Carletti, il gol nel sangue

Tante le persone presenti questa settimana al “Bar dello Sport” di Zona Pontina. Come al solito è il cuore pulsante del bar, la Prima e la Seconda categoria, ad essere l’argomento di conversazione più diffuso. Elogi per un bomber di razza come Carletti e per Bruscagin, alla guida di un Borgo Santa Maria sempre più 

Leggi tutto

progetto-bar-dello-sportTante le persone presenti questa settimana al “Bar dello Sport” di Zona Pontina. Come al solito è il cuore pulsante del bar, la Prima e la Seconda categoria, ad essere l’argomento di conversazione più diffuso. Elogi per un bomber di razza come Carletti e per Bruscagin, alla guida di un Borgo Santa Maria sempre più sorprendente. Gioisce per la prima vittoria in campionato il tavolino dei sempre numerosi simpatizzanti del Sales, mentre in un angolo del bar ecco i primi mugugni per il momento no di Sermoneta e Cori:

CHI SALE…

carletti-mano-alzataCarletti, l’istinto del bomber

Quando giochi in attacco una partita da dio, dribbli, corri a più non posso ma poi non segni, la gente te lo fa pesare anche se la sorte è contro di te. Il ruolo della punta è questo, chi segna vince sempre, chi gioca solo bene non arriva da nessuna parte. Questo Carletti l’ha capito da subito ed anche con il San Michele ha lasciato la sua pregevole firma dopo una partita di tanta sostanza ma poche conclusioni a rete.

Bruscagin e il miracolo Santa Maria

Ai nastri di partenza non era certo considerata una squadra arcigna. Un mercato non appariscente ma quanto mai vivo, un allenatore cambiato ed ecco che di questo nuovo Borgo Santa Maria si comincia a parlare. La squadra di Bruscagin ha ottenuto un altro successo e domenica c’è il grande esame di maturità chiamato Virtus Lenola.

102_5178

Il girone M si tinge di biancoazzurro

Non si ferma più la corsa della formazione di Orbisaglia che, tra lo stupore generale, a questo punto deve essere messa di diritto tra le favorite per la vittoria del campionato. Anche quando non brilla, la formazione biancoazzurra trova il modo di andare in gol e non prenderli. Quando non ci arriva Giacobone (comunque in rete su rigore) ci pensa qualcun’altro. Domenica è toccato a Randi con un eurogol che ha spianato la strada ai suoi contro il Cori.

Sales, il primo hurrà

Marco Ciaramella aspettava da tempo questo momento. Il primo successo del Sales è valso subito il balzo in avanti in classifica. Segnale che questa squadra deve credere nella salvezza ora più che mai. Sicuramente non comincerà un altro campionato per i biancoverdi ma la consapevolezza di poter conservare la Seconda categoria c’è.

…E CHI SCENDE!

Primi scricchiolii in casa Sermoneta

L’avvio sprint dei gialloblu aveva stupito tutti. Una difesa di ferro ed un attacco capace di sfruttare ogni piccola palla gol aveva portato il Sermoneta in testa alla classifica. Poi c’è stato il pareggio casalingo con il Sermoneta a fare da primo campanello d’allarme, subito seguito dallo stop con l’Atletico Bainsizza. Dopodichè è arrivato il clamoroso 0-0 interno con l’Indomita Pomezia, una squadra che finora aveva collezionato solo sconfitte con ben quindici gol subiti. Tre indizi fanno una prova…

continiCori, l’inizio di una crisi?
La formazione di Contini non riesce proprio ad ingranare. Da favorita della vigilia, ora, i rossoblu si ritrovano a doversi guardare le spalle. Un solo punto nelle ultime tre partite che hanno fatto sprofondare l’undici lepino nelle sabbie mobili della classifica. Serve una scossa, ma soprattutto i gol di un attacco che stenta a decollare. Bernola e Alessandroni non riescono a trovare le giuste alchimie ed il solo Passini non può sempre tirare avanti la carretta da solo.

Nuovo Latina, un gioco che non decolla

Ko pesante quello casalingo del Nuovo Latina con un Sales che sinora non aveva mai vinto. E’ vero che i ragazzi di Bilali venivano da una striscia positiva di quattro partite ma in casa nerazzurra è il gioco che sembra latitare. Proprio uno dei cardini della filosofia calcistica di Besnik Bilali…

Lascia un commento