Latina, missione compiuta

Non poteva essere migliore il ritorno del Latina al Francioni. Dopo il pareggio di domenica scora raccolto in recupero la formazione nerazzurra si è imposta in tutto e per tutto nell’incontro casalingo contro la temuta Tavolara. “Una corazzata”, “Una squadra di altra categoria” questo si è detto in settimana per descrivere la formazione di Massimo 

Leggi tutto

festeggiamneti-1-0Non poteva essere migliore il ritorno del Latina al Francioni. Dopo il pareggio di domenica scora raccolto in recupero la formazione nerazzurra si è imposta in tutto e per tutto nell’incontro casalingo contro la temuta Tavolara. “Una corazzata”, “Una squadra di altra categoria” questo si è detto in settimana per descrivere la formazione di Massimo Mariani ma quella vista al Francioni è stata una squadra quasi sterile e con i giovani di lega in completo affanno. La dimostrazione palese è stata nel cambio nel primo tempo di Minutola per Carboni. I ragazzi di Facci invece hanno confermato solo quello che di buono si era visto quindici giorni fa nel capoluogo pontino. Squadra che vuole imporre il suo gioco e cerca di farlo palla a terra, senza forzare e senza gettare mai un pallone. Per il resto poi ci dovrebbero pensare quei 4 lì davanti. Terminale offensivo che stavolta è stato Nunzio Majella non ha perdonato (stesso discorso per Santucci, senza considerare Majella senior), Cinelli è letteralmente una furia sulla sua corsia e dall’altra parte si alternano con ottimi risultati Tirelli e Ricciardi.

FESTA L’ARMA IN PIU’ – La vera arma in più sembra proprio Festa, prima partito con Sibilia ad inizio stagione e poi accantonato subito dopo con la ricerca sul mercato di centrocampisti per sostituirlo. Ora l’ex Gaeta invece sembra rinato nel nuovo avanzato. Il numero dieci ha mostrato da subito di trovarsi bene in quel ruolo con un appoggio al bacio per Majella poco sfruttato ma è stato presente nella maggior parte delle azioni nerazzurre. Ogni palla che partita da Salvagno è passata per l’appoggio finale di Festa, spesso e volentieri preciso ma sopratutto determinante. Nemmeno a dirlo infatti l’appoggio per il facile tap-in di Cinelli nel secondo tempo ha portato proprio la firma di Festa. La cura Facci però passa anche per Moretto dietro che sembra ormai aver conquistato il posto affianco a Mariniello nel cuore della difesa.

majella-1-0MAJELLA GOL – Che si era messa bene per il Latina comunque lo si era notato già dai primi minuti quando una conclusione di Salvagno viene respinta malamente da Garau con Majella che da pochi passi centra nuovamente il portiere sbagliando il suo primo appuntamento con il gol. Qualche minuto dopo di nuovo Salvagno ci prova dalla distanza sfiorando il palo. Il Latina è vivo e controlla il match bloccando sul nascere le sfuriate sarde. Al 20′ passa la squadra di Facci: solito passaggio perfetto di Salvagno per Tirelli, passaggio in mezzo del ’90 nerazzurro ed arriva il sigillo sotto porta di Nunzio Majella. Partita in discesa e pontini ancora pericolosi sopratutto sulla sinistra con il solito Cinelli che semina il panico in avanti e da filo da torcere anche dietro.

gol-annullato-a-salvagnoRADDOPPIO NERAZZURRO – Con un primo tempo praticamente dominato Facci non può che chiedere ai suoi di continuare così anche nella ripresa. I suoi ragazzi recepiscono al volo ed entrano in campo con la stessa voglia, la stessa determinazione. Al quarto d’ora della ripresa azione sulla destra palla per Festa dentro l’area di rigore con il numero dieci che dopo un ottimo movimento scarica per il solo Cinelli che da dentro l’area di rigore batte di piattone destro Garau. Il doppio vantaggio sembrava triplicato quando Salvango su punizione a due in area trova il sette alla destra di Garau ma l’arbitro decide di annullare per un fallo “invisibile” proprio sul numero uno sardo. Il resto della gara è pura amministrazione anche se Puddu con un gol mette in apprensione la formazione pontina solo nei minuti finali.

cinelli1nunzio-majellamariniello

Fotoservizio Gianluca Biniero

Stefano Scala

LATINA – TAVOLARA 2 – 1 (1 – 0 pt)
Latina: Maiorani, Scuoch, Iozzino, Napolioni (Caputi 37’st), Mariniello, Moretto, Tirelli, Salvagno, Majella N. (Majella R. 31’st), Festa, Cinelli (Ricciardi 22’st). All. Facci. A disp.: Vidoni, Santu, Facci, Giacinti, Caputi, Ricciardi, Majella R.
Tavolara: Garau, Spano, Mura (De Gortes 40’st), Levrini (Cucchi 14’st), Scugugia, Usai, Carboni (Minutola 32’pt), Di Gennaro, Puddu, Atzeni, Siazzu. All. Mariani. A disp.: Pirosu, Cucchi, Minutola, Saba, De Gortes, Cimadomo, De Palmas.
Arbitro: Paolo Pierantoni di Ancora. Assistenti: Orlando e Cecconi di Empoli
Marcatori: Majella N. (20’pt), Cinelli (15’st), Puddu (33’st)
Note: ammoniti Latina: Cinelli, Salvagno, Mariniello, Ricciardi – ammoniti Tavolara: Carboni, Spano, Puddu, Minutola.

Lascia un commento