Caputi: “E’sempre un onore indossare questa maglia”

FACCI (Latina-Viterbese 0-0) – Nel primo tempo abbiamo creato più di qualche occasione e meritavamo il vantaggio, nella ripresa la Viterbese ci ha pressato alto e non siamo più riusciti a venir fuori come volevamo. La partita è stata maschia, giocata sul filo di lana, molto equilibrata, tra due squadre che volevano superarsi e che 

Leggi tutto

facciFACCI (Latina-Viterbese 0-0) – Nel primo tempo abbiamo creato più di qualche occasione e meritavamo il vantaggio, nella ripresa la Viterbese ci ha pressato alto e non siamo più riusciti a venir fuori come volevamo. La partita è stata maschia, giocata sul filo di lana, molto equilibrata, tra due squadre che volevano superarsi e che alla fine si sono equivalse. E’ un momento particolare, mi interessava che la squadra lottasse e non mollasse, in una situazione di emergenza: chi ha giocato ha dato tutto, senza risparmiarsi. Potevamo comunque fare di più, non abbiamo fatto molto a livello di gioco, nel secondo tempo abbiamo concesso troppo campo alla Viterbese. I fischi a fine gara ci stanno: il pubblico in casa vuole vincere e lo volevamo anche noi. Non dimentichiamo, però, che abbiamo giocato contro la miglior difesa del girone che ci ha concesso pochissime azioni da gol. Nunzio è attaccante che ha giocato sotto alla prima punta, non giocava in orizzontale ma in verticale

CAPUTI (Latina-Viterbese 0-0) – Volevamo vincere e ci abbiamo provato, ma purtroppo dobbiamo accontentarci di un solo punto. Non era facile affrontare questa Viterbese, si tratta di una squadra che sa stare in campo. Era importante cercare di reagire al momento difficile e mettersi alle spalle una settimana complicata: penso che a livello di volontà la prestazione ci sia stata. Certo è mancato lo spettacolo. Il campionato è lungo, le 9 lunghezze dalla vetta sono un dato di fatto ma non devono assillarci: è un campionato equilibrato e io sono certo che noi resteremo in corsa e ci giocheremo le nostre carte fino alla fine. Giocare è sempre bello, quando gioco sono sempre felice, poi so di aver dato tutto e sono uscito con la maglia sudata dal campo: per indossare questa maglia è sempre un onore, la maglia della mia città, è sempre un’emozione particolare, mi fa sempre effetto indossare questa maglia, a cui tengo, indossarla anche stando fuori è sempre un onore.

mister-torrisiTORRISI  (Gaeta-Pomezia 2-1) – Abbiamo sofferto molto contro una squadra che gioca un buon calcio e che ha i giusti tempi in ogni reparto. Noi abbiamo fatto un buon primo tempo poi nella ripresa non siamo più riusciti a giocare come sappiamo fare. Dovevamo chiudere la partita nel primo tempo ma alla fine quello che conta è il risultato, sono i tre punti che per la nostra causa erano troppo importanti. Serviva vincere per non staccarci troppo dalla prima e per rendere la nostra stagione più piacevole possibile. Sapevamo tutti che il Pomezia ci avrebbe messo in difficoltà perchè l’ho detto prima, loro sono una buona squadra ma al termine della gara mi sembra tutto sommato che il nostro è stato un successo meritato nonostante l’errore fatale sul gol dell’1-2. La condizione generale del gruppo è buona, non scherziamo sotto questo punto di vista, in quell’occasione siamo stati ingenui perchè il calcio è fatto di una questione di tempi, se arrivi in ritardo sul pallone fai fatica a recuperare e rischi di prendere gol come è poi successo del resto. Loro sono stati molto bravi in mezzo al campo, non ci hanno fatto ragionare molto. Domenica sarà un’altra partita molto difficile. In questa settimana lavoreremo per preparare al meglio quella sfida con un unico obiettivo, ovvero dobbiamo riuscire a renderci la vita meno difficile possibile. Se riuscissimo ad essere più cattivi e per cattivi intendo non dare mai opportunità all’avversario di girarsi o arrivare in anticipo sul pallone, allora avremo più possibilità. Finora abbiamo fatto meglio fuori casa, è vero, ma l’importante credo siano i risultati e conti alla mano stanno arrivando.

TULINO (Fondi-Morolo 2-0) – Il merito non è il mio, ma di mister Liquidato che ha allenato i ragazzi per tutta la settimana. Abbiamo disputato una buona gara e siamo riusciti a dimenticare la prima, terribile, mezz’ora di Rieti. Sono soddisfatto anche per come sono arrivati i gol ovvero su due calci piazzati: li proviamo tantissimo in allenamento. E’ una vittoria importante, questa, che ci consente di prepararci al meglio per la delicata trasferta sarda con il Tavolara: andremo lì consci della nostra forza, e volenterosi di fare bene.

