La capolista se ne va…

Terzo appuntamento con l’ “Angolo del D’Arp”. Nel campionato di Prima Categoria i valori cominciano a delinearsi e rispecchiano quasi in pieno i pronostici della vigilia. Chi doveva fare la lepre la sta cominciando a fare, chi doveva ricoprire il ruolo di cacciatore anche e, naturalmente, non potevano mancare i ritardatari. Poi c’è anche chi 

Leggi tutto

langolo-del-darpTerzo appuntamento con l’ “Angolo del D’Arp”. Nel campionato di Prima Categoria i valori cominciano a delinearsi e rispecchiano quasi in pieno i pronostici della vigilia. Chi doveva fare la lepre la sta cominciando a fare, chi doveva ricoprire il ruolo di cacciatore anche e, naturalmente, non potevano mancare i ritardatari. Poi c’è anche chi non vuole smettere di stupire. Ma andiamo con ordine.

LA CAPOLISTA SE NE VA – Come era facile prevedere alla vigilia la capolista Borgo Flora ha battuto il Campoverde ed è rimasta in vetta alla classifica del girone G allungando, addirittura, sulle avversarie. I punti di vantaggio sulla seconda, infatti, sono passati da due a quattro, visto e considerato che la Sa.Ma.Gor. non è riuscita ad andare oltre il 2-2 col Monte San Biagio e il Sermoneta ha impattato 0-0 in casa contro il fanalino di coda Indomita Pomezia.

esultanza-1-0-di-viscido-foto-zonapontinacom1ECCO IL SS.PIETRO E PAOLO – Ma il risultato della giornata è sicuramente quello del SS.Pietro e Paolo. Il team di Salvatore Iannotti si è aggiudicato il big match con il San Michele ed è balzata al secondo posto della classifica, affiancando la Sa.Ma.Gor. a quota quattordici. Dopo le difficoltà iniziali, dunque, i biancorossi hanno trovato il giusto ritmo in campionato confermando di essere attrezzati per poter competere fino all’ultimo per il salto di categoria. Contro i gialloverdi di Alberto Ziroli sono andati a segno i soliti noti: Gianluca Viscido e Mauro Carletti, due che finora hanno segnato undici dei diciotto gol totali messi a segno dal SS.Pietro e Paolo. Per il San Michele, invece, la sconfitta rimediata al Comunale di Via Londra non ha di certo aperto una crisi, ma un aspetto lo ha chiarito: per vincere il torneo è necessario invertire la rotta e fare filotto. Mantenendo questo trend di risultati altalenanti, infatti, certi obiettivi sono difficilmente raggiungibili: i mezzi ci sono, le qualità tecniche anche, per cui è ora di serrare i ranghi e iniziare a marciare con giusto passo, altrimenti il divario dalla vetta, di suo già abbastanza cospicuo, rischia di aumentare rapidamente…

L’OUTSIDER – Chi invece continua a stupire è l’Atletico Bainsizza. La compagine di mister Colucci ha centrato la seconda vittoria consecutiva, la quarta di questo campionato, e ha dimostrato di essersi definitivamente lasciata alle spalle il periodo difficile. Dopo le due affermazioni iniziali, infatti, i nerazzurri avevano racimolato soltanto un punto nelle tre gare successive precipitando dal primo posto a metà classifica. Ora, invece, dopo il colpo in casa del Borgo Podgora 1950, Colardo e soci si sono riportati in quinta posizione e domenica riceveranno al “Parisotto” la capolista Borgo Flora. Chissà che dopo aver battuto l’allora capoclassifica Sermoneta, i borghigiani non riescano nel doppio sensazionale colpo: come si dice “…perché fare torto a qualcuno…”…

giovanelli-r111binieroCHE RIPRESA – Altra squadra in ottime condizioni di forma è l’R11 Latina. Dopo un avvio difficile, i ragazzi di mister Giovannelli hanno infilato quattro vittorie nelle successive cinque partite, tre delle quali consecutive. E ora i biancorossi sono saliti a quota dodici affiancando il San Michele. Il tecnico è sempre stato molto chiaro e ha detto che la sua squadra se la giocherà sempre alla pari con tutti e che il fatto di non aver alcun tipo di pressione consente ai suoi ragazzi di non porsi limiti, rendendoli capaci di raggiungere qualsiasi tipo di risultato. A questo punto, gli avversari un limite lo dovranno porre loro, altrimenti…

Il “Dottor” Simone D’Arpino

Lascia un commento