Zara, il baby che ha reso felice Aprilia

Le due sale del Bar di Zona Pontina sono piene anche oggi ma la direzione del bar non dimentica la prima sala inaugurata, quella che ha fatto girare il nome di questo bar. Oggi i commenti sono tutti su Gianluca Zara, terzino delle Rondinelle che praticamente ha regalato i 3 punti a Bindi (il gol 

Leggi tutto

progetto-bar-dello-sportLe due sale del Bar di Zona Pontina sono piene anche oggi ma la direzione del bar non dimentica la prima sala inaugurata, quella che ha fatto girare il nome di questo bar. Oggi i commenti sono tutti su Gianluca Zara, terzino delle Rondinelle che praticamente ha regalato i 3 punti a Bindi (il gol di Piperissa riesce a passare in secondo piano dopo una prestazione del genere). Non è una novità invece il Fondi ma era la prima in terra sarda e quindi una vittoria in rimonta con il Tavolara è l’ennesima prova di maturità della squadra di Liquidato. Non si trovano più parole invece per il Latina che esce mestamente sconfitto anche dal campo del Morolo. I supporters nerazzurri sono molto delusi e di ottimismo ce n’è davvero poco.

CHI SALE…

La fascia sinistra è roba di Zara

La prestazione del terzino apriliano è veramente di quelle da applausi. Primo tempo di attesa ma nella ripresa il terzino si è letteralmente scatenato salvando prima una conclusione a botta sicura di Amendola e poi cominciando a farsi quella fascia avanti e indietro come un pazzo. Dopo i primi applausi per il gol salvato ha cominciato ad esibirsi nelle scivolate fino a che, da un tackle vincente, è arrivato un dribbling ed un cross al bacio per Piperissa che l’ha messa dentro. Un giovane così è da coccolare come del resto i suoi colleghi under.

Fondi, che carattere

Era attesa la prima prova in terra sarda. Un Tavolara in totale crisi ma pur sempre temibile tra le mura casalinghe. Tutte e tre le sue colleghe pontine nella prima in Sardegna hanno fallito seppur con letture della partita diverse. Il Fondi invece no. La squadra di Liquidato è anche andata sotto ma poi ha tirato fuori tanto carattere e tanta determinazione che sicuramente porteranno questa squadra lontano. Una rimonta difficile firmata Pannozzo e Di Maio e la squadra è di nuovo lì, ai piedi della vetta, a pochi passi dal Flaminia.

Sabotino, una cinquina per Spolon

Modo migliore per ricordare il presidente Paolo Spolon non c’era. L’Atletico Sabotino ha deciso di onorare la sua memoria nella maniera che forse anche lui avrebbe voluto: tante reti e un grande spettacolo offerto agli spettatori dell’ “Andriollo”. E intanto i biancoverdi sono saliti al secondo posto…

…E CHI SCENDE!

facciLatina, un vero disastro

Dopo la partita c’è stata anche la contestazione dei supporters nerazzurri. Per forza di cose Morolo doveva segnare la ripartenza della squadra di Facci (foto: Gianluca Biniero). Non importava come ma i tre punti erano obbligatori per la squadra. Facci resta lì ma la seconda sconfitta della sua gestione preoccupa, così come il fatto che la squadra sia troppo dipendente da Salvagno e Cinelli, giocatori di grandissime qualità ma non necessari da soli per cullare sogni di vertice. Ora domenica c’è il Pomezia e l’ennesimo esame per questo Latina.

Vis Sezze Setina sempre più in basso

Il conteggio delle sconfitte consecutive va aggiornato: ora sono tre gli stop di fila  per la formazione di Lucidi. Le attenuanti stavolta ci sono: due traverse colpite da Pellerani più qualche decisione arbitrale non di certo a favore dei lepini, ma nove punti dalla vetta in un campionato così livellato sono davvero troppi. La zona retrocessione ora è più vicina di quella promozione…

Lascia un commento