Roccagorga, Stefanini ci ripensa e torna in panchina

Tira e molla davvero infinito quello che sta avvenendo in queste ore a Roccagorga dove il tecnico Ubaldo Stefanini ha prima rassegnato il proprio mandato nelle mani della società per poi, nel giro di quarantotto ore, tornare sui propri passi, convinto dalla stessa dirigenza rossonera. Ma veniamo alla ricostruzione dei fatti di questi ultimi caldi 

Leggi tutto

stefanini-2-roccagorgaTira e molla davvero infinito quello che sta avvenendo in queste ore a Roccagorga dove il tecnico Ubaldo Stefanini ha prima rassegnato il proprio mandato nelle mani della società per poi, nel giro di quarantotto ore, tornare sui propri passi, convinto dalla stessa dirigenza rossonera. Ma veniamo alla ricostruzione dei fatti di questi ultimi caldi giorni in casa Roccagorga: domenica, dopo la sconfitta in quel di Sermoneta, Stefanini decide di presentare le proprie dimissioni, deluso sia dalla presunta inadeguatezza della propria rosa per il campionato di Prima categoria, sia dall’atteggiamento di alcuni giocatori con i quali i rapporti sono andati un pò deteriorandosi col tempo. Le sue richieste alla società sono chiare: ritorno immediato sul mercato (anche prima della finestra novembrina, cercando giocatori svincolati) per rinforzare l’organico a propria disposizione.

L’INCONTRO CHIARIFICATORE – Con questi presupposti Stefanini ha incontrato la dirigenza del Roccagorga che però ha respinto le dimissioni del tecnico, accettando le sue richieste su tutta la linea. La società rossonera si è quindi impegnata formalmente ad adeguare la rosa ad un campionato che certamente non è quello di Seconda categoria vinto lo scorso anno dal Roccagorga. Resta però da sciogliere un altro nodo: quello dei rapporti tesi tra Stefanini e qualche senatore rossonero. Riusciranno a ricomporsi o dovremo assistere in futuro ad un altro round di questo tira e molla?

Davide Di Cesare

Lascia un commento