L’Agora fugge via, l’Isonzo risorge

Pinti cercava una conferma e l’ha trovata. Il Santa Rita vola in vetta solitaria grazie alla vittoria di rimonta contro un buonissimo Amatoriale Bassiano. I complimenti alla squadra ospite infatti sono obbligati visto l’approccio mentale alla gara con il merito di non aver mai mollato fino all’ultimo. Certo non si tratta nemmeno di una vittoria 

Leggi tutto

esultanza-agora-1Pinti cercava una conferma e l’ha trovata. Il Santa Rita vola in vetta solitaria grazie alla vittoria di rimonta contro un buonissimo Amatoriale Bassiano. I complimenti alla squadra ospite infatti sono obbligati visto l’approccio mentale alla gara con il merito di non aver mai mollato fino all’ultimo. Certo non si tratta nemmeno di una vittoria “rubata” per i rosanero che comunque stanno confermando il loro cinismo di queste battute iniziali e la classe del suo numero dieci Christian Roma. Dietro poi c’è il vero oro della squadra rosanero con una retroguardia giovanissima ma allo stesso tempo di grande qualità e quantità. La conferma arriva dagli ultimi arrivati in prima squadra Ugolini e De Santis, in campo con il piglio del senior.

rigore-romaPRONTI VIA BASSIANO GOL – L’avvio però non è dei migliori per il Santa Rita. Infatti al 6′ Rapone mette sul secondo palo una palla insidiosa che va poi ad infilarsi in rete senza alcuna deviazione. Il Santa Rita risponde subito con Salis ma poi fatica a rientrare nell’incontro. Ci vuole anche un pizzico di fortuna, perchè al 26′ Cavaricci centra la traversa e poco dopo Roma guadagna e realizza un calcio di rigore. Recuperata la gara subito l’Agora comincia a giocare ed infligge immediatamente il colpo del ko con una grande conclusione di D’Antoni dalla distanza. Il Bassiano per un pò molla ma non abbandona le speranze. Così trascinata da un Morichini onnipresente in mediana la formazione di Censorio comincia a spaventare Viola anche se il vero incubo lo passa Guerrieri quando Roma al 22′ lo stava per beffare con un pallonetto di una bellezza disarmante.

salis-e-morichiniroma-e-bernardinigol-di-dantonidantoni-e-morichini

Il Nuovo Latina torna a respirare

persichino-con-la-pallaArriva finalmente il primo successo del Nuovo Latina Isonzo ma per gioire si è dovuto soffrire parecchio. La mano di Bilali comincia ad essere evidente nelle tattiche nerazzurre ma è anche chiaro che bisgona lavorare ancora moltissimo per la giusta intesa. Rispetto alla prima gara di campionato spazio a Del Cielo e Bidone ai fianchi di Persichino. Ci prova proprio Bidona al 20′ ma il suo tiro viene bloccato mentre il colpo di testa di Sperduti va fuori. L’Isonzo però riesce a gestire bene il pallone senza andare troppo in affanno, palla a terra e continui tentativi di cambiare gioco.

SI SBLOCCA “PERSICO” – Al 39′ palla per Persichino che al limite dell’area di rigore riesce a liberarsi, con il fisico, del suo diretto avversario e dirigersi verso la porta infilando Coluzzi con il destro. Rete importante per svariati motivi ma anche per il fatto che il Nuovo Latina chiude in vantaggio il primo tempo. Lo Sporting dal canto suo appare molto nervoso, anche se l’arbitro ci mette del suo. I terracinesi spesso vanno a protestare con il direttore di gara non avendo la concentrazione ideale per affrontare questa gara.

tittoni-e-simone-laurettiRUOLI CAPOVOLTI – L’intervallo però carica i biancazzurri e la musica comincia a cambiare. Braga arretra in difesa e Simone Lauretti comincia a mettere il turbo sulla fascia destra. Le scorribande dell’esterno dello Sporting però non portano mai a nulla per eccessivo egoismo. Al 13′ occasionissima per Calì ma Di Prospero si oppone come può, al 19′ ancora Calì ma di testa mette fuori mentre al 33′ è l’altro Lauretti a concludere con Del Cielo che salva in extremis. Questo miniassedio ospite mette in difficoltà l’Isonzo che davanti comincia a scomparire. Del Cielo è impreciso mentre Bidone è fuori per infortunio con Persichino che resta nuovamente solo. Finale di tempo ancora per il Terracina prima con Marzullo che spara alto da ottima posizione e poi per Calì che, imbeccato da Simone Lauretti, centra la traversa.

zanella-insegue-la-pallalia-di-testaesultanza-1-0contrasto-spelda-braga

Stefano Scala

I TABELLINI

AGORA SANTA RITA – AMATORIALE BASSIANO 2-1
AGORA SANTA RITA:
Viola, Conte, De Santis, Nocella(30’st Mantovani), Ugolini, Morelli, Salis(43’st Pinti), Bosone(36’st Chiabra), D’Antoni, Roma, Marcotulli. A disp. Fornasier, Di Biasio, Petullà, Novelli. All.Pinti
AMATORIALE BASSIANO: De Rocchis (1’st Guerrieri), Ferrari, Guidi, Pacini, Agostini, Rapone (1’st Bernardini), Delle Vedove, Coluzzi, Eramo(20’st Bruschi), Morichini, Cavaricci. A disp. Paolangeli, Cifra, Onori, Palombo. All. Censorio
ARBITRO: Campobasso di Formia
MARCATORI: 6’Rapone, 25’ Roma (rig.), 33’D’Antoni
NOTE – ammoniti: Salis, D’Antoni, Coluzzi, Guidi, Morichini

NUOVO LATINA ISONZO – SPORTING TERRACINA 1-0
NUOVO LATINA ISONZO: Di Prospero, Sperduti, Ghisa (15’st Nogarotto), Coscione, Pannone, Bordin, Ferriani, Tittoni, Del Cielo (35’st Porcelli), Persichino, Bidone (7’st Spelda). A disp. Rigon, Fanzon, Monti, Marini. All. Bilali
SPORTING TERRACINA: Coluzzi, Dei Giudici, Caringi, D.Lauretti, Lia, Copat (42’ D.Zanella), G.Lauretti, Fucci (35’Marzullo), Calì, Braga (46’st Campoli), S.Lauretti. A disp. Altobelli, G.Zanella, Iaboni. All.Stefanelli
ARBITRO: Fainelli di Latina
MARCATORE: 39’Persichino
NOTE – ammoniti: D.Lauretti, Fucci, Braga, S.Lauretti, Di Prospero, Ghisa, Coscione, Pannone, Ferriani, Spelda

Lascia un commento