Rondinelle, ora o mai più

In campo per la prova del nove. Le Rondinelle vanno in casa della capolista Flaminia Civita Castellana per sapere se questo periodo positivo (3 risultati utili consecutivi: due vittorie ed un pareggio) è un puro caso o se la squadra di Bindi può davvero ricoprire il ruolo di outsider del girone. I viterbesi sono squadra 

Leggi tutto

aprilia2In campo per la prova del nove. Le Rondinelle vanno in casa della capolista Flaminia Civita Castellana per sapere se questo periodo positivo (3 risultati utili consecutivi: due vittorie ed un pareggio) è un puro caso o se la squadra di Bindi può davvero ricoprire il ruolo di outsider del girone. I viterbesi sono squadra solidissima in ogni reparto. A parlare sono i numeri: 6 vittorie 1 pareggio e solamente una sconfitta, arrivata in casa del Fondi un mese fa. Servirà dare il massimo, dunque, e forse anche qualcosina in più per questo Aprilia che non ha ancora mai vinto in trasferta in questa stagione (solo due pareggi su quattro partite disputate in esterna), fattore importante che sta compromettendo una corsa verso i piani alti della classifica che, se si giocasse solo al Quinto Ricci, vedrebbe i biancoazzurri nelle primissime posizioni.

rambaldiEMERGENZA INFORTUNI – Insomma, la truppa di Bindi ha bisogno di sbloccarsi lontano da casa e contro il Flaminia l’occasione è di quelle da non perdere. Con i 3 punti, infatti, in un colpo solo il gap dalla vetta si accorcerebbe a 4 punti, riaccendendo di fatto le speranzie di primato degli apriliani. In caso contrario, il Flaminia continuerebbe il suo tentativo di fuga, relegando l’Aprilia a distanza siderale (-10) dalla vetta. E per Bindi non mancheranno i grattacapi. Dopo due partite in cui la sorte era sembrata tornata a sorridere, restituendo al tecnico la rosa al completo, tornano d’attualità problemi legati all’infermeria. Non saranno della partita nè il forte centrale di difesa Rambaldi (sostituito dopo il gol domenica scorsa contro il Boville), nè il laterale Pedalino, utilizzato nelle ultime uscite come seconda punta, probabilmente l’uomo più in forma in casa Rondinelle appiedato, però, da un infortunio rimediato sempre sette giorni fa contro i cioaciari che lo terrà lontano dal campo per almeno un mese. Al loro posto pronti rispettivamente Reccolani ed il giovane Triola.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento