Live score Ab Latina – Venezia

Ab Latina-Umana Venezia  81-77 Parziali: 21-15; 43-43; 59-67 Ab Latina: Firricincieli, Eldridge, Livera, Coronini, Focsaneanu, Dalipagic, Cantagalli, Marcante, Ferrero, Cutolo, Smith, D’Anolfo. All. Ciaboco Umana Venezia: Maxwell, Garris, Causin, Allegretti, Di Giuliomaria, Meini, Janicenoks, Davis, Ceron,Rinaldi. All. Mazzon Primo Quarto – L’arrivo di Smith ridisegna il quintetto di Ciaboco: con il play Eldridge giocano Cutolo 

Leggi tutto

ciaboco-2

Ab Latina-Umana Venezia  81-77

Parziali: 21-15; 43-43; 59-67

Ab Latina: Firricincieli, Eldridge, Livera, Coronini, Focsaneanu, Dalipagic, Cantagalli, Marcante, Ferrero, Cutolo, Smith, D’Anolfo. All. Ciaboco

Umana Venezia: Maxwell, Garris, Causin, Allegretti, Di Giuliomaria, Meini, Janicenoks, Davis, Ceron,Rinaldi. All. Mazzon

Primo Quarto – L’arrivo di Smith ridisegna il quintetto di Ciaboco: con il play Eldridge giocano Cutolo da guardia, Dalipagic e Smith ali e Ferrero da centro. Il primo squillo del match è proprio dell’ex statunitense di Cantù: con la tripla di Smith più due liberi di Eldridge l’Ab Latina vola 5-0. Venezia tira male, gli esterni non ingranano e i lunghi vanno in difficoltà nel traffico sotto canestro. Latina ne approfitta e trascinata da Eldridge si porta sul più 8 dopo 5′ (12-4). L’unica brutta notizia per i nerazzurri sono i 3 falli personali di Ferrero, sostituito da Livera. Mazzon vuole un time out, la Reyer prova a riordinare  le idee ma senza il vero apporto di Garris e Davis non si va da nessuna parte (5/12 dal campo per i veneti) . Il parziale dice Latina-Venezia 21-15, buona la presenza fin qui di Smith.

Secondo Quarto – E’ ancora Eldridge show, imprendibile il folletto di Ciaboco per i piccoli di Mazzon. Sono 11 i punti del play statunitense che consentono a Latina di mantenere un risicato ma prezioso vantaggio (25-21). Allegretti e Rinaldi sono le armi di una Reyer in crisi (e si vede), dall’altra parte a fare la partita c’è il nuovo sodalizio Eldridge-Smith confeziona il 35-28 a metà quarto. Tutto bene per Latina finchè il signor Garris non decide di entrare in partita: l’ex play di Montegranaro infila due triple consecutive che permettono a Venezia di riportarsi a dun solo possesso di distanza dai nerazzurri. A 2′ dal riposo lungo sul 39-38 per Latina, l’impianto d’illuminazione del PalaBianchini va in tilt e la partita viene interrotta per circa 20′. Si riprende con la sorpresa Livera (8 punti in 9′) che rimpiazza alla grande i lunghi titolari carichi di falli. La tripla del redivivo Davis regala a Venezia il pareggio (43-43) con il quale termina il primo tempo.

Terzo Quarto – Davis-Garris: sono loro a trascinare la Reyer lontana dalla crisi e a confezionare il 45-61 in avvio di secondo tempo. Adesso è tutt’altra Venezia, per Ciaboco c’è la necessità di chiamare un minuto di sospensione.Intanto i falli inziano a pesare: sono 4 le infrazioni personali raggiunte da Ferreroe Di Giuliomaria, addirittura 5 quelle di Rinaldi. Una bomba di Causin porta il quintetto di Mazzon al massimo vantaggio (47-54), la partita sembra scivola via a Latina. Con un break di 9-2 in chiusura di quarto (59-67), Venezia capitalizza al massimo i regali concessi dalla sqaudra di Ciaboco.

Ultimo Quarto – Marcante riaccende le speranze pontine dai 6,25 (62-67). Per Latina rientra Ferrero, per Venezia Causin esce per falli. Giusto il tempo di sbaglaire due liberi e anche il lungo argentino si va ad accomodare in panchina per aver arggiunto le 5 infrazioni. A 3′ dal termine la gara è ancora viva grazie a 4 punti consecutivi di Dalipagic (71-74) che poi è costretto ad uscire per una contusione al capo. Un piazzato di Smith riduce ulteriormente le distanze (73-74), sul rovesciamento di fronte Venezia perde palla e Di Giuliomaria commette il suo quinto fallo. Dalla lunetta Eldridge fa 2/2: è sorpasso Latina quando mancano poco più di 60 secondi. Meini trova un canestro da 3 dettato dalla disperazione, Allegretti commette la sua quinta infrazione e manda ancora Eldridge in lunetta: ancora 2/2 per il playmaker americano, 77-77 è il risultato. Nel gioco dei falli sistematici è Garris a presentarsi ai liberi ma li sbaglia entrambi e costringe Mazzon al time out. Si riprende: palla a Eldridge in isolamento, il suo tiro è sputato fuori dal ferro ma il rimblazo è di Smith: 79-77 con 10′ sul cronometro. Rimessa Reyer, palla a Ceron che sbaglia da 3, rimbalzo di Eldridge che subisce fallo da Davis, va in lunetta e chiude il conto con un preciso di 2/2. Termina 81-77, Latina torna a vincere dopo sette sconfitte consecutive.

Jonathan Gavin

Lascia un commento