Sorridono Formia e Terracina, Cisterna ko

Il ruggito di una squadra ferita quello del Terracina al Colavolpe. La squadra di Lenzini, nonostante una formazione rimaneggiata e l’attesa di alcune firme importanti, cala il tris contro il Palestrina al termina di una gara caratterizzata dalle scelte arbitrali. Decisioni che hanno portato la formazione ospite a giocare in nove giocatori già dal 38’ 

Leggi tutto

caligiuriIl ruggito di una squadra ferita quello del Terracina al Colavolpe. La squadra di Lenzini, nonostante una formazione rimaneggiata e l’attesa di alcune firme importanti, cala il tris contro il Palestrina al termina di una gara caratterizzata dalle scelte arbitrali. Decisioni che hanno portato la formazione ospite a giocare in nove giocatori già dal 38’ per la doppia espulsione del neo acquisto Alfonsi e di Caponigro. Il tutto un minuto dopo il vantaggio del Terracina con Sacchetti che ha servito alla grande Caligiuri, andato poi in gol. Tutto negativo per il Palestrina anche se dopo nove minuti proprio Caponigro aveva colpito il palo. La giornata però brilla di luce biancazzurra perché il Terracina è entrato in campo con la cattiveria agonistica giusta e il dominio è totale. Giocare con un piglio del genere e poi avere anche la doppia superiorità numerica è certamente una marcia in più che permette a Serapiglia e soci di aprire la formazione avversaria in due. La sofferenza è tanta anche perché Sacchetti è in grande forma. Dopo l’assist per l’1-0 ed aver propiziato il rosso ad Alfonsi il numero nove tigrotto si rende nuovamente protagonista al 1’ della ripresa.

SACCHETTI SUPERSTAR – Il bomber biancazzurro infatti colpisce la traversa su imbeccata da sinistra di Serapiglia poi arriva Di Rocco che la butta dentro per il 2-0. Il doppio vantaggio è ormai il triste epilogo per la trasferta del Palestrina. Sotto di due gol e due uomini i ragazzi di Punzi non hanno più la forza di reagire, cedendo così il fianco alla formazione di casa. La squadra di Lenzini può solo amministrare e farsi trascinare dalle giocate di Sacchetti e Caligiuri, il primo fa cacciare Stellato, il secondo realizza il 3-0.
esultanza-formia1FORMIA A GONFIE VELE – Dopo una fase iniziale di studio, il Formia alla prima occasione utile si porta subito in vantaggio. Al 15’ Marcucci scaraventa in rete una bordata su calcio di punizione che lascia di sasso il portiere romano, Galassi, siglando l’1-0 e il sesto gol in campionato.La squadra di Sasà Amato con il passare dei minuti aumenta la pressione sugli ospiti e al 20’ sfiora il raddoppio con Ciro Corrado che va sul fondo, fa tutto bene, rientra sul sinistro ma il suo tiro non è preciso e si alza di un niente sopra la traversa.  Al 24’ ci riprova Errico Marcucci su calcio di punizione più o meno dalla stessa distanza ma questa volta Galassi vola e con la punta delle dita riesce a deviare la sfera in calcio d’angolo.

MARCUCCI INCONTENIBILE  – Sul corner seguente battuto da Sasà Caiazzo, ancora Marcucci svetta più in alto di tutti ma la sfera sfiora il palo alla destra dell’immobile Galassi e termina sul fondo. Arriva anche il raddoppio dei biancoazzurri che porta la firma dell’ultimo arrivato, Sergio Daniel Caruso, che su calcio d’angolo sfrutta la spizzata positiva di Marcucci e sul secondo palo di piatto mette in rete il gol del 2-0 che si rivelerà molto importante per le sorti della gara. Il primo tempo termina così con il Formia avanti di due reti.

LA NUOVA TOR TRE TESTE CAMBA – Nella ripresa cambia lo scacchiere tattico della Tor Tre Teste che inserisce ben tre attaccanti più un trequartista, Volpi classe 1991, ragazzo di grandi prospettive. Il Formia si lascia sorprendere dalla carica agonistica degli ospiti che al 12’ accorciano le distanze con il neo entrato Corsi che sul filo dell’offside lascia sul posto Di Franco ed Esposito e con il piattone destro deposita in rete l’1-2. La gara cambia completamente perchè il pallino del gioco passa in mano agli ospiti ma è il Formia a rendersi pericoloso in contropiede. Al 20’ Corrado salta l’ultimo baluardo biancorosso poi prova il destro in corsa con la sfera che termina di poco alto. I padroni di casa capiscono che il contropiede potrebbe essere l’arma vincente e anche al 34’ vanno vicini alla triplice marcatura con Alex Spanò, subentrato a Marcucci, che a tu per tu piazza la sfera sul secondo palo ma Galassi è super e devia in corner l’ultima azione degna di nota della partita.