FESTA (Fondi-Morolo 2-0) – E’ la mia prima rete in Serie D, e ovviamente ha un sapore particolare. Sembravamo avere qualche difficoltà all’inizio Ma poi siamo riusciti a mettere la partita sulla giusta carreggiata. E’ una vittoria che dona morale e che cancella Rieti, trasferta dalla quale siamo usciti rafforzati nonostante la sconfitta, perché ha lasciato convinzione nel gruppo, paradossalmente, in quanto abbiamo disputato un fantastico secondo tempo.
Andremo in Sardegna per continuare quanto di buono fatto finora E per continuare a fare bene per noi e per i nostri tifosi.

liquidato-2LIQUIDATO (Fondi-Morolo 2-0) – Domenica scorsa è stata la classica buccia di banana. Siamo però ripartiti dal secondo tempo di Rieti e siamo scesi in campo per fare nostra la gara sin dalle prime battute. La squadra non ha accusato affatto la mia assenza in panchina a conferma che si la squadra lavora bene senza di me. In questo momento i ragazzi non hanno bisogno di un allenatore ma di un confidente che dalla panchina sappia dare dei consigli.

AMATO (Formia-Vis Empolitana 0-0) – Nonostante le tante assenze e qualche giocatore che non era al meglio, come Valente, abbiamo creato tanto senza concretizzare a dovere. Potevamo usufruire di due calci di rigore ma è andata così ora cerchiamo di recuperare più condizione possibile per fare una grande partita domenica prossima contro la Cavese.

dandrea-1D’ANDREA (Pontinia-Sabotino 0-1) – La partita è stata equilibrata e giocata soprattutto a centrocampo. Noi abbiamo usufruito di un’invenzione di Funari, mentre la loro occasione è stata sventata da un grande Tarricone. Nel complesso il pari sarebbe stato più giusto ma siamo contenti di prenderci questi tre punti: altro fieno in cascina per il futuro. Non parliamo solo del reparto arretrato, il merito è anche degli attaccanti e dei centrocampisti che aggrediscono da subito i portatori di palla avversari. A me piace definirci una squadra fastidiosa.

MANCINI (Pontinia-Sabotino 0-1) – E’ un peccato perdere così di fronte al nostro pubblico. Gli episodi ci hanno condannato immeritatamente.

BORRELLI (Priverno-Formia 0-2) – Vorrei lanciare un appello a tutti gli sportivi di Priverno affinchè restino vicino alla squadra. La nostra formazione per poter essere più competitiva necessita di qualche giocatore d’esperienza.

TERSIGNI  (Priverno-Formia 0-2) – Abbiamo conquistato tre punti molto importanti considerando che siamo scesi in campo con ben sei giovani di lega. I ragazzi hanno dimostrato buona personalità e sono veramente soddisfatto del loro rendimento.

GIOVANNELLI (Santa Croce – R11 Latina 0-3) – I ragazzi hanno fatto un’ottima gara. Sono sempre stato molto fiducioso sulle potenzialità della squadra. Ora dobbiamo soltanto continuare a lavorare come stiamo facendo.

SESSA (Santa Croce – R11 Latina 0-3) – Dobbiamo essere realistici: in questo momento non possiamo fare di più. Non c’è dubbio che ci manca qualcosa, quindi non possiamo far altro che rimboccarci le maniche e cercare di uscire da questa situazione.

massimo_caringi_presidente_sporting_terracinaCARINGI (Bella Farnia – Sporting Terracina 2-1) – Un arbitro decisamente non all’altezza. Noi eravamo fiduciosi per questa partita e ci dispiace un comportamento del genere che di certo non fa bene al calcio. Bisogna tutalera e non inventarsi nulla. L’espulsione di Fucci poi è stata determinante e poi per il momento la fortuna non ci assiste, vedi la traversa colpita da Simone Lauretti. Ho detti ai ragazzi di continuare così, la fortuna non può esserci sempre contraria.

CAMPO (Podgora – Montello 2-3) – Il merito è tutto dei ragazzi – ha esordito l’allenatore – finalmente abbiamo raccolto un risultato importante dopo tanto seminare. E’ stato un successo figlio del grande carattere che questa squadra mette sul terreno di gioco. Ora, però, dobbiamo rimanere umili e pensare già al prossimo avversario.

iannarilli-incazzatoIANNARILLI (Real Velletri – Latina Scalo 2-4) – A 10’ dal termine eravamo sul 2-2, quello che mi ha maggiormente impressionato è stato il carattere con cui la squadra nel finale è riuscita a raggiungere questo importantissimo risultato (2-4). Il cuore dei ragazzi ha fatto la differenza. Ora, però, non dobbiamo cullarci, ma continuare a lavorare e crescere. Ci sono ancora tanti aspetti da migliorare per poter ambire al salto di categoria. Vogliamo essere protagonisti durante questa stagione, non ci siamo mai nascosti e continueremo su questa strada. Tutte le avversarie aspettano il Latina Scalo per fare la partita della vita e questo non lo riesco a capire. Comunque non mi preoccupo, anzi ci da ancora più forza.

Lascia un commento