Fondi sempre più solo, Rondinelle pari di carattere

Che la sosta abbia fatto davvero bene a questo Fondi? Alla seconda partita nel giro di quattro giorni, il Fondi si conferma un’incredibile macchina da gol, specie quando si trova tra le mura amiche. Dopo il 4-0 rifilato mercoledì al Latina, anche l’Astrea deve fare i conti con il fattore “Arnale Rosso”. Il 5-0, per 

Leggi tutto

pannozzoChe la sosta abbia fatto davvero bene a questo Fondi? Alla seconda partita nel giro di quattro giorni, il Fondi si conferma un’incredibile macchina da gol, specie quando si trova tra le mura amiche. Dopo il 4-0 rifilato mercoledì al Latina, anche l’Astrea deve fare i conti con il fattore “Arnale Rosso”. Il 5-0, per quanto roboante, fotografa al meglio una partita in cui la formazione della polizia penitenziaria non ha mai mostrato la giusta cattiveria per provare quantomeno a contrastare lo strapotere rossoblu. Rispetto al derby con il Latina, mister Liquidato non opera un grandissimo turnover: Vicedomini per lo squalificato Esposito, Tufano per Violante e Formidabile al posto di Festa. Per il resto, confermato ancora una volta il tandem offensivo Improta-Di Maio, con Branicki ancora una volta a fare da spettatore, e quello difensivo Pannozzo-Iossa. I rossoblu si confermano ancora una volta letali su calcio da fermo. Pannozzo, al terzo gol in due partite, sugli sviluppi di un corner sblocca di testa dopo appena un minuto di gioco. Nove minuti dopo, ancora su calcio da fermo, arriva il gol di Tufano. Sbloccata la partita, il Fondi ha potuto giocare sul velluto ed abbandonarsi a finezze tecniche anche fini a se stesse. C’era grande voglia di giocare e lo si è visto fin da subito. In due giornate sono andati in gol sei marcatori differenti, segno che in questa squadra ormai riescono a segnare proprio tutti. Con questo bottino il Fondi si impone sempre più come la squadra da battere.

festarondinelle

PIROZZI PAREGGIA IN SARDEGNA – Che non doveva essere una trasferta da sottovalutare, mister Sergio Pirozzi, lo aveva detto alla vigilia dell’incontro in casa del Budoni. E il campo non ha tradito le previsioni del mister amatriciano, spaventando le Rondinelle che affondano nel primo tempo per poi effettuare una fantastica rimonta fino al 2-2 finale.
Partenza ad handicap, come detto, per la formazione di Pirozzi che capitola già al 21’, quando un’indecisione di Giudice su tiro dalla distanza di Meloni regala a Costanzo il facile tap-in dell’1-0. Costanzo è scatenato. La vecchia conoscenza del calcio pontino (ha militato nel Latina in C2) raddoppia a pochi istanti dal riposo con un colpo di tacco da applausi su assist di Olmetto che non lascia scampo a Giudice.

ORGOGLIO RONDINELLE – Ma l’orgoglio dell’Aprilia di Pirozzi viene vuori con tutta la sua veemenza nel secondo ezeaditempo. A prendere per mano i suoi è il solido Claudio Corsetti, che al 9’ si guadagna e realizza un calcio di rigore che restituisce vigore ai suoi. Il pareggio arriva, meritato, dopo una lunga fase di pressione. E’ da poco scoccata la mezzora quando Eramo insacca di testa una bella punizione calciata sul secondo palo da Pedalino. Lo stesso Pedalino si fa espellere nel finale concitato di partita.
Il baby attaccante salterà quindi il delicato match di domenica prossima al «Quinto Ricci», quando arriverà a far visita alle Rondinelle il Castelsardo.

GAETA, LUCE IN FONDO AL TUNNEL – Dopo tre sconfitte consecutive torna alla vittoria il Gaeta allenato dal tandem Cannone-Smimmo che al «Riciniello» supera con il punteggio di 2-1 il Selargius guidato da Virgilio Perra.
Una vittoria che regala un pò di morale alla truppa del patron Damiano Magliozzi che torna a vedere finalmente il sereno dopo un lungo tunnel durato ben oltre tre settimane.

I TABELLINI

BUDONI – RONDINELLE 2-2
Budoni
: Capello; Congiu, Anselmo, Melino, Colo; Meloni (11’ st Sechi), Nardo (11’ st Depalmas), Morello, Olmetto, Costanzo, Pau (34′ st Caboni). A disp.: Picca, Elia, Farris, Soddu. All.: Bagatti
Rondinelle: Giudice; Chiarucci, Galluzzo, Eramo, Zara (27’ Fratangeli); Pedalino, Iacoponi (33’ Bizzarri), Pietrucci, Corsetti; Prosia, Piperissa (36′ st Turchetta). A disp.: Marini, Pelle, Triola, Bianchi. All.: Pirozzi
Arbitro: Tardino di Milano
Marcatori: 21’ e 46’ Costanzo, 9′ st Corsetti (rig), 30’ st Eramo.
NOTE -Espulso Pedalino al 40’ st. Ammoniti Congiu, Meloni e Costanzo del Budoni

GAETA – SELARGIUS 2-1
Gaeta
: Campironi, Esposito, Colantuono, Vitale, Cioffi, Speranza, Amendola (31’ st Recchia), Di Pietro, Ezeadi (47’ st Coppa), Gambino, Tarantino (34’ st Brutti). A disp.: Coppola, Bertolo, Di Florio, Nnamani. All.: Cannone-Smimmo.
Selargius: Crobeddu, Boi, Garau (1’ st Chessa), Farci, Porcu, Piselli, Nurchi, Sanna, Figos, Melis, Nuvoli (1’ st Meloni). A disp.: Antinori, Melis, Sartor, Sedda, Sanna. All.: Virgilio Perra.
Arbitro: Fabrizio Ferrara di Palermo. Assistenti: Alessandro Viola di Bari e Stefano Squercia di Roma 1.
Marcatori: 26’ Di Pietro, 38’ Ezeadi, 13’ st Figos.
Note: Ammoniti Esposito e Di Pietro (G), Porcu e Piselli (S). Al 12’ Crobeddu para un calcio di rigore ad Andrea Di Pietro. Al 16’ st espulso Sanna per doppia ammonizione.

FONDI-ASTREA 5-0
Fondi: Celli, Vicedomini, Galasso, Vaccaro, Pannozzo (3’st Dionisio), Iossa, Tufano, Ambruoso (9’st Stravato), Formidabile , Improta, Di Maio (17’st Di Ruocco). A disposizione: Belviso, Venditti, Violante, Branicki. All. Liquidato.
Latina: Iacomini, Ronzani (30’st Rota), De Santis, Narcisi (9’st Paris), Tremiterra, Ripa, Braccani, Persia, Vano (32’st Stirpe), Aglitti, Nanni. A disp. Amodio, Atardo, Politi, Aurino.. All. Calce.
Arbitro: Melidoni di Fratta Magg. Assistenti Sbrescia di C.Stabia e Brilla di Ercolano.
MARCATORI: 1’pt Pannozzo, 10’pt e 18’pt Tufano, 14’st Formidabile, 35’st Di Ruocco.
Note: Nessun ammonito.

Lascia un commento