Capodanno al “Nalli”

Feste natalizie all’insegna del calcio giocato in Seconda categoria. Dopo la ripetizione del match di Coppa Lazio tra Agora Santa Rita e Aletrium il 30 dicembre, ecco infatti il recupero di campionato tra Bella Farnia e Sperlonga (oggi ore 11). Il Comitato Regionale infatti, dopo la decisione di spostare al 6 gennaio il turno di 

Leggi tutto

claudio-detto-lallo-orsiniFeste natalizie all’insegna del calcio giocato in Seconda categoria. Dopo la ripetizione del match di Coppa Lazio tra Agora Santa Rita e Aletrium il 30 dicembre, ecco infatti il recupero di campionato tra Bella Farnia e Sperlonga (oggi ore 11). Il Comitato Regionale infatti, dopo la decisione di spostare al 6 gennaio il turno di campionato previsto inizialmente per oggi, ha di conseguenza cambiato anche la data del match di recupero tra biancoverdi e gialloblu, in programma inizialmente per il giorno dell’Epifania. La gara, fissata da calendario per il 15 novembre (settima giornata di campionato), aveva visto la richiesta di rinvio da parte dello Sperlonga a causa di un attacco influenzale che aveva decimato la quasi totalità della squadra allenata da Guglietta. Il Bella Farnia, con molto fairplay, aveva accettato la richiesta dei tirrenici, comunicando così al Comitato regionale il rinvio consensuale del match.

BELLA FARNIA A CACCIA DEI TRE PUNTI – La partita ricopre certamente un’importanza diversa per le due squadre: il Bella Farnia è terzo a meno cinque dalla coppia di testa composta da Virtus Lenola e Sonnino, mentre lo Sperlonga ha solamente dieci punti all’attivo ed è quartultimo però con un vantaggio rassicurante (cinque lunghezze) sul Sales. Con una vittoria quindi, l’undici di Lallo Orsini si riporterebbe a meno due dalla vetta, rendendo di fatto il campionato una lotta a tre e dimostrando di poter continuare a battagliare alla pari con rossoverdi e gialloblu, come già evidenziato soprattutto in queste ultime giornate.

mister-gugliettaPRONOSTICO CHIUSO – Per lo Sperlonga invece questo recupero arriva nel momento sbagliato: tante le difficoltà della formazione di Guglietta che, oltre a fare i conti con un periodo di forma davvero deficitario, si presenterà al con diversi problemi di formazione dovuti a numerose assenze. Normale quindi far pendere l’ago del pronostico dalla parte del Bella Farnia che ha dalla sua anche la possibilità di poter sfruttare la legge di un fattore campo che fino ad ora ha tradito solamente all’esordio con il Faiti.

Davide Di Cesare

Lascia un commento