Le pontine spiccano il volo

Vittoria e primato solitario per il Fondi che all’Arnale Rosso non si fa piegare dal Cynthia e vince 3-1. Sono gli ospiti a partire subito forte e già all’8’ impegnano Celli con un colpo di testa di Chafer. Nonostante il miglior avvio del Cynthia, sono i rossoblu a passare in vantaggio. Al 16’ Tufano viene 

Leggi tutto

branickiVittoria e primato solitario per il Fondi che all’Arnale Rosso non si fa piegare dal Cynthia e vince 3-1. Sono gli ospiti a partire subito forte e già all’8’ impegnano Celli con un colpo di testa di Chafer. Nonostante il miglior avvio del Cynthia, sono i rossoblu a passare in vantaggio. Al 16’ Tufano viene atterrato in area da Marongiu e l’arbitro Cifelli decreta il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Branicki, che spiazza il portiere e porta in vantaggio il Fondi. Il Cynthia accusa il colpo e al 21’ deve inchinarsi ancora a Branicki che inventa un gol impossibile: riceve palla sulla tre quarti, alza gli occhi, vede il portiere fuori dai pali ed inventa un destro a giro da fuori area. Al 6’ della ripresa Spinetti si trova tra i piedi la palla del 2-1 ma da due passi non riesce ad indirizzarla in porta.

CELLI PARARIGORI – Tre minuti dopo, l’arbitro assegna un rigore a favore degli ospiti per fallo di mano di Iossa. Sul dischetto va Chafer che però tira centrale e regala gloria a Celli, che para e respinge in angolo. Il Cynthia conferma dunque la sua scarsa vena realizzativa, mentre il Fondi sfiora il terzo gol con Di Maio in due clamorose occasioni. L’allenatore biancazzurro, a questo punto, ha poco da perdere ed inserisce Cassandra. Proprio l’attaccante classe ’89 si rivela il più pericoloso dei suoi. Al 35’, infatti, su corner battuto da Cristin proprio il 17 biancazzurro accorcia le distanze con un colpo di testa. Sembra che la partita possa riaprirsi, ma al 39’ Branicki la richiude: slalom da applausi tra la difesa del Cynthia e palla a Tufano, che deve solo appoggiare in rete.

festarondinelleFINALMENTE APRILIA – Le Rondinelle Latina sfatano il tabù trasferta portando a casa il primo successo stagionale lontano dalle mura amiche del «Quinto Ricci». Espugnato il «Mario Scopigno» di Rieti per 2-3.  Buon avvio del Rieti, pericoloso al 6’ con una verticalizzazione tra Raggi ed Esposito disinnescata in extremis dal difensore centrale pontino Eramo. Al 24’passa l’Aprilia: Prosia riceva un palla lunga e serve Pedalino che dai 25 metri che sorprende Mennini sul primo palo. La gioia dei biancazzurri però dura davvero poco perché alla mezz’ora il Rieti impatta: angolo di Panìco, palla sulsecondo palo dove Simonetti salta più in alto di tutti ed insacca inesorabilmente con un colpo di testa potente e preciso. Succede al 43’ quando Pedalino ci prova con una conclusione potente dal limite trovando l’opposizione del palo.

leoneRIPRESA DA SUPER APRILIA – In avvio di ripresa Rieti subitopericoloso con Panìco che al 2’, dopo aver vinto un paio di rimpalli a limite dell’area di rigore, prova il pallonetto sul secondo palo con la sfera che esce di un niente. Al 15’ invece, doppio intervento di Mennini che prima devìa sul palo alla sua sinistra la girata ravvicinata di Lolli, poi sulla prosecuzione dell’azione dice di no anche a Caputi respingendo di pugni la staffilata al volo del mediano pontino. Al 29’ arriva il meritato vantaggioospite: sul cross dalla trequarti di Lolli, capitan Prosia ci mette il testone beffando Mennini. Al 31’ sempre dal destro di Lolli arriva il tris della Rondinelle Latina, agevolato stavolta dalla deviazione fortuita di Leone che virtualmente chiude i giochi.  Nel finale, a gara ormai conclusa, c’è gloria per Cavallari che batte Marini con una sassata da trenta metri.

panicoaterra

dipietro

GAETA, GRAZIE DI PIETRO – Dopo il pari del «Francioni» torna alla vittoria il Gaeta di mister Fortunato Torrisi. Tra le mura amiche del «Riciniello» i biancorossi riescono seppur con qualche difficoltà di troppo a superare la resistenza del Boville Ernica grazie alla rete dell’uomo della provvidenza, Andrea Di Pietro, il capitano della squadra. Partita estremamente noiosa al «Riciniello» dove entrambe le squadre non riescono quasi mai ad imbastire azioni degne di nota. Le uniche occasioni da rete arrivano costantemente da calcio piazzato e al 13’ è il Gaeta a rendersi per primo pericoloso con la punizione dalla trequarti del «mago» Marzullo ma il portiere ospite, Cuomo, blocca senza problemi. Azione fotocopia, tre minuti più tardi, questa volta è Carlini dalla trequarti su calcio di punizione ad impegnare severamente Campironi che senza affanni blocca in due tempi la sfera.

