Vigor Cisterna sul tetto del Lazio. Due colpi abbattono la Lupa

Capitan Ulderico Campagna alza la Coppa Italia al cielo di Roma. Il ragazzo di Cisterna, attorniato dai compagni e con il sottofondo festoso dei 250 e più accorsi dalla città pontina, è la fotografia di un martedì pomeriggio piovoso che in casa Vigor sarà ricordato a lungo. Il Cisterna si iscrive di diritto nell’albo d’oro 

Leggi tutto

vigor-campioneCapitan Ulderico Campagna alza la Coppa Italia al cielo di Roma. Il ragazzo di Cisterna, attorniato dai compagni e con il sottofondo festoso dei 250 e più accorsi dalla città pontina, è la fotografia di un martedì pomeriggio piovoso che in casa Vigor sarà ricordato a lungo. Il Cisterna si iscrive di diritto nell’albo d’oro della Coppa Italia Eccellenza battendo per 2-0 la Lupa Frascati nella suggestiva cornice dello stadio “Flaminio” di Roma. Una vittoria che cambia, e come, il volto ad una stagione sinora non certo pregna di soddisfazioni per i colori biancoblu. La neonata società del presidente Domenico Capitani mette il primo trofeo in bacheca, accedendo di diritto alla fase nazionale che, perchè no, porta con sè un altro sogno, questo sì proibito, chiamato serie “D”. Presto, comunque, per fare questo tipo di discorsi. Intanto il team di Montarani può godersi questo successo ottenuto con grinta, concentrazione e tanto cuore. La Lupa, che comunque ha fatto vedere delle ottime cose, è stata domata grazie a due lampi (entrambi nel primo tempo) di Di Giacomo e Fiorillo, i due uomini più attesi dell’incontro che non hanno tradito le aspettative, assestando due fendenti in pieno volto ad un Frascati che è andato al tappeto, non prima di aver lottato con ogni forza fino al 90’.

SCELTE TATTICHE – Ma passiamo alla gara. Montarani si affida al collaudato 4-2-3-1. In porta spazio all’esperienza di Ulderico Campagna. Davanti al capitano linea a 4 formata da (partendo da sinistra) Iommazzo (in campo nonostante la febbre), Bellamio, il neo acquisto Nicola Arena e Arduini. Sulla mediana, a schermo della retroguardia, Favano e Frasca; avanti a loro i trequartisti (con compiti di copertura) Fiorillo, Bellomo e Marseglia, a supporto dell’ariete Di Giacomo. Dall’altra parte Lucidi risponde con un solido 4-4-2, non rinunciando però al proprio potenziale offensivo (Bernardi, Ognibene, Medoro e Pedracchia) che può far male in qualsiasi momento.

esultanza-di-giacomoLA LUPA PARTE BENE – Lo confermano i primissimi minuti della gara in cui i castellani vanno vicini al gol: cross di Pedrocchi e testa di Bernardi a due passi dalla porta con palla che sfila di un soffio alla sinistra del palo. E’ proprio sui lati che la Lupa affonda. Ognibene e lo stesso Pedrocchi sono degli ossi durissimi per Arduini e Iommazzo. Ma il Cisterna è vivo e passa al primo vero affondo del match.

DUE LAMPI – E’ l’11’ quando Bellomo trova l’imbucata giusta al centro dell’area per Di Giacomo che anticipa Gagliarducci, lofiorillo-3 aggira facendo perno con il corpo e, in equilibrio precario, trova quel guizzo di sinistro che basta a battere Pagano in diagonale. La Lupa accusa il colpo e vacilla nei minuti immediatamente a ridosso della vantaggio cisternese. La partita diventa bella e aperta a qualunque scenario, merito anche di un Cisterna che di alzare barricate non ne vuole proprio sapere. Al 20’si rivede il Frascati, pericolosissimo ogni volta che accelera. Cross di Ognibene, Medoro va in cielo e anticipa Bellamio con la sfera che colpisce il palo (Campagna l’aveva battezzata fuori) per poi tornare in campo. Sul tap-in Bernardi si avventa di testa anticipando tutti. Il gol sembra già fatto, se non fosse per i riflessi di un super Campagna che con un colpo di reni da vero felino riesce a deviare in calcio d’angolo. La Lupa ringhia ancora alzando decisamente la pressione. Medoro è il più attivo e miete vittime (sotto forma di cartellini gialli), ma il giallorossi non arrivano quasi mai ad impensierire Campagna. Il Cisterna aspetta e, a pochi istanti dal riposo, assesta il colpo ferale. La rete arriva ancora per vie centrali: Frasca cerca Fiorillo che di testa scavalca Gagliarducci, lo aggira e poi batte Pagano con un sontuoso esterno destro lento quanto preciso.

frascaSUSSULTO FRASCATI E SUPER CAMPAGNA – Lucidi deve cambiare qualcosa nella ripresa. Dentro subito Machado e D’Antimi. Proprio quest’ultimo per due volte scalda i guantoni di Campagna. Il capitano biancoblu è insuperabile anche nei minuti successivi, annientando i tentativi di Antonini e Bernardi. Nulla da fare: la Lupa è definitivamente domata.

IL TABELLINO

VIGOR CISTERNA – LUPA FRASCATI 2-0
Vigor Cisterna
: Campagna, Iommazzo, Arduini, Bellamio, Frasca, Arena, Marseglia (39’st Raponi), Favano, Di Giacomo, Bellomo (31’st Cannariato), Fiorillo (44’st Parisi). A disp.: Castaldo, Fulco, Pantuso, Mercuri. All.: Montarani
Lupa Frascati: Pagano, De Santis, Di Gennaro (1’st D’Antimi – 23’st Conte), Rubino, Gagliarducci, Casciotti, Ognibene (1’st Machado), Antonini, Bernardi, Medoro, Pedrocchi. A disp.: Rossi, Paloni, Mancone, Ferri. All.: Lucidi
Arbitro: Fiorini di Frosinone coadiuvato da Pellegrini di Ostia e Grossi di Frosinone
Marcatori: 11’Di Giacomo, 45’ Fiorillo
Note – Ammoniti: Arena, Frasca, Bellamio, Di Gennaro, Favano, Raponi, De Santis

Gianpiero Terenzi (fotoservizio Francesco Mennella)

Lascia un commento