L’Ab Latina resuscita

Vince e convince l’A.B. Latina giocando una buona partita e battendo la Fileni Jesi con il punteggio di 75-68, nonostante le importanti assenze di Smith e Dalipagic. Ottima prestazione di tutto il collettivo con ben 4 uomini in doppia cifra ed eccellente esordio della guarda ceca Pavel Bosak. E’ di Jesi il canestro dello 0-2 

Leggi tutto

eldridgeVince e convince l’A.B. Latina giocando una buona partita e battendo la Fileni Jesi con il punteggio di 75-68, nonostante le importanti assenze di Smith e Dalipagic. Ottima prestazione di tutto il collettivo con ben 4 uomini in doppia cifra ed eccellente esordio della guarda ceca Pavel Bosak.

E’ di Jesi il canestro dello 0-2 firmato dal nuovo arrivo Johnson, ma Latina risponde proprio con l’esordiente Pavel Bosak che sigla la prima tripla che, insieme ai punti realizzati da Ferrero, porta i nerazzurri sul 6-2 al 3’. Mantiene il divario la formazione locale ed al 4’ il punteggio è di 11-6 in favore dei nerazzurri. Adams e Gabini trascinano la compagine jesina che riconquista la parità: 14-14 al 6’. E’ di nuovo una tripla di Bosak a riportare avanti Latina: 17-14 al 7’. Ruotano gli uomini sulla panchina dei padroni di casa: D’Anolfo per Bosak e Marcante per Coronini e si continua a giocare punto a punto: 17-15 all’8’. Giuri e Adams portano Jesi di nuovo in parità: 19/19 quando mancano 13″ al termine. Il primo periodo termina sul 21-19 in favore dei nerazzurri grazie ad un canestro a fil di sirena di Ferrero.

ferrero1In avvio di secondo quarto è di nuovo in campo la guardia ceca Pavel Bosak, mentre coach Ciaboco da qualche minuto di fiato ad Eldridge. Si gioca sul filo dell’equilibrio ed al 12’ il tabellone segna: 22-21. Latina cerca di spingere sull’acceleratore e piazza un mini break di 7-0 che la porta sul +8: 29-21 al 14’. La buona mano dalla lunetta di Gabini e di Ndoja riporta Jesi sul -5: 30-25 al 15’. Pronta la reazione nerazzurra con Cutolo e Marcante: 34-28 al 18’. Jesi ruota gli uomini, mentre coach Ciaboco è costretto a richiamare Bosak in panchina perché gravato di 3 falli. Ultimi minuti in cui l’energia di Cutolo, Marcante e Coronini domina sugli avversari e Latina va negli spogliatoi in vantaggio di 12 lunghezze: 42-30 tra gli applausi del pubblico del PalaBianchini.
Al rientro dal riposo lungo Jesi gioca con rinnovata energia e piazza subito un mini parziale di 5-0: 42-35 al 21’. La coppia Cutolo-Ferrero risponde con altrettanta intensità che, unita alla precisione dalla linea dei liberi di Eldridge, porta i pontini nuovamente sul +9: 49-40 al 23’. Non molla Latina e continua a mettere pressione agli avversari, conquista altri punti preziosi ed al 26’ il tabellone segna: 53-42.

Allunga ancora l’AB Latina raggiungendo il 55-42, poi la mano chirurgica di Adams dalla lunetta permette alla Fileni di siglare 3 punti e riportarsi sul -10: 55-45 al 28’. I successivi 5 punti consecutivi di Bosak fanno volare i nerazzurri sul +15: 60-45, poi Ndoja ricuce parte del divario realizzando 4 punti di fila ai quali risponde dalla lunga distanza Fabio Marcante ed il periodo si chiude sul punteggio di 63-49 in favore dei padroni di casa.

Ultima frazione che si apre con la compagine ospite che tenta di ricucire il divario portando lo svantaggio al di sotto della doppia cifra, ma Latina non si arrende facilmente: 67-58 al 35’. Ferrero ristabilisce il +10 pontino: 69-59, mentre coach Bartocci deve richiamare in panchina Gabini per raggiunto limite di falli. Jesi cerca disperatamente di accorciare le distanze e, trascinata da Adams, si riporta addirittura sul – 2: 70-68 quando mancano 51” alla sirena finale. La tripla di Bosak ed il canestro da sotto di Eldridge fissano il risultato sul 75-68 che sancisce la meritata vittoria dei nerazzurri.

Lascia un commento