L’ottimismo di Di Vezza

Dopo quella raggiunta all’ultima giornata dello scorso anno il Real Vallemarina punta quest’anno a mantenere la categoria con meno affanni. Il regolamento della stagione in corso, che prevede due sole retrocessioni in Terza categoria, favorisce senz’altro Di Vezza e compagni che in questo momento sono quartultimi con ben cinque lunghezze di vantaggio sul Sales. Il 

Leggi tutto

Fabio Di VezzaDopo quella raggiunta all’ultima giornata dello scorso anno il Real Vallemarina punta quest’anno a mantenere la categoria con meno affanni. Il regolamento della stagione in corso, che prevede due sole retrocessioni in Terza categoria, favorisce senz’altro Di Vezza e compagni che in questo momento sono quartultimi con ben cinque lunghezze di vantaggio sul Sales. Il giocatore più rappresentativo del Real Vallemarina, Fabio Di Vezza, inquadra il momento rossoblu: «La partenza non è stata sicuramente delle migliori, ma poi abbiamo raggiunto una discreta continuità di risultati che ci ha permesse di accumulare un margine di sicurezza sulla zona retrocessione. Non dovremo però abbassare la guardia perché le nostre rivali si sono sicuramente rinforzate durante il mercato invernale, a differenza nostra che siamo rimasti praticamente gli stessi».

LA SERIETA’ PAGA SEMPRE – Normale quindi chiedersi cosa sia cambiato rispetto alla scorsa stagione: «L’arrivo di un preparatore atletico di tutto rispetto come Giovanni Bracciale e di un tecnico come Fabrizio Volpe ci ha dato quella tranquillità necessaria per poter andare avanti. La nostra è una società piccola e che non garantisce rimborsi e quindi il lavoro di due persone serie e preparate come loro va senz’altro elogiato. Il gruppo è solido e questo gioca senz’altro a nostro favore».
Alla ripresa il Real Vallemarina se la vedrà con il Sonnino. Un impegno davvero difficile per i rossoblu che dovranno affrontare una capolista alla ricerca di punti per proseguire la propria corsa in testa. Punti che però cercano anche dalle parti del comunale di Via Portella per non vedere il proprio vantaggio sulla zona salvezza ridursi drasticamente.

CON IL SONNINO SENZA PRESSIONE – Fabio Di Vezza inquadra così la sfida contro la formazione di Cesare Baroni: «Non sono di certo queste le partite nelle quali dobbiamo ottenere punti a tutti i costi. Giocheremo senza pressione addosso ma sicuramente senza nasconderci. E se riuscissimo a prendere qualche punto sarebbe una grande iniezione di fiducia per il nostro morale».

Davide Di Cesare

Lascia un commento