Il “Baffo” riparte dal Sanluri

Tornare a vincere dopo un lungo digiuno. E’ questo l’obiettivo del Latina e di Giancarlo Sibilia che ritorna sulla panchina nerazzurra affrontando il Sanluri. La formazione del capoluogo non vince da oltre un mese: il risultato pieno manca in casa pontina dal 10 Gennaio e nelle ultime 5 gare il Latina ha racimolato soltanto 3 

Leggi tutto

sibiliaTornare a vincere dopo un lungo digiuno. E’ questo l’obiettivo del Latina e di Giancarlo Sibilia che ritorna sulla panchina nerazzurra affrontando il Sanluri. La formazione del capoluogo non vince da oltre un mese: il risultato pieno manca in casa pontina dal 10 Gennaio e nelle ultime 5 gare il Latina ha racimolato soltanto 3 punti in virtù di altrettanti pareggi. Fare bottino pieno, però, non sarà di certo agevole. Il Sanluri si presenterà a Latina forte di una serie positiva che dura da 10 turni e voglioso di non perdere contatto dal Fondi, ultimo giustiziere proprio del Latina.

SANLURI IN SALUTE – Si tratterà di un banco di prova importantissimo per Giancarlo Sibilia, tornato sulla panchina nerazzurra dopo le dimissioni di Maurizio Raggi. “Affronteremo una squadra in salute composta da giocatori importanti che conosco bene. Alcuni li ho avuti anche con me e so quanto possono essere pericolosi. Il Sanluri – ha detto Sibilia – E’ un avversario da rispettare, che viene da una lunga serie positiva, ma che non dobbiamo temere. Ho detto alla squadra che l’aspetto mentale sarà fondamentale per fare risultato in questa partita e da questo punto di vista sono fiducioso perché ho visto gente desiderosa di rialzarsi e uscire da questo momento difficile”.

I CONVOCATI – Domani pomeriggio Sibilia non avrà l’infortunato Mariniello e gli squalificati Giacinti e Tarantino. In dubbio restano Facci, febbricitante, e Tirelli, alle prese con un problema al tendine. Ecco l’elenco dei convocati per la sfida col Sanluri: Maiorani, Sperduti, Troisi, Scuoch, Moretto, Santu, Iozzino, Facci, Balleello, Caputi, Festa, De Santis, Napolioni, Tirelli, Ricciardi, Cinelli, Basilico, Iannini, Beltramini.

Lascia un commento