Gaeta e Fondi, due pari alla camomilla

Sarà stata la difficoltà di giocare a porte chiuse, ma certo Cynthia e Gaeta non hanno offerto uno spettacolo degno di quello che era il match più importante della giornata in Serie D. Davvero poco da segnalare in una sfida giocata soprattutto a centrocampo e nella quale hanno prevalso i lanci lunghi alla ricerca delle 

Leggi tutto

torrisi-2Sarà stata la difficoltà di giocare a porte chiuse, ma certo Cynthia e Gaeta non hanno offerto uno spettacolo degno di quello che era il match più importante della giornata in Serie D. Davvero poco da segnalare in una sfida giocata soprattutto a centrocampo e nella quale hanno prevalso i lanci lunghi alla ricerca delle punte. Il Gaeta ha dimostrato di possedere una manovra migliore rispetto al Cynthia ma ha fatto troppo poco per poter pensare di meritare un successo che l’avrebbe portato a raggiungere al secondo posto il Fondi, a sole due lunghezze dal Civita Castellana.

PRIMO TEMPO SONNOLENTO – Succede poco o nulla nei primi quarantacinque minuti: qualche conclusione da fuori di Colantuono, Vitale e Bertolo e la generale sensazione che il Gaeta abbia qualcosa in più. Il Cynthia si vede solo in qualche rarissima sortita in contropiede e con un colpo di testa a lato di Chafer su calcio d’angolo, confermando così la sua fama di squadra solidissima dietro ma con poche soluzioni offensive (solamente dodici gol all’attivo per i castellani sinora).

dipietroDI PIETRO DA’ LA SCOSSA – Stesso tran tran nelal ripresa, con un Cynthia però più vivo, almeno nella prima parte. I castellani ci provano con una punizione radente respinta provvidenziamente da Gambino a centro area ma poi tornano a rintanarsi nella propria metà campo. Ci prova Marzullo con un bel destro al volo ma è l’ingresso di Di Pietro che cambia i connotati alla partita. I suoi inserimenti creano qualche occasione in più ma il risultato non cambia e il match finisce 0-0, nel silenzio del “Francioni” ma anche del Gaeta che annuncia di essere in silenzio stampa.

CYNTHIA – GAETA 0-0
Cynthia:
Apruzzese, Paglia, Marongiu, Santopadre, Pace, Giovannetti, Cristin (22’st Spinetti), Vartolo, Chafer, Di Ventura, Bernasconi (36’st De Angelis). A disp.: Guerra, Ascenzi, Marcelli, Morelli, Cassandra. All.: Santolamazza.
Gaeta: Campironi, Esposito, Bertolo, Vitale, Nnamami, Speranza, Colantuono (32’st Costanzo), Ezeadi (26’st Di Pietro), Gambino, Marzullo, Amendola. A disp.: De Filippis, Coppa, Maimone, Russo, Di Florio. All.: Torrisi.
Arbitro: Rasia di Bassano del Grappa
Note – Ammoniti: Giovannetti, Nnamami, Ezeadi, Di Ventura e Chafer.

RETI BIANCHE ANCHE A VITERBO – Poche emozioni anche a Viterbo per un Fondi che torna a casa con un buon punto. La Viterbese parte forte, ma la difesa del Fondi risponde colpo su colpo. Intorno al 10’ del primo tempo, Martinetti ci prova su punizione ma Celli è bravissimo a deviare in angolo. Pochi minuti dopo, sempre su punizione di Martinetti, Materazzo segna di testa ma il gol viene annullato per una posizione irregolare dell’attaccante. La Viterbese, nonostante le numerose assenze, sembra essere messa meglio in campo mentre il Fondi, per ora, fatica a sfondare. Nelle rare sortite offensive, i rossoblu non riescono mai ad impensierire seriamente la difesa gialloblu. 

liquidato-2MEGLIO NELLA RIPRESA – Nella ripresa, il Fondi inizia ad uscire dal guscio con maggior convinzione. La chiave del miglior secondo tempo è nel gioco sugli esterni, sui quali la manovra rossoblu si appoggia adesso in maniera più continua. La Viterbese sembra patire i numerosi cross di Esposito e Galasso, che però né Branicki né Di Maio riescono ad indirizzare in porta. L’inerzia della partita adesso sembra ribaltata, con la squadra di Liquidato che cerca il vantaggio in maniera più insistente. Il risultato però non cambia e la partita si conclude a reti inviolate. Il Fondi resta così al secondo posto, mantenendo i due punti di distacco dal Flaminia e i due di vantaggio sul Gaeta.

VITERBESE – FONDI 0-0
Viterbese:
Liverani, Porcelli, Grassi, Gattari, Scoppetta, Ingiusi, Martinetti, Lustrissimi (13’st Burelli), Foderaro, Gay, Materazzo (8’st Smith). A disp. Savietto, Di Quinzio, Proietti, Menna, Zagarella. All. Favo.
Fondi: Celli, Dionisio (41’st Balzano), Galasso, Vaccaro, Pannozzo, Iossa, Esposito, Ambruoso, Formidabile (30’st Festa), Branicki, Di Maio (46’st Vicedomini). A disp. Cannella , Tufano, Di Ruocco, Milozzi. All. Liquidato.
Arbitro: Trasarti di Teramo.
Note: Ammoniti Gattari (Viterbese), Esposito, Branicki, Ambruoso (Fondi). Espulso Pannozzo per doppia ammonizione.

Davide Di Cesare e Alessandra Stefanelli

Lascia un commento