Vigor “sfrattata” dallo Zonzin

La comunicazione di ieri sera con cui la Federazione obbligherà la Vigor Cisterna a giocare la partita interna di domani sul campo sintetico di Artena ha scatenato sdegnate reazioni da parte della società. Il presidente Domenico Capitani si scaglia contro la federazione e gli enti preposti alla tutela dell’ordine pubblico. Alla luce dei fatti, non 

Leggi tutto

capitaniLa comunicazione di ieri sera con cui la Federazione obbligherà la Vigor Cisterna a giocare la partita interna di domani sul campo sintetico di Artena ha scatenato sdegnate reazioni da parte della società. Il presidente Domenico Capitani si scaglia contro la federazione e gli enti preposti alla tutela dell’ordine pubblico. Alla luce dei fatti, non parte certo nel migliore dei modi la vigilia del delicato scontro con il Pescatori Ostina.

LA RABBIA DI CAPITANI – “Io sono stufo – attacca ancora il presidente – ho grande stima del questore di Latina ma stavolta i suoi uomini hanno sbagliato, non conoscono la realtà regionale. Federazione e istituzioni non possono passare così sulla testa della gente che fa sacrifici. La Federazione poi ha dimostrato di non essere capace di gestire in maniera univoca i rapporti con le istituzioni, per garantire che le norme di sicurezza fossero rispettate da tutti allo stesso modo. Non come avviene oggi, con due pesi e due misure”.

salvatore-amato-3FORMIA E TERRACINA – In cerca di continuità, Formia e Terracina si apprestano a scendere in campo nella sedicesima giornata del campionato di Eccellenza, girone B. Sfide insidiose per entrambe le compagini pontine che in trasferta affrontano rispettivamente Villanova e Nuova Tor Tre Teste a caccia di punti preziosi soprattutto per la classifica.

ORA LA CONTINUITA’ – Continuità è la parola d’ordine del Formia, così come in casa Terracina che sotto la cura di mister Mario Lenzini, sta lentamente risalendo la china dopo un avvio di campionato disastroso. I tigrotti si presentano alla difficile trasferta contro la Tor Tre Teste con il secco 3-0 rifilato al Palestrina delle stelle. Con l’innesto di Minieri e di altri giocatori di tutt’altra caratura, i pontini sembrano aver trovato la giusta via da percorrere per allontanare al più presto la zona retrocessione e pensare quanto prima ad una tranquilla salvezza.

Lascia un commento