andata e continuano a coltivare 

Leggi tutto

di-giacomoPrima la paura, poi una gioia immensa. C’è questo e tanto altro nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia eccellenza che ha visto la Vigor Cisterna pareggiare per 2-2 in casa del Porto Torres. I pontini volano ai quarti in virtù del 2-1 ottenuto in casa all’andata e continuano a coltivare il sogno, nemmeno tanto remoto, della serie D.

LA FORMAZIONE – Montarani fa solo un cambio rispetto all’andata: dentro Bellomo e fuori Parisi, mentre modulo e atteggiamento sono i medesimi, ovvero grande corsa e pressione sugli avversari. Gli effetti si vedono immediatamente. I sardi fanno la partita, ma è la Vigor a rendersi pericolosa con una conclusione di Bellomo sventata in angolo da Pierangeli e un bolide di Mimmo Fiorillo che fa la barba al palo. Alla mezzora l’occasione più nitida: lancio lungo dalle retrovie, con Bellomo che si presenta solo davanti al portiere per poi batterlo con un bel destro che si insacca. Sarebbe il gol del vantaggio, se il signor Chiavaroli di Pescara non avesse ravvisato un fallo dubbio dello stesso Bellomo sul marcatore al momento dello scatto.

LA PAURA, POI FRASCA – Si va a riposo sullo 0-0, ma nei primissimi minuti della rirpesa qualcosa cambia. Nel giro di 7’ (tra il 4’ e l’11’) il Porto Torres va due volte a segno gelando gli ospiti. Prima ci pensa bomber Fadda, che riceve un filtrante di Oggiano per battere Campagna. Immediata la reazione della Vigor, che colpisce una traversa grazie a un siluro di Fiorillo. Sulla ripartenza, però, i turritani colpiscono con Oggiano (autore del gol dell’andata), che in percussione centrale salta secco due uomini e poi batte ancora Campagna. Un colpo secco che stenderebbe anche un toro, ma non questa Vigor, che si rimette testa basta a cercare quel gol che, almeno, prolungherebbe le sorti dell’incontro ai supplementari. E la rete arriva puntuale al 33’, dopo che Pierangeli aveva salvato ancora una volta la propria porta dagli inserimenti di Aruini e Di Giacomo. A far felice Montarani è Frasca, che direttamente da calcio di punizione fredda il numero uno turritano con una splendida conclusione ad effetto.

frascaBOBO DI GIACOMO, SEMPRE LUI – Ma il Cisterna non si accontente e, trascinata dal solito, splendido, Raffaele Di Giacomo trova il pareggio. Il bomber campano riceve palle sul limite destro dell’area di rigore, si gira e poi lascia partire un sinistro di controbalzo che non lascia scampo a Pierangeli. E’ la rete che vale la qualificazione, è il gol che manda la Vigor Cisterna ai quarti di finale…e ora la Capriatese.

Gianpiero Terenzi

IL TABELLINO

PORTO TORRES – VIGOR CISTERNA parziale 2-2
Porto Torres
: Pierangeli, Spanu, Pili, Bonetto, Lungheu, Frau E., Frau A., Puggioni, Piredda (23?Cossu), Fadda, Oggiano. A disp.: Nieddu, Cacace, Cossu, Niedda, Sanna, Muresu. All.: Affuso

Vigor Cisterna: Campagna, Fulco, Arduini, Cannariato, Bellamio, Arena (42’st Iommazzo), Marseglia (15’st Onorato), Frasca, Di Giacomo, Bellomo (30’st Parisi), Fiorillo. A disp.: Castaldo, Pantuso, Mercuri, Raponi. All.: Montarani

Arbitro: Chiavaroli di Pescara. Assistenti: Ledda e Dessena
Marcatori: 4’st Fadda, 11’st Oggiano, 33’st Frasca, 38’st Di Giacomo

Note – Ammoniti: Fadda

Lascia un commento