montaraniCISTERNA ANCORA AL TAPPETO – La Vigor Cisterna si arrende in casa della corazzata Albalonga ma uscendo dal campo assolutamente a testa alta. Una partita cominciata subito in quinta dal Cisterna: al 3’ cross di Fulco, testa di Marseglia e palla di un soffio a lato. Poco dopo ci prova Di Giacomo che incorna su cross di Fiorillo ma la palla termina sul palo. Poco dopo la mezz’ora succede quello che non ti aspetti: calcio d’angolo dei locali, Turazza spizza quel tanto che basta e batte l’incolpevole Castaldo. Nella ripresa arriva il raddoppio. E’ il 18′ quando Mauri riesce a risolvere una furibonda mischia in area di rigore battendo Castaldo. Buona la reazione dei pontini che, grazie all’ingresso del solito Sannino, accorciano con Di Giacomo -zuccata su cross di Iommazzo-, ma il Cisterna capitola nel finale sotto i colpi di Artiaco, a culmine di una rapida ripartenza dell’Albalonga.

Stefano Scala, Marco Iannotta e Gianpiero Terenzi

I TABELLINI

TERRACINA – PALESTRINA 3-0
Terracina: Stefanini, Morini, Sera Piglia, D’amico, Valerio, Trillò (dal 36’st Borrelli), Vuolo (dal 36’st Del Signore), Macchiusi, Sacchetti (dal 23’st Girolami), Di Rocco, Caligiuri. A disp. Giannetti, Montella, Garofalo, Rosina. All. Lenzini
Palestrina: Perrotta (dal 46’st Santarpia), Risi, Pirolozzi (dal 14’st Catalano), Stellato, Parise, Caponigro, Bennato, Cangiano, Taribello (dal 37’st Cianfanelli), Alfonsi, Simeoli. A Disp. Salvatori, Pastore, Guerriero, Cecere. All. Punzi
ARBITRO: Buglione di Albano Laziale. Ass. D’Antimi e Roberti
MARCATORI: 37’ Caligiuri, 1’st Di Rocco, 49’ st Caligiuri
NOTE – ammoniti: Di rocco, trillò, Cangiano, Macchiusi. Espulsi: 38’ Alfonsi, 38’ Caponigro, 42’st Stellato

ALBALONGA – VIGOR CISTERNA 3-1
Albalonga: Cimini, Ticcani, Cocozza, Mauro, Chiavaro, Braglia, Angelucci (23’st Starace), Trinca, Turazza (20’st Bucri), Artiaco, Iannotti (25’st Sperandini). A disp.: Frattarelli, Torreggiani, Pagnello, De Rosa, Sperandini. All.: Solimina
Vigor Cisterna: Castaldo, Iommazzo, Arduini, Fulco, Bellamio, Frasca, Marseglia (15’st Raponi), Bellomo, Di Giacomo, Pelle, Fiorillo (13’st Sannino). A disp.: Campagna, Magni, Sannino, Cannariato, De Luca, Abassi. All.: Montarani
Arbitro: Capraro di Cassino
Marcatori: 32’Turazza, 18’st Mauro, 20’st Di Giacomo, 40’st Artiaco
Note: Ammoniti: Ticcani, Angelucci, Pelle, Bellamio. Espulsi: al 16’mister Solimina per bestemmia e al 10’st Ticconi (A) per doppia ammonizione

FORMIA – TOR TRE TESTE 2-1
Formia: Di Fiore, Fernandez, Scipione, Esposito, Di Franco, Caruso, Marzano (20’ s.t. Rosi), De Santis, Marcucci (33’ s.t. Spanò), Caiazzo (20’ s.t. Merola), Corrado. A disp.: La Racca, Addessi, Valente, Maggio. All.: Sasà Amato.
Tor Tre Teste: Galassi, Delle Monache (1’ s.t. Brisciana), Figlioli, Valerio, Petrangeli, Cuozzo, Urbani, Quadrini (9’ s.t. D’Orazio), Romozzo (1’ s.t. Corsi), Volpi, Buglione. A disp.: Capostagno, Zampetti, Ielasi, Moi. All.: Alfonso Greco.
Arbitro: Pagano di Caserta.
Marcatori: 15’ Marcucci, 38’ Caruso, 12’ st Corsi
Note: Ammoniti: Scipione, Esposito, Caruso, Figlioli

Lascia un commento