Una testata di Verdone abbatte l’Agora

E’ la testa di Andrea Verdone a lanciare il Sonnino in vetta a pari punti con la Virtus Lenola. Aggressivi e tonici i ragazzi di Cesare Baroni che hanno giocato un buon primo tempo per poi giocare di attesa nella ripresa. Il rammarico per i padroni di casa sta nel rigore sbagliato da Roma che 

Leggi tutto

esultanza-sonninoE’ la testa di Andrea Verdone a lanciare il Sonnino in vetta a pari punti con la Virtus Lenola. Aggressivi e tonici i ragazzi di Cesare Baroni che hanno giocato un buon primo tempo per poi giocare di attesa nella ripresa. Il rammarico per i padroni di casa sta nel rigore sbagliato da Roma che poteva sicuramente dare il via ad una partita molto più aperta.  La prima occasione porta la firma di Simone Grossi con il suo destro che va di poco fuori. La vivacità ospite è premiata da subito. Al 13’ infatti grande incornata di Verdone su calcio d’angolo e Viola non può nulla con il vantaggio del Sonnino. Può cambiare tutto nei minuti iniziali perché l’aggressività del Sonnino va a sbattere anche contro la solita grinta di Mariniello, sempre un leone in mediana.

rigore-sbagliato-da-romaALLA SUPER – Al 20’ occasione d’oro per il Santa Rita: pensa a tutto Bosone, atterrato in area dopo un pregevole numero sulla destra. Come sempre dal dischetto ci va Christian Roma ma stavolta la conclusione è debole e poco angolata con un Alla super che respinge. Il mancato pareggio rosanero dà una scossa in negativo ai ragazzi di Pinti che cominciano a scomparire dal gioco. Il Sonnino no, la squadra ospite, senza esagerare, tiene ancora il pallino del gioco cercando di arrivare alla porta di Viola. Alla mezz’ora, dopo un rimpallo a proprio favore, ci prova Di Giorgio ma il pallone va sulla traversa. Di opportunità targate Santa Rita se ne vedono davvero poche e così il primo tempo si chiude con il vantaggio ospite. Pinti vuole una reazione e nella ripresa ci prova subito Mambrin di testa ma con palla fuori.

galloCONTE IN AFFANNO – Il Sonnino però affonda facilmente anche se non riesce ad avere il cinismo per chiudere la partita. Di questo ne può approfittare senza dubbio una squadra “cattiva” come il Santa Rita, in grado di far male anche quando non è padrona del gioco. Stavolta però il forcing non va a buon fine con la testata di Chiabra che va di poco alta. Il Sonnino trova il tempo per un’altra occasione pericolosa con Verdone che rischia la doppietta ma non fa i conti con un Viola super che manda in angolo.

CIAMMARUCONI NEL BENE E NEL MALE – Le prova tutte mister Pinti mandando in campo anche l’esperto Ciammaruconi. L’ex giocatore dell’Isonzo caratterizza, nel bene e nel male, questo finale di gara. Prende in mano il centrocampo e ci prova al 41’ ma nel finale eccede nel nervosismo e rischia il rosso in almeno due occasioni. Finale letteralmente infuocato con il Fiordalisi di Ciampino che perde totalmente di mano il pallino della gara, entrando in confusione su ogni contrasto di gioco e chiudendo la gara dopo almeno 6 minuti di recupero.

Stefano Scala

IL TABELLINO

AGORA SANTA RITA – SONNINO 0-1
Agora Santa Rita:
Viola, Conte, Parolin, Mariniello, Mambrin (30’st Treviglio), Morelli, Salis, Bosone, Marcotulli, Roma (40’st Ciammaruconi), D’Antoni (22’st Chiabra). A disp.: Fornasier, Nocella, Ugolini, Novelli. All.: Pinti
Sonnino: Alla, Verdone A., Feudo, Iacovacci, Gallo, Menichelli, Aversa (35’st Verdone M.), Maiola (40’st Tramentozzi M.), Di Giorgio, De Gregoris (7’st Tocci), Grossi S. A disp.: Tramentozzi P., Bernardini, Cantagalli, Antobenedetti. All.: Baroni
Arbitro: Fiordelisi di Ciampino
Marcatore: 13’ Verdone A.
Note – Ammoniti: Feudo, Di Giorgio, Grossi S., Mariniello. Al 20’ Alla respinge un calcio di rigore a Roma

Lascia un commento