Di Giacomo, il re di Cisterna

Nella sala del nostro “Bar dello Sport” riservata alle categorie più alte del calcio pontino, grande risalto alla clamorosa resurrezione dell’Aprilia di Sergio Pirozzi, ma anche alla striscia positiva di uno Scauri Minturno davvero inarrestabile. In tanti tavolini fervono gli elogi a Raffaele Di Giacomo, il bomber della Vigor ormai diventato un idolo a Cisterna, 

Leggi tutto

progetto-bar-dello-sportNella sala del nostro “Bar dello Sport” riservata alle categorie più alte del calcio pontino, grande risalto alla clamorosa resurrezione dell’Aprilia di Sergio Pirozzi, ma anche alla striscia positiva di uno Scauri Minturno davvero inarrestabile. In tanti tavolini fervono gli elogi a Raffaele Di Giacomo, il bomber della Vigor ormai diventato un idolo a Cisterna, ma anche al Formia 1905 sempre più lanciato verso l’Eccellenza. Facce scure invece a Pontinia e Priverno per due squadre sempre più in crisi.

CHI SALE…

pirozziAprilia, habemus Pirozzi

Quattro ko di fila (due con la gestione Bindi e due sotto la guida di Pirozzi) avevano fatto sprofondare l’Aprilia in zona playout. In pochi si sarebbero aspettati una resurrezione così fragorosa: ed invece è arrivato questo clamoroso 5-1 in casa dell’Astrea. Che Pirozzi abbia trovato improvvisamente la soluzione ai mali biancazzurri??

L'esultanza di Di Giacomo

L'esultanza di Di Giacomo

Di Giacomo, re di Cisterna

 

 

All’inizio sembrava una sorta di oggetto misterioso, una sorta di gigante buono che però non riusciva ad esprimersi al meglio. Poi, con il passare del tempo, ha cominciato ad inserirsi sempre di più negli schemi della Vigor, fino ad esplodere letteralmente nell’ultimo mese. Il suo 2010 è iniziato con il gol in finale di Coppa Italia, per poi proseguire domenica con la doppietta che ha steso l’Anziolavinio. A Cisterna ormai è un idolo…

Formia 1905, una cavalcata vincente

Chi l’avrebbe mai detto che una squadra retrocessa sul campo lo scorso anno e poi ripescata, avrebbe ora guidato il campionato di Promozione. E’ vero, i rinforzi ci sono stati, ma l’ossatura della squadra è rimasta quella: giocatori come Milo o Adjey hanno fatto il salto di qualità che si attendeva da loro, ed affiancati da gente del calibro di Capomaccio e, da poco, Soscia , stanno sospingendo questo 1905 ad un sogno chiamato Eccellenza.

Che bravi i giovani terribili di Pernice

Striscia aperta di nove risultati consecutivi per lo ScauriMinturno che è passato in due mesi dalla zona playout ad una comodissima settima piazza. I giovani terribili di Pernice sembrano a loro agio in ogni situazione, come testimoniano i pari ottenuti su campi difficili come quelli di Roccasecca e Nuova Circe. Ed ora attenzione: con la salvezza praticamente in tasca, ci sarà da divertirsi…

…E CHI SCENDE!!

Pontinia, ecco lo spettro dei playout

Come passare la prima parte del campionato e poi ritrovarsi all’inizio del girone di ritorno in zona playout. Attore protagonista il Pontinia: un vero e proprio crollo quello degli amaranto, giunto al sesto ko di fila. La sconfitta con lo Scauri Minturno ha spinto anche Moreno Mancini a rassegnare le dimissioni. Per chiunque si siederà sulla panchina amaranto il futuro non si prospetta certo dei più rosei…

Clc Priverno sul fondo della classifica

Ora è ufficiale: il Clc Priverno è all’ultimo posto. La sconfitta interna col Supino ha permesso ai ciociari di raggiungere i lepini in classifica. Davvero poche parole da spendere per una società che in un anno passerà con ogni probabilità dall’Eccellenza alla Prima categoria. Basta questa considerazione per far capire le dimensioni di un fallimento…

Lascia un commento