Latina Scalo e Sermoneta scatenate

Da sempre le sale più gremite sono quelle dedicate alle categorie inferiori. Il cuore del Bar dello Sport di Zona Pontina è sempre qui. C’è chi è ambizioso e ragiona come un professionistra ed è deriso dagli altri, chi invece viene da categorie superiori e per questo si sente il migliore e chi invece è 

Leggi tutto

progetto-bar-dello-sportDa sempre le sale più gremite sono quelle dedicate alle categorie inferiori. Il cuore del Bar dello Sport di Zona Pontina è sempre qui. C’è chi è ambizioso e ragiona come un professionistra ed è deriso dagli altri, chi invece viene da categorie superiori e per questo si sente il migliore e chi invece è in questa categoria puramente per gioco e fa praticamente il tuttofare. Prima e Seconda categoria sono anche questo ed anche questa domenica i commenti sono stati molteplici. Certo in molti parlano di Borgo Flora-Montello, per alcuni ennesimo regalo alla capolista per altri prova di forza dei ragazzi di Gesmundo, sicuramente una bella partita per il Montello che torna ancora a casa senza punti. Su altri i commenti sono gli stessi, domande su dove vogliono arrivare Sermoneta e Santa Rita o su questo Latina Scalo che non ha rivali, insomma il solito buon umore da Bar dello Sport.

CHI SALE…

Sermoneta e quei mesi sprecati

Sicuramente in casa Sermoneta dopo questa belle striscia di successi viene in mente quei mesi gettati al vento con molte sconfitte e la vetta della classifica sempre più lontana. Ora si può solo inseguire ed essere tanto rammaricati

esultanza-2-1-bella-carlettiSei gol per zittire tutti

Dopo la lettera del capitano Galassi in molti hanno storto il naso, soprattutto chi ha già giocato e magari vinto in terra pomentina. Il San Pietro e Paolo allora ha voluto rispondere con una prova concreta mandando un messaggio al campionato di Prima categoria: i biancorossi non vogliono mollare. Nei suoi giocatori più rappresentativi la squadra di Iannotti ha annichilito il Monte San Biagio, da Carletti a Viscido fino ad arrivare ad Orlandini.

tomeiA Latina Scalo si fa già il conto alla rovescia

Sicuramente molti dei biancoverdi staranno toccando ferro ma questa squadra davvero sembra non conoscere rivali. A turno c’è sempre un’avversaria che non perde mai e sembra poterla raggiungere ma poi cade. Cisterna, Cori, ora il Nettuno ma nel frattempo la formazione di Iannarilli incamera successi importanti. A Borgo Carso era importante vincere per dare l’ennesimo segnale di superiorità, ci ha pensato Tomei, non proprio un bomber in questa stagione. Il Latina Scalo ogni domenica si fa tracinare da qualche arma letale

Parisi non ci credeva eppure sono là

Ora il Santa Rita non deve nascondersi. Vero che mister Parisi ha sempre tenuto basso l’entusiasmo puntando solo al quarto posto ma i rosanero non si fermano più e continuano a vincere. Agguantato il Bella Farnia bisogna mantenere i piedi per terra ma sapere anche che la situazione si fa molto più interessante del previsto. Il Santa Rita ora non ha i grandi nomi ma forse ha nei suoi giocatori grande voglia di farsi notare.

CHI SCENDE…

colinvittiBella Farnia, troppi pari e la vetta se ne va

Mister Orsini ha sempre detto che anche un pari muove la classifica ma nel frattempo le altre se ne vanno. Ora ha riposato il Sonnino ma toccherà a Lenola e poi proprio a loro. LA situazione per la vetta si fa sempre più complicata anche perchè un 0-0 interno con l’Amatoriale Bassiano deve sapere cone una sconfitta per Colinvitti e compagni.

Cori a picco nello scontro diretto

Gli manca sempre il passo finale per poter tornare grande al Cori di mister Contini. A Nettuno è andata male e la classifica certo non sorride per una squadra che doveva ambire alla prima posizione e che mai ci si è avvicinata. In questo campionato solo grandi sfuriate a dimostrare la qualità della squadra ma per andare avanti serve anche tanto altro.

Una Samagor da mezza classifica?

Forse in pochi se lo sarebbero aspettato. La truppa di Ciaramella non era certo la favorita ma nemmeno una squadra normale da metà classifica. La sconfitta interna contro l’Indomita Pomezia apre certamente molte ferite tra i gialloblù. Ora bisogna ripartire con l’orgoglio e guadagnare qualche posizione in graduatoria.

Lascia un commento