VITALE IRRESISTIBILE – L’ultimo sussulto della prima frazione di gioco arriva al 45’ quando su una palla vagante, dai 35 metri, Gennaro Vitale prova il bolide con il sinistro con Cuomo che con un miracolo riesce a smanacciare in corner. Nella ripresa il canovaccio tattico non cambia di una virgola. All’11’ è ancora Gennaro Vitale, il migliore dei suoi, ad impensierire Cuomo su calcio di punizione ma lo stesso portiere ciociaro devia in corner. Al 40’ Vitale dalla trequarti scodella al centro, stacca più in alto di tutti Cioffi ma il colpo di testa termina alto sulla traversa. Un minuto più tardi ancora Vitale, questa volta con l’esterno, trova Gambino che in tuffo di testa costringe all’intervento in presa plastica Morelli ben appostato sul secondo palo. Ancora biancorossi in avanti al 43’ con Vitalte che con il contagocce offre a Marzullo il pallone del possibile 1-0, sinistro in porta, sulla traiettoria c’è Colantuono che mette dentro ma in posizione di offside ed il direttore di gara annulla. Nelle battute finali viene anche negato un rigore in favore dei padroni di casa per atterramento di Di Pietro ma al 90’ lo stesso capitano del Gaeta, ormai ribattezzato l’«uomo della provvidenza», è il più lesto a bucare Cuomo in area di rigore dopo una mischia furibonda nei secondi finali.

Alessandra Stefanelli, Gianpiero Terenzi e Marco Iannotta

I TABELLINI

FONDI-CYNTHIA 3-1
Fondi: Celli, Esposito, Iovinella, Vaccaro (43’st Galasso) , Dionisio, Iossa, Tufano (40’ st Balzano), Ambuoso (14’st Formidabile), Festa, Branicki, Di Maio . A disp. Belviso, Fiore, Di Ruocco, Milozzi. All. Liquidato.
Cynthia: Apruzzese, Paglia (34’pt Morelli), Marongiu, Di Ventura, Pace, Giovannetti, Cristin, Tittozzi, Chafer, Vartolo (34’st De Angelis), Spinetti (14’st Cassandra). A disp. Guerra, Marcelli, Ascenzi, Aiuti. All. Santolamazza.
Arbitro: Cifelli di Campobasso. Assistenti: Della Dora di Pesaro e Leopizzi di Ancona.
MARCATORI: 17’pt Branicki (rig), 21’pt Branicki, 35’pt Cassandra, 39’pt Tufano.
Note: Ammoniti Ambruoso, Iossa, Marongiu, Morelli

GAETA – BOVILLE ERNICA 1-0
Gaeta: Campironi, Esposito, Bertolo, Vitale, Cioffi, Speranza, Colantuono (24’ s.t. Costanzo), Di Pietro, Gambino, Marzullo, Amendola. A disp.: De Filippis, Coppa, Maimone, Russo, Cardillo, Albano. All.: Torrisi.
Boville Ernica: Cuomo, Benedetti, Di Girolamo, Lucchese, Frioni, Padovani, Carfora (44’ s.t. Piscitelli), Iozzi (24’ s.t. Renna), Gatti, Fratini, Carlini (24’ sT Migliorelli). A disp.: Parravano, Bracaglia, Molinaro, Perrotti. All.: Perrotti.
Arbitro: Di Tano di Bari. Assistenti: Squarcia di Roma 1 e Viola di Bari.
Marcatore: 45’ st Di Pietro
Note: Ammoniti Cioffi, Di PietrO, Carfora, Iozzi, Gatti

RIETI-RONDINELLE 2-3
FC Rieti: Mennini, Squitieri, Simonetti, Leone, Pezzotti, Mancini (27’st De Santis), Cianetti, Spuntarelli, Panìco, Raggi (44’st Cavallari), Esposito (14’st Monaco). A disp.: De Vellis, Ippoliti, Cavallari, Nucci, Arpinelli. Allenatore: Mariani.
RONDINELLE LATINA: Marini, Chiarucci, Rambaldi, Eramo, Zara, Caputi, (27’st D’Ambrosi), Pietrucci, Lolli, Corsetti (15’st Turchetta), Prosia, (35’st Piperissa), Pedalino. A disp.: Giudice, Fratangeli, Piperissa, Triola, Pinna. All.: Bindi.
Arbitro: Masi di Bari (Cucè di Messina e Santoro di Catania).
Marcatori: 24′ Pedalino, 30′ Simonetti, 29’st Prosia, 31’st Leone (aut.), 49’st Cavallari.
Note: Ammoniti Leone, Lolli, Rambaldi, Zara. Calci d’angolo: 7-3. Minuti di recupero: 1’-4’.

Lascia un commento