Coppa Italia – Bassiano appeso ad un filo

Serviva una vittoria con più gol per il Bassiano per sperare al passaggio del turno di questo «improvviso ed improvvisato» giorone a tre (il Settebagni è stato ripescato proprio alla vigilia dell’inizio di questa competizione) . L’1-0 adesso costringe ora gli amaranto di sperare in una vittoria dei ragazzi di Alberto Drago con lo stesso 

Leggi tutto

mario-zottiServiva una vittoria con più gol per il Bassiano per sperare al passaggio del turno di questo «improvviso ed improvvisato» giorone a tre (il Settebagni è stato ripescato proprio alla vigilia dell’inizio di questa competizione) . L’1-0 adesso costringe ora gli amaranto di sperare in una vittoria dei ragazzi di Alberto Drago con lo stesso punteggio per andare al sorteggio con il Tor De’ Cenci. Tutti gli altri risultati porterebbero all’eliminazione. La vittoria comunque serve per il morale e per cancellare la sconfitta rimediata con l’Atletico Sabotino e preparare con più tranquillità la trasferta di Colfelice, perchè adesso il campionato e il vero e unico obiettivo per gli amaranto. Il tecnico Bocchino, proprio in questo senso, ha fatto tirare il fiato a chi aveva spinto tanto in questo inizio di stagione. La partita è sempre stata in mano dei padroni di casa che in diverse circostanze hanno sciupato delle clamorose palle gol, la più nitida è capitata proprio sui piedi dell’esordiente Maldone che al 90’, su assit di Picciotto, non è riuscito amettere dentro il pallone praticamente a porta vuota. Nel primo tempo, Di Giosia ha colpito il palo pieno con Parisi battuto.

BASSIANO – SETTEBAGNI 1-0
Bassiano
: Corsi, Morelli, Rossi, Todi, Moreta, Fantin, Maciucca (11’st Tammaro), Florian, Di Giosia ( 38’st Maldone), Zotti ( 41’st Picciotto), Cocuzzi. A disp: Villani, Montano, Cifra. All: Bocchino
Settebagni: Parisi, Torcolacci, Tartaglia, Francioni, Parisi ( 21’st Vitucci), Torbice (1’st D’Achille), Di Pascasio, Pantaleoni (34’st Trivellone), Zufferli, Belli, testa. A disp: Ruzza, Creta, Fia. All: Drago
Arbitro: D’Ambrogio di Frosinone
Marcatori: 8’st Zotti
Note: Espulso al 40’ st Cocuzzi per proteste, amminiti Todi, Fantin, Maciucca, Belli.

moreno-manciniPONTINIA – La qualificazione al secondo turno di Coppa Italia tra il Nettuno e il Pontinia è rimandata alla gara di ritorno in programma fra sette giorni al Comunale di Pontinia. E’ stata una bella gara dove è mancato solamente il gol. In campo per il Pontinia le seconde line, ovvero quei ragazzi che fino ad oggi in campionato hanno avuto poco spazio, e al triplice fischio il tecnico Moreno Mancini è rimasto soddisfatto per la prova offerta soprattutto dai giovani di lega classe ‘91. La squadra amaranto ha così confermato di non essere più una sorpresa: un gruppo che ha tutte le carte in regola per una stagione dalle grandi soddisfazioni. La gara iniziava con una staffilata di Raso al 5’ con il pallone che lambiva il palo. Il Nettuno rispondeva al 18’ con un tiro improvviso di Tomassi che andava ad infrangersi sul palo. Alla mezz’ora la grande occasione per gli amaranto con Tommasino che a tu per tu con Tavlov calciava alto. Nella ripresa partiva forte il Nettuno che ancora una volta con Tomassi sfiorava il gol, con il palo che per la seconda volta salvava il Pontinia. Il ritmo con il passare dei minuti andava a calare con i due tecnici che cominciavano le loro sostituzioni.

NETTUNO – PONTINIA 0 -0
Nettuno
: Tavlov, Trapani, Valenti, Graziosi, Tomassi, Rossi, Liady, De Bonis, Dian (23’st Tacchi), Cupellaro, Leoni (10’pt Belli). A disp: Castellani, Manzitelli, Bramante, Zamparini. All. D’Ambra
Porntinia: Carbone, Stefanelli, Onorato, Raso, Agostini (15’st Tommasino M.), Ambnrosi, Tommasini E. (42’st Guarda), Terrinoni, Di Raimo (28st Raparelli), Perfetti, Sinigaglia. A disp: D’Orazio, Fiorini, Conti, Di Emma. All: Mancini
Arbitro: Magnani di Roma
Note: ammoniti Ambrosi, Tommasino M. Tomassi e Valente.

Lascia un commento