Vigor Cisterna – Porto Torres, adesso o mai più

Dopo la splendida scalata, culminata con la finalissima del Flaminio in cui gli uomini di mister Montarani hanno battuto la Lupa Frascati laureandosi campioni regionali,  la Vigor comincia un’altra, affascinante, avventura: la Coppa Italia fase Nazionale. Una competizione dura, difficilissima e lunga che, se vinta, porterebbe dritta ad un posto di primo piano per il 

Leggi tutto

di-giacomoDopo la splendida scalata, culminata con la finalissima del Flaminio in cui gli uomini di mister Montarani hanno battuto la Lupa Frascati laureandosi campioni regionali,  la Vigor comincia un’altra, affascinante, avventura: la Coppa Italia fase Nazionale. Una competizione dura, difficilissima e lunga che, se vinta, porterebbe dritta ad un posto di primo piano per il ripescaggio in serie D. L’appuntamento è per mercoledì pomeriggio alle ore 15 presso il campo “Comunale” di borgo Santa Maria.

GLI AVVERSARI – Il sorteggio non è stato benevolo per i biancoazzurri. Storicamente le formazioni sarde, quando decise a compiere il salto di categoria, investono moltissimo onde evitare brutte sorprese. Sembra essere qufiorillo-3esto il caso dei turritani, vincitori della Coppa Italia di regione (ottenuta ai calci di rigore nella finalissima contro il Carbonia) e in dirittura d’arrivo per la vittoria del proprio girone di Eccellenza con ben 12 punti di vantaggio sulla seconda. I rossoblu sono reduci da una larga vittoria in campionato, ottenuta domenica contro il fanalino di coda Villasimius, battuto 3-0 sotto i colpi di Oggiano, Bonetto e Fadda, proprio gli uomini di maggior estro della formazione di mister Affuso.

L’UNDICI TITOLARE – Formazione quasi obbligata, dunque, per il tecnico di Roma che, a differenza di quanto avviene in campionato, avrà l’obbligo di schierare due giovani in età di Lega (un ‘91 e un ‘90) invece di quattro. La possibile formazione potrebbe quindi essere per buona parte quella scesa in campo contro il Diana Nemi domenica, a differenza di Castaldo tra i pali che lascerà il posto a capitan Campagna. In difesa Montarani si affiderà all’esperienza di Fulco, Arena e Bellamio (sulla sinistra) con Iommazzo a destra. A centrocampo Cannariato e Frasca davanti alla difesa, con Bellomo, Fiorillo e Marseglia a supporto dell’unica punta Di Giacomo. Arbitrerà l’incontro il signor Marco Castello di Potenza.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento