Nuovo campionato, vecchio Borgo Grappa

Il mercato estivo aveva certo portato delle ottime indicazioni per il Borgo Grappa. Lizzio a risolvere una volta per tutte i problemi legati alla prolificità, con l’aiuto anche di Francescato. Una difesa nuova di zecca con De Martin, Limatola, Paluzzi e Piva e un solo innesto in mediana con la scommessa Carlaccini, poco utilizzato la 

Leggi tutto

de-parisIl mercato estivo aveva certo portato delle ottime indicazioni per il Borgo Grappa. Lizzio a risolvere una volta per tutte i problemi legati alla prolificità, con l’aiuto anche di Francescato. Una difesa nuova di zecca con De Martin, Limatola, Paluzzi e Piva e un solo innesto in mediana con la scommessa Carlaccini, poco utilizzato la stagione prima all’R11 Latina. Il risultato delle prime giornate però non è stato quello sperato. Lizzio ha avuto una distorsione al ginocchio che fa preoccupare De Paris mentre gli altri hanno avuto problemi minori con la speranza di recuperarli in fretta.

carlacciniSOLITI PROBLEMI – Quindi nuovo campionato vecchi problemi per la banda di De Paris, ultima a zero punti in classifica e zero gol fatti. Domenica hanno giocato dei nuovi solo Carlaccini e Francescato ma per il resto quasi nulla è andato bene. Deserti sulla sinistra ha sofferto per tutta la gara, Dal Col è stato discontinuo mentre Magnan e Delle Fontane sono stati sovrastati dai loro rivali di centrocampo. Il tutto con Iacobelli troppo solo lì davanti con la tegola del rosso che priverà il Grappa dell’unico attaccante a disposizione.

AGGRAPPATI A DE PARIS – Quindi domenica a Velletri bisognerà usare la tattica della passata stagione che quasi stava salvando il Grappa: il sinistro dell’allenatore giocatore De Paris. Anche se i difensori recupereranno, il problema attuale del Grappa sta a centrocampo con la quasi totale assenza di costruzione. L’unico che ha fatto vedere qualcosa è stato Carlaccini che forse, con il rientro in mezzo di capitan Iazzetta potrebbe far vedere qualcosa di buono.

Stefano Scala

Lascia un commento