Parte prima – Pedalino e Gambino show

Entriamo, come ogni martedì, nel “Bar dello Sport” di Zonapontina. Si parla di Serie D, Eccellenza e Promozione nei vari tavolini e le discussioni sono davvero accese anche perchè il campionato continua ad andare avanti e regalare emozioni. La serie D innanzitutto. Si va dall’exploit di Gambino che con una tripletta ha preso i riflettori 

Leggi tutto

progetto-bar-dello-sportEntriamo, come ogni martedì, nel “Bar dello Sport” di Zonapontina. Si parla di Serie D, Eccellenza e Promozione nei vari tavolini e le discussioni sono davvero accese anche perchè il campionato continua ad andare avanti e regalare emozioni. La serie D innanzitutto. Si va dall’exploit di Gambino che con una tripletta ha preso i riflettori con il suo Gaeta alla bravura di mister Liquidato, ormai un frequentatore assiduo del nostro bar grazie alle sue grandi mosse ed il suo Fondi sorprendente. In Promozioni emozioni alterne con l’Atletico Sabotino alla seconda vittoria di fila e il Bassiano che invece scricchiola un pò. Non va dimenticata l’Eccellenza con il Cisterna che per una domenica è la faccia sorridente tra le pontine, con il Formia tutto da dimenticare.

CHI SALE…

gambino-23Gambino, una tripletta per sfatare il tabù trasferta
Il Gaeta non vinceva lontano dal “Riciniello” dalla 23esima giornata dello scorso anno (successo col Ferentino). Ci voleva un super Gambino per tornare da Selargius con la gioia dei tre punti: tre come le reti di Giuseppe Gambino che ha aperto le marcature biancorosse nel primo tempo e poi scavato il solco decisivo con i sardi nella seconda metà della ripresa. La concorrenza è avvisata: lui e Marzullo là davanti fanno sul serio…

pedalinoPedalino multato al Quinto Ricci per eccesso di velocità
Aveva già destato buona impressione nelle sue prime uscite stagionali. Nel 4-2-3-1 dava quella vivacità alle fasce essenziale per una squadra. Il Pedalino visto domenica però è riuscito a migliorare anche quell’ottima impressione con delle accellerazioni assolutamente devastanti. Da seconda punta è riuscito a svariare con una sola certezza: lasciare il suo marcatore sul posto. Con lui e Corsetti è meglio non lasciare troppe praterie altrimenti qualsiasi avversaria verrà punita.

Liquidato, l’uomo in più del Fondi
Sembra passato un secolo dalla burrascosa scorsa stagione del Fondi con i tre cambi di panchina. Quest’anno Fondi sembra l’isola felice tra le pontine in serie D. Tutto il merito va a Stefano Liquidato (anche se conoscendolo direbbe il contrario). Il mister ex Nola ha portato professionalità, serenità, gioco ma sopratutto risultati che sono il vero ossigeno per un allenatore. Domenica l’altra mossa del mister rossoblu, fuori due giocatori chiave di questa stagione e dentro il giovane Di Maio, il tutto in un 4-4-2 che ha dato ragione proprio al tecnico. Infatti altra vittoria ma in trasferta e posizione ai vertici ancora assicurata. La dirigenza del Fondi farebbe bene a non lasciarsi sfuggire un tecnico del genere.

Cisterna, ora si comincia a ragionare
Potrebbe anche essere la prima vittoria in trasferta ma in realtà questo Cisterna gioca dalla prima giornata in trasferta e forse ora sta cominciando a metabolizzare l’assenza di un campo d casa. I sette punti in classifica non sono granchè ma almeno ora il morale è aumentato grazie al 2-0  inflitto in casa del Cecchina

spogliatoioAtletico Sabotino, la solidità fatta squadra
Seconda vittoria consecutiva per i biancoverdi. Dopo il colpaccio di Bassiano i ragazzi di D’Andrea si sono ripetuti in casa, non lasciando scampo al Clc Priverno. La chiave sta nell’imperforabilità della difesa (Tarricone è imbattuto da tre gare) ma anche in un gioco che sa appoggiarsi bene sugli esterni. E poi Funari là davanti è quello di sempre: brontolone ma lottatore vero. Giocando così, l’obiettivo salvezza sarà presto riduttivo.

Nuova Itri, spettacolo a Roccasecca
Avrebbero scommesso in pochi che la Nuova Itri sarebbe tornata dal campo della capolista Roccasecca con una vittoria per 3-0. Ed invece i biancocelesti hanno compiuto il colpaccio, facendo un favore alle altre squadre pontine d’alta classifica ma soprattutto dimostrando che questo Girone D non avrà dominatori assoluti. A meno che mister Caneschi non ricrei quella macchina da gol che era l’Itri lo scorso anno…

…E CHI SCENDE!

Formia, mal di trasferta?
Che tonfo per il Formia di Sasà Amato che torna da Zagarolo con tre gol sul groppone. E’ la seconda sconfitta esterna consecutiva per i biancocelesti che, contando anche il ko di Cisterna in Coppa Italia, hanno subito la bellezza di dieci reti nelle ultime tre gare lontano dal “Perrone”. A Zagarolo qualche attenuante c’è (vedi il gol preso al primo minuto) ma Amato dovrà sistemare la retroguardia se vorrà puntare al bersaglio grosso…

bocchinoBassiano, primi campanelli d’allarme
La sconfitta casalinga di domenica scorsa con l’Atletico Sabotino poteva anche rappresentare una giornata storta. Il ko subito a Colfelice certifica il momento delicato del Bassiano che d’incanto ha smesso di essere quella macchina da gol delle prime giornate. Bocchino deve correre subito ai ripari: anche perchè, come direbbe il Trap, il materiale a sua disposizione è certamente seta…

Lascia un commento