Rondinelle, il Sanluri espugna per la prima volta il Quinto Ricci

Prima o poi doveva succedere. Il «Quinto Ricci» cade per la prima volta in questo campionato sotto i colpi di un Sanluri ordinato e ben messo in campo che, facendo il paro con la giornata storta delle Rondinelle involute e quantomai spente, espugna l’impianto di via Bardi con il classico risultato all’inglese. Un risultato, a 

Leggi tutto

prosiaPrima o poi doveva succedere. Il «Quinto Ricci» cade per la prima volta in questo campionato sotto i colpi di un Sanluri ordinato e ben messo in campo che, facendo il paro con la giornata storta delle Rondinelle involute e quantomai spente, espugna l’impianto di via Bardi con il classico risultato all’inglese. Un risultato, a dire il vero, frutto di tre episodi fondamentali nell’economia del match: l’infortunio del portiere Marini, che al 7’ «regala» il vantaggio agli ospiti facendosi passare sotto il corpo la punizione calciata da Borrotzu; il rigore che avrebbe significato il pari, al 5’ della ripresa, tirato sull’incrocio dei pali da Corsetti; ed infine l’espulsione di Pedalino che lascia in inferiorità numerica le Rondinelle proprio nel momento di massima pressione. Il Sanluri ringrazia e porta a casa tre punti che scacciano via il possibile ritorno degli apriliani, distanziati, fino a ieri, di tre punti

pedalinoFALSA PARTENZA APRILIA – La partenza dei padroni di casa è da brividi. Già al 3’ i nuragici sfiorano il vantaggio, ma Del Grande, dimenticato in mezzo all’area, si divora un gol fatto su invito del guizzante Sorrentino. Poco dopo, come detto, arriva il vantaggio firmato dall’attaccante, vecchia conoscenza del calcio pontino per aver vestito la maglia del Terracina, che batte Marini direttamenta da calcio piazzato. Al 13′, ancora Borrotzu si incunea per vie centrali per poi sparare un destro che sibilia di un soffio a lato.

turchettaNESSUNA REAZIONE – Poca cosa la reazione della formazione apriliana, troppo vincolata alle azioni personali e poco reattiva a centrocampo, complice la giornata no di Corsetti e Pietrucci. Prima del riposo le Rondinelle tentano il pareggio con un paio di inserimenti di Pedalino che, al 42′, reclama un calcio di rigore per un presunto fallo di mano di Sola in mezzo all’area di rigore.

OCCASIONE SPRECATA – Nella ripresa, Samà (Bindi era squalificato) prova a dare una scossa cambiando le carte in tavola. Dentro Fratangeli e Turchetta per Pietrucci e Zara, con Caputi arretrato sulla linea dei difensori e Pedalino spostato a destra. I risultati si vedono subito: al 3’ azione insistita di Corsetti con due tiri respinti dall’ottimo Carnevale. Due minuti dopo l’occasionissima per il pari. Pedalino ne brucia tre e poi viene atterrato in area da Pobega: calcio di rigore. Dagli undici metri Corsetti fallisce sparando sull’incrocio dei pali. La giornata no dell’Aprilia si alimenta di un nuovo capitolo al 19’, quando Pedalino si fa espellere per un’ingenuità. Al 21’ l’Aprilia sfiora comunque il pari con un bel cross di Fratangeli che Turchetta sfiora e Prosia non aggancia di un soffio. Sul capovolgimento di fronte, però, il Sanluri colpisce. Cross al centro di Sola e testa del solitario Sorrentino. Nel finale i sardi possono affondare il colpo, ma Del Grande e Sola graziano per due volte Marini.

rgore-sbagliato-corsetti

Gianpiero Terenzi (FOTO: MIRKO ANDREATTA)

IL TABELLINO

RONDINELLE LATINA – SANLURI 0-2
Rondinelle
: Marini, Chiarucci, Zara (1’st Fratangeli), Eramo, Rambaldi, Caputi, Pietrucci (1’st Turchetta), Lolli, Prosia (28’st Piperissa), Corsetti, Pedalino. A disp.: Giudice, Cherubini, Triola, Reccolani. All.: Samà (Bindi squalificato)
Sanluri: Carnevali, Leone, Bisio, Rossini, Delrio, Pobega, Sorrentino, Sola, Borrotzu (26’st Piras), Angheleddu (42’st Bric), Del Grande (48’st Murgia). A disp.: Ullasci, Margini, Sanna, Fanni. All.: Petrone
Arbitro: Abagnara di Nocera coadiuvato da Orlandi di Nocera e Lentino di Trento
Marcatori: 7’Barrotzu, 23’st Sorrentino
Note – Al 6’st Corsetti sbaglia un calcio di rigore. Espulsi: al 19’st Pedalino per doppia ammonizione e al 32’st Leone per doppia ammonizione. Ammoniti: Zara, Lolli. Angoli 5- 4. Recupero: 2′-4′

Lascia un commento