Basilico: “Meglio di così non si poteva iniziare”

BASILICO (Castelsardo-Latina 1-1) – Ho provato una grande gioia, penso che meglio di così non potessi iniziare la mia avventura al Latina. Quando il mio compagno ha centrato quel palo mi sono buttato sul pallone, è andata bene perché era importante pareggiare subito. Una dedica? La faccio alla squadra, al mister e alla dirigenza: mi 

Leggi tutto

basilico-esultanza1BASILICO (Castelsardo-Latina 1-1) – Ho provato una grande gioia, penso che meglio di così non potessi iniziare la mia avventura al Latina. Quando il mio compagno ha centrato quel palo mi sono buttato sul pallone, è andata bene perché era importante pareggiare subito. Una dedica? La faccio alla squadra, al mister e alla dirigenza: mi hanno accolto alla grande, mi sono sentito subito a casa. Secondo me questo gruppo è molto unito e sicuramente valido: non conosco le avversarie e non posso avere un quadro del girone, ma sono convinto che possiamo arrivare lontano.

RAGGI (Castelsardo-Latina 1-1) – Basilico si è presentato nella maniera giusta è arrivato da noi soltanto da qualche giorno e i suoi compagni adesso sanno chi è Mauro Basilico e cosa è capace di fare. Canali ha invece disputato uno spezzone di partita, è entrato in un momento in cui le forze erano quelle che erano, si è mosso comunque molto bene. E’ mancata soltanto la vittoria, penso proprio che i ragazzi non potevano fare di più di quello che sono riusciti a fare. Abbiamo creato un’infinità di occasioni da rete specie nella ripresa, ma un po’ per nostra imprecisione, un po’ per la bravura del portiere non siamo riusciti a trovare il gol da tre punti.

SORGENTE (Gaeta-Flaminia 1-1) – Ci sta portando fortuna non vedo perchè dobbiamo cambiare. E’ stata una partita molto equilibrata tra due ottime squadre. Per noi certamente è stato un peccato non essere riusciti a fare punteggio pieno ma affrontavamo una squadra ben messa in campo che ci ha messo in difficoltà. Il pari in fin dei conti è un risultato giusto che sta bene sia al Gaeta che al Flaminia. I nostri avversari sono cresciuti molto nella ripresa mentre nella prima frazione di gioco è avvenuto il contrario. Il rigore concesso a Di Pietro credo sia sacrosanto ma potremmo avere qualcosa da ridire sulle due reti annullate al nostro capitano. Torno a ripetere, per quello che si è visto in campo l’1-1 è il risultato più equo».

FARRIS (Gaeta-Flaminia 1-1) – Credo sia stata una partita molto combattuta. Forse nel primo tempo abbiamo sofferto di più l’iniziativa del Gaeta mentre nella ripresa abbiamo avuto qualche occasione in più noi. Alla fine possiamo certamente dire che il pari è il risultato più giusto anche perchè non abbiamo nulla da recriminare, il rigore per il Gaeta c’era ed è stato giusto assegnarlo. Abbiamo incontrato una squadra molto forte. In settimana ho visto molti video di Marzullo, Gambino, Vitale e Di Pietro. Abbiamo solamente cercato di fare il nostro con una buona fase difensiva. Continuo a ripetere che noi non siamo una squadra che può ammazzare il campionato, però siamo lì e ce lo stiamo meritando. Speriamo solo di continuare a mantenere questi standard.

CASTIELLO (Rondinelle-Morolo 1-2) – Merito di questi ragazzi. Oggi abbiamo fatto un capolavoro a livello tattico. Non avevo mai vinto qui ad Aprilia e credo che queste Rondinelle potranno ancora dire la propria nel corso del campionato.

MONTARANI (Vigor Cisterna – Pescatori Ostia 1-4) – Ora che il mercato in uscita è stato completato, è tempo di cominciare con quello in entrata. Credo che il presidente, rispettando gli accordi presi, si stia già muovendo con il suo staff alla ricerca dei calciatori svincolati. Purtroppo siamo di fronte ad un problema di quantità, non certo di qualità dei giocatori

MARZELLA (Vis Sezze Setina – Nuova Circe 0-2) – Per arrivare a fare questi risultati ci vuole il lavoro di tutto il gruppo. Tutti si stanno adoperando affinchè la squadra resti compatta ed anche gli attaccanti si sacrificano nella fase difensiva

D’ANDREA (Pro Calcio Fondi – Atletico Sabotino 0-1) – I ragazzi hanno hanno disputato una partita impeccabile – dice il tecnico Marzella – la vittoria è stata più che meritata. Il primato? Noi andiamo avanti per la nostra strada senza guardare la classifica, anche perchè in questo momento non conta nulla. In questa sosta continueremo a lavorare con un programma ben specifico, pensando già alla trasferta di Fontana Liri: è la gara più difficile che ci poteva capitare alla ripresa del campionato. Il segreto di questa Nuova Circe? C’è uno spogliatoio che lavora divertendosi e alle spalle c’è una grande società che ci è sempre vicina.

Lascia un commento