Terracina battuto ed in silenzio stampa

Ancora nel baratro, ancora nel dramma. A Terracina le cose tranquille si vede che non vanno di moda perchè la partita con il Ceccano rappresenta quasi il capolinea della formazione di Minieri. I tigrotti infatti steccano anche contro il Ceccano, per meriti degli avversari ma anche per un conto aperto con la sfortuna che nella 

Leggi tutto

valerio-e-tutti-rammaricatiAncora nel baratro, ancora nel dramma. A Terracina le cose tranquille si vede che non vanno di moda perchè la partita con il Ceccano rappresenta quasi il capolinea della formazione di Minieri. I tigrotti infatti steccano anche contro il Ceccano, per meriti degli avversari ma anche per un conto aperto con la sfortuna che nella ripresa ha deciso di “assistere” la squadra tigrotta. Nulla togliendo al Ceccano che è l’assoluto protagonista di questo campionato con la scalata verso la salvezza che sta portando fuori la squadra anche dalla zona playout. A Terracina invece rimane l’amaro in bocca perchè con Lenzini il peggio sembrava passato ma ora la classifica parla nuovamente chiaro e dà un pesante ultimatum alla squadra biancazzurra.

sacchetti-in-scivolataSUBITO SANNINO – La partenza è nel segno di Gigi Sannino che sulla corsia di sinistra fa il bello e il cattivo tempo con le sue accelerazioni. Morini però non si spaventa riuscendo a tenere lontano dalla porta l’ex attaccante della Vigor Cisterna. Al 15′ arriva il primo tiro in porta firmato Ceccano con Ciotoli. I tigrotti non riescono a trovare il corridoio giusto con Sacchetti e Ruffini molto spaesati e Mandarelli poco supportato. Passa il tempo e al 30’ arriva la rete che decide il match. Punizione dalla sinistra di Masini e tocco di piede sotto porta di Pessia che sorprende Leone. Un gol che taglia da subito le gambe al Terracina pronto a tutto ma non ad una gara in salita. Sei minuti dopo il vantaggio degli ospiti arriva la prima vera risposta dei biancazzurri, sicuramente la più pulita. Minieri cerca la sponda di Sacchetti, la palla arriva a Mandarelli ma il suo sinistro va qualche metro fuori. Il primo tempo è davvero avaro di emozioni forse perché il Ceccano pensa già ad amministrare un prezioso vantaggio ed il Terracina non riesce a trovare la serenità per rimettere in sesto la partita.

valerio-di-testaFORCING TERRACINA NELLA RIPRESA – Stesso tema nella ripresa con Meneghello che ci prova da fuori al 3’ trovando Leone attento tra i pali. Nell’attacco del Terracina c’è un vero leone ferito. Si tratta di Riccardo Mandarelli, apparso tanto in difficoltà quanto voglioso di uscirne fuori a modo suo, ovvero a suon di gol. L’ariete biancazzurro ci prova la prima volta con un tiro alto all’ottavo. Al 19’ prova ad uscire dal suo grigiore Minieri con un grande lancio che Olevano può solo respingere di testa fuori dall’area. Un minuto dopo è il turno di Serapiglia che entra in area di gran carriera ma stavolta Olevano compie un vero e proprio miracolo in uscita. Anche se in maniera confusionario il Terracina prova in ogni modo a raggiungere il pari. Ancora l’orgoglio del capitano Serapiglia che qualche istante dopo conclude troppo centralmente con Olevano in parata. Al 24’ però arriva lo squillo del Ceccano che può essere letale ma Sannino centra Leone in uscita in contropiede. Il finale è di nuovo per Mandarelli e le sue conclusioni imprecise che non impensieriscono Olevano. L’ultimo sussulto arriva da una girata di Valreio ma la palla è centrale.

minieri-tra-duelucchetti-di-testamandarelli-con-la-pallamandarelli-e-masini

Stefano Scala

IL TABELLINO

TERRACINA: Leone, Morini, Serapiglia, Trillò, Valerio, Amoroso, Girolami (dal 19’ Borelli), Ruffini, Mandarelli, Minieri, Sacchetti (dal 7’st Vuolo). A disp. Giannetti, J.D’Amico, Nalli, Gradone, Di Rocco. All. Magliozzi
CECCANO: Olevano, Latini, Orsinetti, Ciotoli (dal 31’st Tiberia), Dongu, Pessia, Meneghello, Masini, Lucchetti, Sannino (dal 39’st Massari), Carlini. A disp. Sambucini, Colapietro, Carcasole, Di Battista, Mignanelli. All. Carlini
ARBITRO: Pisicoli di Nichelino. Ass. Marini di Ciampino e Orlando di Roma2
MARCATORE: 30’ Pessia
NOTE – ammoniti: Serapiglia, Mandarelli, Minieri. Espulso: 46’ st Borelli

Lascia un commento