Sannino lascia la Vigor

Ultimi giorni di mercato e chicche che possono cambiare l’intera stagione. Sicuramente tutto è compromesso a Priverno con il presidente Onorati che ha improvvisamente cacciato tutti: dirigenza, giocatori ed anche mister Giuliano Borelli. Juniores avvisata in vista di domenica perciò ma dopo aver perso l’Eccellenza in estate sembra a serio rischio anche il campionato di 

Leggi tutto

sanninoUltimi giorni di mercato e chicche che possono cambiare l’intera stagione. Sicuramente tutto è compromesso a Priverno con il presidente Onorati che ha improvvisamente cacciato tutti: dirigenza, giocatori ed anche mister Giuliano Borelli. Juniores avvisata in vista di domenica perciò ma dopo aver perso l’Eccellenza in estate sembra a serio rischio anche il campionato di Promozione. Si rischia anche a Terracina di scendere in Promozione anche perchè la situazione sembra sempre poco stabile. Minieri è ancora in attesa di un incontro con il presidente e quindi le firme continuano a slittare. Vale anche per altri nomi in serbo dei tigrotti che per ora non sono ancora svelati. Svelato tutto a Ceccano invece dove mister Carlini potrebbe abbracciare ancora degli ex nerazzurri dopo l’arrivo di Fabrizio Masini. Sannino ha lasciato la Vigor Cisterna da ieri e potrebbe essere la punta che il mister cercava per poter ottenere la salvezza. Un’occasione per rilanciarsi per l’ex Fc che non sta vivendo momenti felici con troppe panchine. A Ceccano non si fa solo il nome di Sannino però perchè anche Roberto Meneghello è molto vicino alla società ciociara. Il terzino ex Ciampino sembrerebbe al centro di un braccio di ferro tra Ceccano e Latina con il Terracina che sembrerebbe ormai defilato. Alla corte di mister Carlini però potrebbe esserci anche un altro rinforzo difensivo. Si tratta di Mirko Reccolani, svincolatosi da pochi giorni dall’Aprilia e pronto a rimettersi in gioco.  Si rimettono in gioco anche Piras ma soprattutto Colato che sono scesi in Prima categoria proprio in questi giorni. I due ex nerazzurri infatti sono passati dalla Vigor Cisterna al Borgo Podgora.

Stefano Scala

Lascia un commento