Il Fondi respinge il primo assalto

Sicuramente uno 0-0 che fa più male al Flaminia che alla capolista Fondi, sempre a +3 sulla formazione di Farris in classifica. I rossoblù respingono gli attacchi della formazione di casa e dal canto loro esprimono il possibile su un campo davvero ai limiti del praticabile. Di occasioni vere e proprie ce ne sono state 

Leggi tutto

liquidato-binieroSicuramente uno 0-0 che fa più male al Flaminia che alla capolista Fondi, sempre a +3 sulla formazione di Farris in classifica. I rossoblù respingono gli attacchi della formazione di casa e dal canto loro esprimono il possibile su un campo davvero ai limiti del praticabile. Di occasioni vere e proprie ce ne sono state davvero poche visto un terreno di gioco davvero pesante. Nel primo tempo ci ha provato Improta per il Fondi e due volte Sinisi per i padroni di casa senza avere fortuna. Nella ripresa poco altro ancora con Sinisi pericoloso e una botta da fuori di Vaccaro.

LIQUIDATO SODDISFATTO – “L’obiettivo è sempre quello di giocare bene – afferma Stefano Liquidato – con un campo ai limiti della praticabilità ci siamo riusciti e sicuramente non abbiamo rubato nulla. Giocare la terza partita in sette giorni su un campo così, senza subire gli avversari, significa che stiamo bene sia con la testa che con le gambe. La squadra risponde bene non solo perché è allenata ma anche perché c’è un gruppo eccezionale».

ATTENTI AL SELARGIUS – Il campionato intanto si fa sempre più interessante ma non bisogna abbassare la guardia proprio ora: «Sicuramente siamo in una situazione da poter gestire qualche partita. Dobbiamo confermare la nostra mentalità operaia e pensare prima al Selargius e poi al Sanluri». Certamente la partita con il Sanluri (ancora da ufficializzare la data del recupero) è quella di cartello:«Se andiamo a giocare come contro il Flaminia e fare lo stesso risultato ci metterei la firma. Io metto la firma quando facciamo prestazioni positive, e con il Flaminia è stato così».

ezeadi-e-vaccaroLA STOCCATA DI LIQUIDATO – L’ultimo messaggio dell’allenatore rossoblù però è diretto alle voci che stanno accompagnando questi recuperi, voci insistenti su un campionato falsato. Liquidato però non ci sta: «Io voglio solo far capire che noi non abbiamo chiesto il rinvio con il Latina e Flaminia ma solo quello con il Sanluri per l’assenza di Vaccaro e tre under. Sostituire un under è molto più difficile che un senior, poi se c’è un regolamento che lo permette non vedo quale sia il problema. Poi sono tre partite da giocare, nessuno ti regala niente. Se andiamo ad analizzare poi il Flaminia ha potuto anche anticipare al sabato. Questo comunque non è assolutamente un attacco alla società Civitacastellana. Io resto tranquillo, ho gli occhi rossoblù e penso già al Selargius».

Stefano Scala

IL TABELLINO

FLAMINIA CIVITACASTELLANA-FONDI 0-0
Flaminia Civitacastellana:
Assogna, Pota, Gentili, Travaglione, Scardala, Petricca, Lunghi (14′ st Pagano), Lazzarini, La Cava, Gentili C. (26′ st Capolei), Sinisi (26′ st Scacchetti). A disp. Radio, Anselmi, Palmigiani, Berardi. All.: Farris.
Fondi: Celli, Esposito, Galasso (19′ st Iovinella), Violante, Pannozzo, Iossa, Vaccaro, Ambruoso (43′ st Dionisio), Festa, Improta (26′ st Branicki), Di Maio. A disp.: Belviso, Vicedomini, Di Ruocco, Formidabile. All. Liquidato.
Arbitro: Bellotti di Verona.
Note – ammoniti: Petricca, Di Maio, Violante, Esposito.

Lascia un commento