Latina, un punto col carattere

E’ un Latina che ha carattere. E’ questa la morale che emerge da Sanluri, dove il Latina ha avuto la forza di rimontare due reti nella ripresa e di sfiorare anche la vittoria nel finale, nonostante l’espulsione di Santucci avesse ridotto i nerazzurri in dieci. I problemi però sembrano gli stessi dell’era Sibilia: difficoltà nei 

Leggi tutto

Sanluri-LatinaE’ un Latina che ha carattere. E’ questa la morale che emerge da Sanluri, dove il Latina ha avuto la forza di rimontare due reti nella ripresa e di sfiorare anche la vittoria nel finale, nonostante l’espulsione di Santucci avesse ridotto i nerazzurri in dieci. I problemi però sembrano gli stessi dell’era Sibilia: difficoltà nei primi tempi delle gare esterne e poi furiose rimonte nei secondi tempi, nei quali non sempre però si può rimediare ai disastri dei quarantacinque minuti iniziali.

Sanluri-LatinaTRE MINUTI DA INCUBO – A Sanluri fortunatamente tutto questo è successo.Il Latina si presenta al “Campo Nou” con la formazione annunciata alla vigilia e con le novità, rispetto al match col Rieti, di Festa a centrocampo e Santucci in attacco: lo schema è il solito 4-2-3-1. La prima mezzora scorre senza particolari sussulti ma con un Latina che si fa apprezzare per un buon possesso palla. Al 34´, come un fulmine a ciel sereno, ecco il vantaggio del Sanluri: Maiorani fa il miracolo su Sorrentino ma non può nulla sul tap-in dello stesso attaccante sardo. Passano tre minuti (37´) e il Sanluri trova il raddoppio su una disattenzione generale del Latina. I nerazzurri perdono palla in attacco, in seguito ad azione di calcio d´angolo, i sardi partono in contropiede e Fanni da posizione defilata spara verso la porta del Latina, la palla colpisce il montante, torna in campo e sbatte sul petto di un sorpreso Scuoch prima di terminare alle spalle di Maiorani. Al 40´ il Latina va vicino al gol con Ricciardi che, servito da Festa, supera il portiere con un pallonetto preciso ma debole e Subega riesce a salvare sulla linea.

SUPER CINELLI – Nella ripresa è tutta un’altra musica. Ricciardi serve Cinelli che, appostato sul dischetto del rigore, centra in pieno il palo alla sinistra di Carnevali con un destro a giro. Un minuto dopo lo stesso Cinelli accorcia le distanze grazie ad un calcio di punizione calciato centralmente sul quale Carnevali si dimostra non all´altezza della situazione. Dimezzato lo svantaggio il Latina ci crede ancor di più e trova il meritato pari al 64′ con un bel destro di controbalzo di Napolioni.

SANTUCCI, CHE INGENUITA’ – Nemmeno il tempo di esultare e il Latina rimane in dieci per un´ingenuità di Nilo Santucci che si becca il secondo giallo della gara e sempre per proteste. Nonostante l´inferiorità il Latina chiude in crescendo e nel finale si vede negare un calcio di rigore netto per un evidente fallo di mano in area sarda di un difensore di casa su tiro di Salvagno.

SANLURI-LATINA 2-2
Sanluri: Carnevali, Leone, De Santi, Rossini, Colombo, Pobega, Fanni, Bric, Borrotzu, Sorrentino (83´ Brunetto), Del Grande (93´ Sanna). A disp.: Ulasci, Bisio, Del Rio, Zazza, Angelini. All.: Petrone
Latina: Maiorani, Scuoch, Iozzino, Napolioni (83´ Caputi), Mariniello, Moretto, Ricciardi (60 Tirelli), Salvagno, Santucci, Festa, Cinelli (72´ Giacinti). A disp.: Vidoni, Santu, Facci, Majella R. All.: Facci
Arbitro: Calabrese di Lecco. Assistenti: Carboni di Sassari e Mariotti di Olbia
Marcatori: 34´ Sorrentino, 37´ Scuoch (aut.), 47´ Cinelli, 63´Napolioni
Note – Espulso Santucci al 68´ per doppia ammonizione. Ammoniti: Pobega.

Fotoservizio: Simone Nonnis

Davide Di Cesare

Lascia un commento