Mister Minieri ha le idee chiare

Sicuramente l’ennesimo tonfo a livello societario quello del Terracina che è costretto a salutare il suo terzo allenatore della stagione. Dopo Del Duca e Barbabella saluta anche Mario Lenzini che sicuramente era in un momento davvero ottimo e stava pian piano rialzando il suo Terracina. L’allenatore invece ha deciso di dare le dimissioni proprio dopo 

Leggi tutto

minieriSicuramente l’ennesimo tonfo a livello societario quello del Terracina che è costretto a salutare il suo terzo allenatore della stagione. Dopo Del Duca e Barbabella saluta anche Mario Lenzini che sicuramente era in un momento davvero ottimo e stava pian piano rialzando il suo Terracina. L’allenatore invece ha deciso di dare le dimissioni proprio dopo la partita per incomprensioni con la dirigenza e problemi personali. Una vera botta per tutto l’ambiente ed anche i giocatori stessi che domenica dovranno vedersela con il La Lucca. “Un vero peccato perchè il peggio era lenziniormai alle spalle – afferma il dimissionario Mario Lenzini – la mia decisione però è stata presa e non tornerò indietro. Mi spiace perchè era una piazza importante che merita soddisfazioni. Domenica scorsa a Formia ci siamo abbracciati tutti in mezzo al campo ed ho provato grandi sensazioni e così aumenta il rammarico.  Penso che comunque la squadra si potrà salvare senza i playout perchè è un ottimo gruppo e poi lo merita la città”.

PARLA IL NEO TECNICO MINIERI – Ora però bisogna subito voltare pagina e il Terracina ha deciso di dare in mano a Giorgio Minieri la squadra. Soluzione interna con uno dei giocatori sicuramente con più esperienza in tutto l’organico che già da domenica dovrà cominciare a lottare per la salvezza dei tigrotti. “La squadra è molto competitiva – dichiara Giorgio Minieri – io ho scommesso su di me e sono convinto che abbiamo tutto per poterci tirare fuori da questa situazione ed ambire anche a qualcosa di più”. Ovvio ottimismo per il nuovo allenatore biancazzurro che per il momento è a mezzo servizio ma non ha assolutamente intenzione di mollare: “Ora il mio fastidio muscolare può permettermi di dedicarmi di più alla panchina ma una cosa è certa, voglio terminare questa stagione da giocatore e contribuire per la salvezza del Terracina”.

damicoSI RIPARTE CON D’AMICO IN MEDIANA – “Sicuramente farò dei cambiamenti alla squadra. Non perchè il mio modo di vedere è giusto e quello di mister Lenzini era sbagliato ma ho un altro tipo di visione”. La certezza del nuovo mister infatti sarà la difesa a quattro ed il nuovo avanzamento del capitano Alessandro D’Amico nel suo ruolo di centrocampista. In più da buon fantasista Mineri proporrà con certezza il ruolo del trequartista che probabilmente agirà alle spalle di due attaccanti in un teorico 4-3-1-2. Spazio ancora agli under in rosa: “Abbiamo giovani eccezionali – continua Minieri – non tirano mai indietro la gamba e non mollano mai, bisogna puntare ancora su di loro. Per il resto cercherà di impiegare i giocatori nel proprio ruolo ma soprattutto voglio che la mia squadra sappia quello che deve fare. Deve essere organizzata in ogni situazioni, insomma una squadra preparata in ogni reparto”.

Stefano Scala

Lascia un commento