E’ tutta una corsa…al posto giusto!!

Altro appuntamento con “L’Angolo del D’Arp”. Quella appena passata è stata una giornata particolarmente importante in Prima Categoria: i risultati del secondo turno del girone di ritorno, infatti, hanno impresso una fisionomia precisa e definitiva alla classifica del girone G. Insomma, il quadro sembra piuttosto chiaro: ora tocca ai protagonisti cercare di renderlo il più 

Leggi tutto

langolo-del-darpAltro appuntamento con “L’Angolo del D’Arp”. Quella appena passata è stata una giornata particolarmente importante in Prima Categoria: i risultati del secondo turno del girone di ritorno, infatti, hanno impresso una fisionomia precisa e definitiva alla classifica del girone G. Insomma, il quadro sembra piuttosto chiaro: ora tocca ai protagonisti cercare di renderlo il più bello possibile, oppure chissà dipingerne un altro da capo…

CORSA A TRE – Allora spieghiamoci bene. Il Borgo Flora era la favorita numero uno alla vigilia del campionato, lo è a maggior ragione ora che è in testa al campionato con sei punti di vantaggio sul secondo posto e lo sarà anche se tale distanza dovesse ridursi nella prossime giornate fino ad assottigliarsi. Tuttavia, sei lunghezze rappresentano un margine piuttosto rassicurante, ma certamente non definitivo visto che, come spesso si dice nel gioco del calcio, a tredici giornate dalla fine della stagione ancora può succedere di tutto. Ma se ci crede chi insegue a sei punti da distanza, perché non dovrebbe farlo chi si trova un punto più giù? E’ così dunque che alla domanda “Quante sono le squadre che si contenderanno la vittoria finale del campionato di Prima Categoria?”, molto semplicemente si risponde: “Tre!”. Il numero perfetto qualcuno direbbe, ma sta di fatto che è proprio così. In lizza per il primo posto ci sono Borgo Flora, SS.Pietro e Paolo e San Michele.

CORSA A QUATTRO – Siccome nel gioco del calcio vince uno e uno soltanto, le altre pretendenti si dovranno accontentare una del secondo posto (che con ogni probabilità garantirà ugualmente il salto di categoria), e l’altra del gradino più basso del podio, che dunque rappresenta il primo piazzamento utile per accedere alla Coppa Lazio. Ma a questo punto qualcuno potrebbe obiettare: “Se nonostante i sei punti e sette punti di distacco SS.Pietro e Paolo e San Michele credono alla rimonta, perché non dovrebbero farlo anche Sermoneta e Borgo Podgora alla piazza d’onore?”. E la risposta è altrettanto semplice: “Esatto”. Certo, è difficile, ma le squadre di Marco Campagna e Gianni Sanavia, appaiate al quarto posto della graduatoria a quota ventotto, sono convinte di avere i mezzi per centrare l’obiettivo. Ecco dunque che il conto delle squadre che aspirano al secondo posto sono quattro.

CORSA A SEI – Riepiloghiamo: una squadra arriverà prima e sarà promossa, una si piazzerà alle sue spalle e la seguirà in Promozione (salvo un crollo di rendimento generale), e una invece giungerà terza accedendo in Coppa Lazio. Perciò rimangono due posti ancora da assegnare. E qui il gioco si complica. Per ora questi due posti sarebbero presi da Sermoneta e Podgora, ma da qui alla fine della stagione voi pensate che R11 Latina, Atletico Bainsizza e Sa.Ma.Gor. staranno a guardare e si accontenteranno di fare da semplici spettatrici?. Nossignore. E qui il conteggio delle squadre coinvolte nella Coppa Lazio sale a sei. In ogni caso, se qualcuno si è perso per strada qualche numero oppure si è accorto che i conti non tornano, a prescindere da tutto, si sarà certamente reso conto che la fase decisiva della stagione è ormai iniziata ed è assai equilibrata…

Il “Dottor” Simone D’Arpino

Lascia un commento