Parte seconda – Le squadre borghigiane vanno di moda

Al Bar dello Sport, dopo aver discusso delle categorie regine del pianeta pontino, si torna a discutere di Prima e Seconda, l’anima di questo bar. In un tavolo c’è grande ottimismo per parecchi borghi in festa. Il Sermoneta vince e convince, sorpattutto i più scettici, non aveva bisogno di convincere la Virtus Lenola invece che è 

Leggi tutto

progetto-bar-dello-sportAl Bar dello Sport, dopo aver discusso delle categorie regine del pianeta pontino, si torna a discutere di Prima e Seconda, l’anima di questo bar. In un tavolo c’è grande ottimismo per parecchi borghi in festa. Il Sermoneta vince e convince, sorpattutto i più scettici, non aveva bisogno di convincere la Virtus Lenola invece che è a punteggio pieno anche grazie ad un super Triolo. Si intravedono però parecchie discussioni su Nuovo Latina e Borgo Grappa. Che fine ha fatto il gioco spregiudicato di Bilali?Dove sono finiti tutti i nuovi arrivi di un Borgo Grappa ancora in crisi?I più piccoli invece stanno parlando di goleador, come sempre, sicuramente saranno stati colpiti dalla grande domenica di Aureliano Triolo e Christian Roma…

CHI SALE…

mister-campagnaSermoneta, dove l’1-0 è di casa
La grande seconda parte della scorsa stagione non è un caso. Questo Sermoneta ormai è una squadra solida che difficilmente tradisce il proprio allenatore, Marco Campagna. Due vittorie per 1-0 sono il segnale che i gialloblu concedono pochissimo e fanno della compattezza la propria arma migliore. Chi vuole vincere il titolo un’occhiata a questo Sermoneta la dovrà dare…

“Le borghigiane” vanno di moda
Tre delle quattro squadre in testa alla Prima categoria a punteggio pieno sono le cosiddette “borghigiane”: se per Borgo Flora e Podgora è una posizione che non sorprende, fa sensazione l’Atletico Bainsizza di Jonny Colucci: cinque reti in due gare ed un bel gioco mostrato in campo. Ad ottobre le borghigiane vanno di moda…

Aureliano Triolo

Aureliano Triolo, l’ “imperatore” del gol
Che fosse un bomber di razza lo si sapeva già. Il passato, con Monte San Biagio e Pro Calcio Fondi, sta lì a dimostrarlo. Un’altra cosa però è essere decisivi da subito come sta facendo Aureliano Triolo a Lenola. Un gol all’esordio col Nuovo Latina, addirittura tre domenica col Sabaudia. Con un nome così importante, Aureliano non può che essere l’imperatore del gol!!

Giacobone e Orbisaglia, Cisterna vola
Strano connubio quello tra la punta goleador e l’allenatore ma a Cisterna questa domenica i due sono stati veri protagonista. Il primo è andato sotto i riflettori grazie ad una quaderna tanto importante quanto fondamentale. Il secondo invece si gode la sua baby macchina che per il momento sta andando a mille senza mai incontrare grandi ostacoli, oppure i grandi ostacoli davanti a loro sembrano solo dei sassolini.

ugolini-1La difesa non incassa, Roma manda ko
Momento d’oro per il Santa Rita di Maurizio Pinti. Di questi tempi l’allenatore può essere felice per parecchi aspetti della sua squadra: la truppa dei baby continua ad aumentare e quei giovani che solo l’anno scorso facevano i loro esordi, quest’anno sembrano già dei senior. Intanto diero la difesa resta imbattuta. In campionato e Coppa infatti zero gol subiti per l’Agora delle statistiche di tutto rispetto. Di tutto rispetto anche quelle di Christian Roma, due partite due gol pesanti da tre punti e l’Agora è in vetta alla classifica.

Marina Club, gradita sorpresa
Sei punti in due giornate per la compagine allenata da Enzo Falso che si pone tra le sorprese di questo avvio nel Girone P. Il colpaccio del “Riciniello” ai danni della Don Bosco Gaeta dimostra che questo Marina Club è una squadra matura. Il futuro ci dirà se è anche da primato.

Amatoriale Bassiano, matricola terribile
Da ripescata a giustiziera della corazzata Sonnino. Il calcio sa offrire anche queste favole a volte: i gialloblu del presidente Di Muzio sembravano la classica vittima sacrificale ed invece sono stati capaci di dare la prima delusione al grande Sonnino di Cesare Baroni. E attenzione a Gerry Cantali…

…E CHI SCENDE!

Nuovo Latina, si attende il tocco del mister
Alcuni l’avevano messa come l’anno scorso tra le possibili retrocesse, altri invece, conoscendo Besnik Bilali l’hanno messa tra le possibili sorprese. Per il momento i risultati danno ragione ai primi con due sconfitte e zero gol fatti. Momento difficile ma il mister è un uomo di calcio e sicuramente troverà la soluzione per uscire da questo momento.

francescato-passaGrappa, gli infortuni non sono l’unico alibi
Un mercato durato praticamente una settimana con tanti giocatori arrivati al Morgagni per conquistare una salvezza tranquilla. Tanti progetti estivi con un De Paris che, anche se soddisfatto degli arrivi, aspettava il campo per avere delle risposte. Bè, il mister amaranto delle risposte le ha avute ma per il momento sono negative. Gli infortuni hanno dimezzato la squadra ma sopratutto hanno messo fuori causa gran parte dei nuovi arrivi lasciando al campionato un Borgo Grappa praticamente uguale a quello dell’anno scorso. Domenica con lo Scalo infatti si è vista la solita squadra, dura ad andare al tappeto (episodi a parte) ma sempre poco concludente. Se le assenze dovessero perdurare il mister dovrà davvero inventarsi qualcosa.

San Michele, così non va
Due pareggi in avvio sono un bottino un pò magro per questo San Michele, partito in estate con proclami più che bellicosi. E se sullo 0-0 di Campoverde i ragazzi di Ziroli possono anche recriminare, così non è per la partita col Montello, ripresa per i capelli con gli avversari in inferiorità numerica per un’espulsione “sospetta”. Il tempo per rimediare c’è, ora bisogna mettere in campo anche la voglia.

giovannelliR11, è crisi nera
Dove è finita la matricola terribile dello scorso anno? L’R11 di quest’anno sembra un’altra squadra: slegata, litigiosa, non unita. E’ anche per questo che mister Giovannelli ha deciso di non proseguire. Chissà se ci ripenserà…in ogni caso è il gruppo che deve prendere coscienza che così si rischia fortemente di retrocedere.

Lascia un commento