Federici tiene in vetta il Lenola

E’ finita nella maniera che molti pronosticavano, ossia in parità. Ma la gara tra Sonnino e Virtus Lenola, sfida al vertice di questo girone N di Seconda categoria, non ha certamente deluso le tante aspettative: quattro reti, emozioni fino al termine ed un calcio senz’altro di categoria superiore. Il numeroso pubblico accorso al «San Bernardino» (presente anche 

Leggi tutto

pecchia1E’ finita nella maniera che molti pronosticavano, ossia in parità. Ma la gara tra Sonnino e Virtus Lenola, sfida al vertice di questo girone N di Seconda categoria, non ha certamente deluso le tante aspettative: quattro reti, emozioni fino al termine ed un calcio senz’altro di categoria superiore. Il numeroso pubblico accorso al «San Bernardino» (presente anche la tifoseria della Virtus Lenola), ha potuto assistere a novanta minuti di alto livello e soprattutto godere di un match dai toni agonistici elevati, ma mai sopra le righe. Alla fine il pari accontenta certamente di più la Virtus Lenola che ha agguantato il punticino in pieno recupero e che rimane così in testa, insieme comunque al Sonnino, ma con la prospettiva di potersi giocare gli scontri diretti del girone di ritorno con Bella Farnia e con gli stessi ragazzi di Baroni, tra le mura amiche del «Borsellino, Falcone e scorta».

cesare-baroniLENOLA SENZA TRIOLO – Il Lenola si presenta al «San Bernardino» senza Aureliano Triolo: unica punta quindi è Di Vito, con Quinto improvvisato rifinitore. Il piano di mister Pecchia però salta subito dopo cinque minuti: Mandarello atterra De Gregoris provocando il rigore poi trasformato da Marco Verdone. I gialloblu dimostrano compattezza e gli ospiti fanno fatica ad organizzarsi. Ci vuole un eurogol di Di Biasio (conclusione dalla lunga distanza) per mandare i rossoverdi al riposo sull’1-1.

di-giorgio-sonninoPIU’ SONNINO – La ripresa è tutta di marca Sonnino: l’undici di Baroni è più deciso e trova il nuovo meritato vantaggio col suo bomber Di Giorgio. I gialloblu sembrano poter controllare il match ma l’espulsione nel finale di Luccone complica i piani ai padroni di casa che in pieno recupero subiscono la beffa: tiro-cross del neo-entrato Federici che sorprende Alla e regala un insperato pari al Lenola. Finisce quindi 2-2: un risultato che fa comodo soprattutto al Bella Farnia, ora a meno tre dal duo di testa.

Davide Di Cesare

IL TABELLINO

SONNINO – VIRTUS LENOLA 2-2
Sonnino:
Alla, Verdone A., Feudo, Grossi L., Gallo, Menichelli, Verdone M. (30’st Grossi S.), Iafrate, Di Giorgio, De Gregoris (35’st Iacovacci), Luccone. A disp.: Tramentozzi P., Bernardini, Casale, Cantagalli, Iannotta, All.: Baroni.
Virtus Lenola: Caporini, Contestabile (10’st Oliva), Mandarello, Sorrentino (40’st Federici) , Rizzi, Panno B., Noccaro (30’st Zizzo D.), Quinto, Di Vito, Di Biasio, Vuolo. A disp.: Panno T., Spirito, Mattei, Zizzo J. All.: Pecchia.
Arbitro: Marino di Formia
Marcatori: 5’ (rig.) Verdone M., 35’ Di Biasio, 25’st Di Giorgio, 48’st Federici
Note – Ammoniti: Iafrate, Feudo, Verdone A., Menichelli, Grossi S., Luccone, Rizzi, Panno B. e Di Biasio. Espulso Luccone per doppia ammonizione al 38’st.

Lascia un commento