Pirozzi: “Continuiamo a guardarci le spalle”

“Soddisfatto per il risultato, ma rammaricato per com’è andata la partita – questa la prima analisi di mister Pirozzi in merito al match pareggiato per 1-1 contro il Pomezia – Dopo essere andati in vantaggio, infatti, abbiamo avuto la possibilità di chiuderla senza riuscirci. Devo dire, comunque, che il pareggio è certamente il risultato più 

Leggi tutto

pirozzi“Soddisfatto per il risultato, ma rammaricato per com’è andata la partita – questa la prima analisi di mister Pirozzi in merito al match pareggiato per 1-1 contro il Pomezia – Dopo essere andati in vantaggio, infatti, abbiamo avuto la possibilità di chiuderla senza riuscirci. Devo dire, comunque, che il pareggio è certamente il risultato più giusto. Averlo preso, poi, contro una squadra come il Pomezia, una delle migliori che abbiamo incontrato, assume un valore doppio. Insomma, la squadra ha continuato sulla strada intrapresa da qualche settimana a questa parte, ma ora dobbiamo per forza continuare così”.

ARRIVA L’ARZACHENA – Domenica, infatti, al «Quinto Ricci» arriva l’Arzachena: «Secondo me quella con i sardi rappresenta il nostro crocevia stagionale – continua il mister di Amatrice – L’Arzachena è a quota 29 proprio come noi e vincere varrà doppio. Ci attendono tre incontri cruciali. Dopo l’Arzachena, infatti, andremo ad affrontare il Budoni in casa per poi tornare in casa contro il Castelsardo”. Tre match fondamentali, dunque, sulla strada dei biancoazzurri che, perchè no, portano con sé anche il sogno proibito dei play-off: “Adesso non esageriamo – conclude Pirozzi – Bisogna guardarsi sempre le spalle, anche perchè quelle davanti a noi non si fermeranno tanto facilmente”.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento