Un Latina di “peso” contro l’Astrea

Turno casalingo per il Latina che domani al “Francioni” (ore 14:30) ospiterà l’Astrea. La gara rappresenta un incrocio particolare per i nerazzurri perchè proprio il match di andata, terminato con la vittoria per 2-1 dei capitolini, fu anche l’ultima panchina per Giancarlo Sibilia poi sostituito da Mauro Facci. I nerazzurri scenderanno in campo per allungare la 

Leggi tutto

facci-1Turno casalingo per il Latina che domani al “Francioni” (ore 14:30) ospiterà l’Astrea. La gara rappresenta un incrocio particolare per i nerazzurri perchè proprio il match di andata, terminato con la vittoria per 2-1 dei capitolini, fu anche l’ultima panchina per Giancarlo Sibilia poi sostituito da Mauro Facci. I nerazzurri scenderanno in campo per allungare la striscia di risultati positivi: la squadra di Raggi non perde da 8 partite. Dalla rifinitura di questa mattina è stato risolto in maniera positiva il dubbio Maiorani: il portiere titolare ha recuperato dal problema alla mano e al 99 percento sarà in campo.

ASSENZE PESANTI – Di contro però è pesante l’elenco degli assenti: non saranno della partita Cinelli (squalificato), Mariniello (infortunato) e Tirelli (impegnato a Viareggio). Tra i convocati non figura nemmeno Balleello (che deve ancora recuperare la condizione) mentre c’è Federico De Santis (tornato dall’avventura viareggina). Dopo la pioggia delle ultime ore il campo si profila molto pesante e proprio in virtù di ciò, Raggi sembra intenzionato a cambiare alcuni uomini in considerazione delle condizioni del terreno di gioco: “Su un terreno che sarà sicuramente molto pesante – ha detto Maurizio Raggi al termine della rifinitura – Ci sarà bisogno di giocatori che potranno offrire qualcosa in più di altri: c’è chi potrà dare qualcosa di più e chi, invece, sarà penalizzato”.

raggiGENTE DI PESO – “Di conseguenza le mie scelte – continua il tecnico nerazzurro – saranno dettate proprio dalle condizioni del terreno del Francioni e in campo andrà ‘gente di peso’. Inoltre in previsione dei prossimi giorni quando in una settimana giocheremo tre gare (dato che si dovrà recuperare anche il match col Fondi), ci sarà anche da valutare se sia il caso di far tirare il fiato a qualcuno. Contro l’Astrea servirà fare una gara caratterizzata da grinta e carattere: il modulo sarà sempre quello propositivo, ma si dovrà cambiare tipologia di gioco: il campo – ha concluso Maurizio Raggi – Non ci permetterà di fraseggiare, dovremo agire in maniera diversa”.

I CONVOCATI – Maiorani, Sperduti, Scuoch, Santu, Iozzino, Moretto, Troisi, Facci, Tarantino, De Santis, Caputi, Napoleoni, Festa, Giacinti, Ricciardi, Beltramini, Tannini, Canali, Basilico

Lascia un commento