Iannarilli-Passini, la seconda categoria si infiamma

SAMA’ ( Rondinelle – Budoni 3-0) – Speriamo che questo sia solo un punto di partenza per ricominciare a fare i punti e scalare la classifica. Ho visto un Aprilia finalmente ritrovato e capace di approcciare alla partita nel modo giusto come non succedeva da molto tempo. Abbiamo cominciato con la concentrazione e l’approccio psicologico 

Leggi tutto

samaSAMA’ ( Rondinelle – Budoni 3-0) – Speriamo che questo sia solo un punto di partenza per ricominciare a fare i punti e scalare la classifica. Ho visto un Aprilia finalmente ritrovato e capace di approcciare alla partita nel modo giusto come non succedeva da molto tempo. Abbiamo cominciato con la concentrazione e l’approccio psicologico che avevamo chiesto in settimana ai ragazzi. Questa è una squadra che può fare risultato con chiunque, soprattutto se torneranno a disposizione tutti quegli effettivi che ci sono mancati finora per un motivo o per l’altro.

D’ANGELO (Astrea – Fondi 0-2) – Abbiamo sfruttato al massimo le nostre azioni offensive, abbiamo condotto una partita attenta e siamo riusciti a metterla da subito sul giusto binario. Questo sicuramente ci ha dato un vantaggio durante tutta la partita. Di Maio ha fatto un’ottima gara, sappiamo di avere dei giocatori di grandi qualità e una rosa importante. Non abbiamo mai corso grandi pericoli, l’Astrea non si è quasi mai reso pericoloso ma questo è anche merito dei nostri calciatori che hanno condotto una partita attenta, ancor di più con l’uomo in meno. Il mister ha dato un bel gioco alla squadra, probabilmente ci manca l’attaccante da 20 gol a stagione ma giocando bene prima o poi il gol riusciamo a farlo. Domenica affronteremo un Selargius arrabbiato, dobbiamo restare concentrati e con i piedi per terra.

FACCI (Sanluri – Latina 2-2) – Meritavamo di più – afferma Mauro Facci – La gara sostanzialmente l’abbiamo fatta noi e se non sono arrivati i tre punti è soltanto per due ingenuità commesse nella parte conclusiva del primo tempo. E’ un peccato anche perché abbiamo chiuso il match in crescendo e alla fine c’era un rigore nettissimo a nostro favore.

sasa-amatoAMATO (Zagarolo – Formia 3-0) – Prendere un gol al primo minuto in quella maniera è stato fatale ed è poi diventato tutto più difficile. Nel nostro massimo sforzo abbiamo incassato il gol del 2-0 e non siamo più riusciti a rientrare in partita. Dobbiamo cambiare assolutamente mentalità e cercare di recuperare gli infortunati per avere più alternative nel corso della partita.

IALONGO (Roccasecca – Nuova Itri 0-3) Abbiamo disputato davvero una gara eccellente – ha dichiarato soddisfatto il presidente Ialongo – Siamo riusciti a fare risultato in casa della prima in classifica. La speranza, ora, è che questo successo ci consenta di intraprendere un cammino che ci possa far avvicinare alle prime posizioni.

VELLETRI (Pro Calcio Fondi – Anitrella 2-2) I ragazzi hanno fatto davvero il massimo per la situazione di grande emergenza che stiamo vivendo. In un campionato come quello di Promozione non si possono regalare sempre setto o otto uomini. Per noi si tratta di un punto guadagnato, perchè l’Anitrella si è dimostrata una grandissima squadra che avrebbe tranquillamente potuto uscire dal campo con i tre punti.

PERROTTA (Vis Terracina – Indomita Pomezia 3-0) Il risultato non deve trarre in inganno – ha dichiarato a fine gara mister Perrotta – avremmo potuto chiudere la partita molto prima ed invece abbiamo sofferto fino al raddoppio di Ledhili. Certo, siamo in netto progresso ma dobbiamo ancora lavorare molto.

RAMAZZOTTO (Hermada – Samagor 0-0) Sono molto soddisfatto dei due pareggi – ha detto mister Ramazzotto – abbiamo incontrato due grandi squadre come SS.Pietro e Paolo e Sa.Ma.Gor., quindi era difficile far meglio.

CiaramellaG.CIARAMELLA (Hermada – Samagor 0-0)
Penso che sulla prestazione ci sia poco da dire, visto che Catonio è stato il migliore in campo.

ARMENI (Roccagorga – Podgora 1-3) E’ stata vittoria fondamentale peraltro giunta al termine di una prestazione di ottimo livello. Fare risultato non è mai facile, per cui la strada imboccata è certamente quella giusta. Ora non dobbiamo fermarci e continuare a lavorare come stiamo facendo.

STEFANINI (Roccagorga – Podgora 1-3)Il nostro campionato comincerà domenica prossima – ha esordito il tecnico rossonero – A partire dal prossimo impegno, infatti, contiamo di recuperare tutti gli infortunati e, a quel punto, potremo dimostrare il nostro vero valore che non corrisponde sicuramente all’attuale posizione di classifica. Certo, siamo dispiaciuti per il risultato perchè abbiamo costruito diverse palle gol che però non siamo riusciti a sfruttare.

ORBISGAGLIA (Atletico Cisterna – Nettunosandalo 5-1) –Dobbiamo sfruttare questo ottimo momento di forma e fare più punti possibili. L’obiettivo resta quello della salvezza. Loro comunque sono una bella squadra con elementi validi, poi quando le giocate non ti escono è ovvio che ti gira tutto male. Ci vuole comunque bravura e fortuna per fare risultato, a noi è andata bene. Pensiamo a salvarci e poi vedremo cosa uscirà fuori.

paolazziPAOLAZZI (Virtus Lenola – Sabaudia 5-2) – Questo è certamente un risultato bugiardo. Sul 2-2 abbiamo preso una traversa e la partita poteva assolutamente cambiare. Loro comunque non hanno rubato nulla. Davanti possono fare davvero male, devi attaccarli per metterli in difficoltà.

PINTI – (Sporting Terracina – Agora Santa Rita 0-1) –A differenza di domenica abbiamo meritato alla grande la vittioria. I ragazzi hanno dato una gran bella risposta dopo la prova contro il Santa Maria. Non abbiamo mai rischiato nulla, è stata una gara maschia lottata molto a centrocampo. Nella ripresa siamo entrati meglio in campo e poi abbiamo trovato il gol. Rispetto all’anno scorso siamo più concreti, sfruttiamo le occasioni che creiamo.

iannarilli-incazzatoCURIOSITA’ DAI CAMPI – Al Morgagni il pubblico delle grandi occasioni. Tanti addetti ai lavori accorsi per assistere al match tra Borgo Grappa e Latina Scalo. Tra questi anche l’attaccante Passini, ora al Cori, ma grande ex del team scalense. A fine gara mentre Iannarilli, tecnico del Latina Scalo usciva dagli spogliatoi, è nato un piccolo ma significativo battibecco tra i due. Il succo del discorso? Che i cavalli si vedono solo all’arrivo. I cavalli in questione sono Cori e Latina Scalo, in uno scontro a distanza che dopo sole due giornate di campionato già appassiona e fa discutere. Questo è il bello del calcio!

SELLAN (GRAPPA – LATINA SCALO 0-2)“Abbiamo giocato male, questo è vero, ma la direzione arbitrale ha lasciato a desiderare in occasione del calcio di rigore assegnato a loro e negato a noi. Il direttore di gara ha utilizzato due metri differenti compromettendo la nostra partita”.

Lascia un commento