Latina, un punto e tanti passi indietro

Forse non si poteva aspettare di più da una squadra che si presentava in campo con tre assenze di cui due molto pesanti (Cinelli e Salvagno) ma il Latina visto contro la Viterbese sicuramente è stato il peggiore della gestione Facci. Squadra molle e poco grintosa che ha provato a reggersi sulle geometrie di Festa 

Leggi tutto

facciForse non si poteva aspettare di più da una squadra che si presentava in campo con tre assenze di cui due molto pesanti (Cinelli e Salvagno) ma il Latina visto contro la Viterbese sicuramente è stato il peggiore della gestione Facci. Squadra molle e poco grintosa che ha provato a reggersi sulle geometrie di Festa e Caputi. Davanti mancava la fantasia di Cinelli ma forse a questo punto mancava davvero tutto. Si spera sia solo una giornata storta questa per la formazione nerazzurra ma una cosa è certa, la vetta si allontana sempre di più, compresi Gaeta e Fondi.

festa1FALSA PARTENZA – I primi minuti infatti sono solo per studiarsi meglio, anche se la Viterbese sembra essere intenzionata a giocarsi tutte le proprie carte a disposizione. Dopo venti minuti quasi di noia gran apertura di Ricciardi per Tirelli con quest’ultimo che conclude con potenza ma Liverani devia in angolo. Il Latina con  Nunzio Majealla in funzione trequartista non sembra ingranare ma anche le solite certezze (Ricciardi o Tirelli) non sono proprio nella loro giornata migliore. La Viterbese dal canto suo non affonda troppo ma da l’impressione di poter dire comunque la sua nell’arco dei 90 minuti. Al 37′ tocco sotto di Majella e Santucci prova a fare quello che gli riesce meglio: stop e tiro immediato ma la conlcusione è troppo centrale facile preda di Liverani. Il primo tempo si chiude così con una punizione a lato di Nunzio Majella e niente di più.

majella-nRIPRESA NOIOSA – Se il primo tempo non è stato certamente gradito dagli spettatori si può anche peggiorare con il gioco mostrato nella ripresa. I nerazzurri accusano anche un pò di stanchezza e con una panchina non proprio di quelle lunghe non può correre ai ripari come vorrebbe. Nel frattempo Caputi scodella per Ricciardi ma la conclusione è respinta da Liverani. Facci le prova tutte ma è evidente come siano cambi quasi forzati. Scuoch per Moretto infortunato, mentre Rosario Majella rileva Ricciardi andando a completare un tridente molto strano e poco assortito con il fratello Nunzio e Santucci. La Viterbese nel frattempo ci prova ma Maiorani si fa trovare preparato. Tutto mentre arriva il novantesimo con il triplice fischio dell’arbitro che pone fine ad una delle partite più noiose della stagione nerazzurra.

Fotoservizio Gianluca Biniero

Stefano Scala

santuccinunzio-majella-1111

IL TABELLINO

LATINA: Maiorani, Troisi, Iozzino, Caputi, Mariniello, Moretto (25’st Scuoch), Ricciardi (23’st R.Majella), Festa, Santucci, N.Majella, Tirelli (46’st Giacinti). A disp. Roma, Santu, Sgarra, Beltramini. All. Facci
VITERBESE: Liverani, Porcelli, Grassi, Sbaccanti, Scoppetta, Gattari, Martinetti, Gay, Ferretti (27’st Foderaro), Proietti, (26’st Zanni), Materazzo (10’st Burelli). A disp. Savietto, Ingiosi, Lustrissimi, Marigliano. All. Favo
ARBITRO: Dal Borgo di Verona. Ass. Calcopietro di Ostia e Menicocci di Albano
NOTE – ammoniti: Festa, Ricciardi, Gattari, Gay, N.Majella

Lascia un commento