Vigor Cisterna, prendi la Coppa!

Ormai ci siamo. Vigor Cisterna e Lupa Frascati sono chiamate, questo pomeriggio all’appuntamento con la storia. Nella splendida cornice dello stadio Flaminio di Roma ci si gioca una stagione intera con la finalissima di Coppa Italia Eccellenza. Calcio di inizio previsto per le ore 14.15 in un impianto che si preannuncia quantomai bollente. Da Cisterna 

Leggi tutto

di-giacomoOrmai ci siamo. Vigor Cisterna e Lupa Frascati sono chiamate, questo pomeriggio all’appuntamento con la storia. Nella splendida cornice dello stadio Flaminio di Roma ci si gioca una stagione intera con la finalissima di Coppa Italia Eccellenza. Calcio di inizio previsto per le ore 14.15 in un impianto che si preannuncia quantomai bollente. Da Cisterna partiranno molti pullman di tifosi, che, com’è successo in tutto il corso di questa stagione, sosterranno con tutto il proprio calore i colori biancoblu. Tanti i supporters previsti anche da Frascati, in una partita che promette forti emozioni dagli spalti oltre che (lo speriamo vivamente) dal rettangolo di gioco. La Vigor arriva all’appuntamento con un volto del tutto rinnovato rispetto alle ultime uscite. I biancoazzurri sono determinati a portare a casa la Coppa, oltre che per il prestigio del trofeo in sè, anche e soprattutto per mettere al sicuro il discorso salvezza, tornato pericolosamente in dubbio in seguito ai tanti passi falsi in cui il team di Montarani è incappato nelle ultime giornate di campionato.

L’UNDICI TITOLARE Difficile azzardare una formazione. Montarani, infatti, ha sempre ruotato molto il proprio undici titolare nel corso di questa stagione. Di certo c’è solo il modulo, il solito 4-3-3 spettacolare ed efficace. In porta il primo ballottaggio, con il giovane di Lega Castaldo a giocarsi il posto con il talismano di Coppa Italia, capitan Ulderico Campagna. In difesa i punti fermi saranno i terzini. Il recuperato Iommazzo a spingere sulla sinistra e Mercuri a destra. L’altro dilemma per Montarani arriva dal centro della difesa: affidare le chiavi della retroguardia alla coppia centrale ex FC Latina, Arena-Bellamio (quest’ultimo utilizzabile anche in posizione di terzino sinistro), o dare spazio al recuperato Fulco, sempre titolare sinora? A centrocampo il faro sarà invece Matias Favano, a cui verranno affiancati con ogni probabilità Frasca e Cannariato. In attacco il solito tridente. A Bellomo sarà affidato il lato destro del fronte offensivo, ma al suo posto è pronto a subentrare in corsa l’esperto Alessandro Parisi, già vincitore della competizione nel 2008 con la maglia del Formia. Inamovibili, invece, Fiorillo, a sinistra, e Di Giacomo, ariete centrale dello scacchiere cisternese.

GLI AVVERSARI – Una squadra che accomuna tecnica, forza fisica e grande esperienza. La Lupa Frascati, nomi alla mano, parte probabilmente con i favori del pronostico nella finalissima di questo pomeriggio. L’undici di mister Fabio Lucidi si è rinforzato anche nel mercato di dicembre con gli arrivi di tre pedine, una per ruolo, giunte a rinforzare la spina dorsale della formazione giallorossa. In difesa l’ex Terracina Davide Mancone, a centrocampo Fabrizio Antonini, prelevato dall’ex squadra di Lucidi, ovvero la Vis Empolitana (l’anno scorso Pisoniano) e Antonio Bernardi, attaccante di razza preso dalla Vis Artena. Il tutto per sopperire alle partenze di gente come Masini e Mandarelli.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento